AlmaLaurea - Università di Milano Bicocca

I laureati tra (im)mobilità sociale
e mobilità territoriale

Il convegno AlmaLaurea si caratterizza per un’innovazione rispetto al passato: la presentazione congiunta dei due rapporti, quello sul Profilo dei laureati e quello sulla Condizione occupazionale dei laureati.

La presentazione congiunta permetterà di delineare a tutto tondo la performance dei laureati italiani e approfondire il tema della mobilità dei laureati, declinata in senso sia territoriale sia sociale. Peraltro, grazie alle recenti adesioni degli Atenei partecipanti all’iniziativa Stella, il consorzio AlmaLaurea include oggi ben 72 università, con una copertura del 91% del sistema. Il Convegno offre dunque l’opportunità di celebrare anche questo importante traguardo per il sistema universitario nazionale.

La XVII Indagine AlmaLaurea.
Il Profilo dei laureati, quest’anno ha coinvolto circa 250mila laureati di 64 università, restituisce una minuziosa fotografia delle principali caratteristiche dei laureati, dalla riuscita universitaria, alle condizioni di studio all’università, dalla soddisfazione per il percorso di studi appena concluso, alle esperienze di stage, lavoro e studio all’estero compiute durante gli studi.
L’indagine sulla Condizione occupazionale dei laureati riguarda oltre 400mila laureati di 71 università aderenti ad AlmaLaurea. L’indagine esamina la condizione occupazionale dei colleghi laureatisi negli anni 2013, 2011, 2009, intervistati ad 1, 3 e 5 anni dall’acquisizione del titolo. Si tratta di uno strumento fondamentale per valutare l'efficacia esterna del sistema universitario e per rilevare l'apprezzamento e la capacità di valorizzazione del mondo del lavoro nazionale ed estero nei confronti dei laureati.

Gli effetti della recessione si sono riverberati su entrambe le forme di mobilità, sociale e territoriale, con segno opposto. La presenza di minori opportunità occupazionali non si è distribuita in maniera omogenea tra diversi territori e gruppi sociali, così innescando fenomeni di polarizzazione. Le economie che meglio hanno retto l’impatto della recessione e che per prime ne sono uscite hanno assorbito laureati provenienti da altri paesi e territori. Il conseguente aumento della mobilità territoriale dei laureati italiani ha rafforzato i fenomeni di brain drain, con esiti negativi a lungo termine, già segnalati nei Rapporti AlmaLaurea dello scorso anno, causati dalla riduzione del potenziale di crescita del nostro Paese e, in particolare, del Mezzogiorno.

Le diseguaglianze sociali nell’accesso all’università riscontrate nell’indagine sul Profilo dei laureati trovano spiegazione anche nella limitata mobilità sociale nel mercato del lavoro rilevata attraverso l’indagine sulla Condizione occupazionale. Dunque, due facce della stessa medaglia: per garantire pari opportunità di accesso all’istruzione avanzata occorre anche garantire pari opportunità di riuscita nel mercato del lavoro.

Oltre agli effetti negativi diretti sulla capacità di valorizzazione del capitale umano, la ridotta mobilità sociale riscontrata nel mercato del lavoro retroagisce, attraverso le aspettative di inserimento occupazionale, sulle scelte d’istruzione dei gruppi sociali svantaggiati, ingessando ancora di più la struttura sociale. Tutto ciò mette a dura prova, già ora ma soprattutto in prospettiva, il patto che sta alla base della nostra democrazia e Costituzione.

L’adozione di misure volte ad alimentare pari opportunità educative e occupazionali, oltre ad essere ispirata a principi di equità, appare essere sempre più, anche alla luce di quanto risulta dalle indagini AlmaLaurea, uno strumento per promuovere l’efficienza.

 

Presiede e introduce: Fabio Alberto ROVERSI MONACO (Presidente di AlmaLaurea) 

Ore 9,45
Saluti di benvenuto:
Cristina MESSA (Rettore dell’Università di Milano-Bicocca)

Saluti: 
Cristina TAJANI (Assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca - Comune di Milano)
Valentina APREA (Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro - Regione Lombardia)

Ore 10,10
Andrea CAMMELLI (Fondatore e Direttore di AlmaLaurea)

Ore 10,15
Presentazione:
Rapporto sul profilo e sulla condizione occupazionale dei laureati 
Giancarlo GASPERONI (Univ. di Bologna - AlmaLaurea) e Francesco FERRANTE (Univ. di Cassino e del Lazio Meridionale - AlmaLaurea)

Video con testimonianze di neolaureati

Ore 11,10
Approfondimento:
La mobilità sociale dei laureati 
Elena MESCHI (Univ. Venezia Ca’ Foscari) e Silvia GHISELLI (AlmaLaurea) 

Video con testimonianze di neolaureati all’estero: per scelta o per necessità?

Ore 11,50
Approfondimento:
La mobilità territoriale dei laureati 
Mario MEZZANZANICA (Univ. di Milano-Bicocca) e Davide CRISTOFORI (AlmaLaurea)

Ore 12,20
Approfondimento:
La mobilità sociale e territoriale dei dottori di ricerca 
Nello SCARABOTTOLO (Univ. di Milano Statale) e Claudia GIROTTI (AlmaLaurea)

Ore 13,00
Pausa pranzo

 

Presiede: Loredana GARLATI (Univ. di Milano-Bicocca)

Ore 14,30
Faccia-a-faccia:
Valutazione e meritocrazia: come coniugare efficienza ed eguaglianza di opportunità 

Coordina: Gianni TROVATI (Sole24Ore)

Stefano FANTONI (Presidente, ANVUR)
Andrea FIORINI (Presidente, Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari)
Daniele LIVON (Direttore Generale Programmazione, Coordinamento e Finanziamento Istituzioni della Formazione Superiore - MIUR)
Stefano PALEARI (Presidente, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane)

Ore 16,00
Tavola rotonda

Immobilità sociale e fuga dei cervelli: due sfide per l’Italia
Introduce e coordina: Maurizio FRANZINI (Univ. La Sapienza)

Tito BOERI (Presidente INPS)
Mauro FIORENTINO (Univ. della Basilicata)
Sauro MOCETTI (Banca d’Italia)
Emilio REYNERI (Univ. Milano-Bicocca)

Gianfelice ROCCA (Presidente, Assolombarda)
Stefani SCHERER (Univ. di Trento)
Gianfranco VIESTI (Univ. di Bari)
 

Domande e interventi del pubblico

Ore 17,30
Chiusura dei lavori

 

 

Bibliografia dei relatori

Emilio Reyneri

Sociologia del mercato del lavoro (Il Mulino, 20114); (con Federica Pintaldi) Dieci domande su un mercato del lavoro in crisi (Il Mulino, 2013); “Occupazione e disoccupazione giovanile: ieri e oggi” in Sociologia del lavoro, 2014 n. 4.

La conferenza si è tenuta il 28 maggio 2015

 

 

Università degli Studi di Milano-Bicocca

Aula Magna - Edificio U6
Piazza dell'Ateneo Nuovo 1
​Milano

 

 

 

Come arrivare
 

Con il treno
 

La stazione più vicina all'Università degli Studi di Milano-Bicocca è Milano Greco Pirelli, servita direttamente dalle linee ferroviarie:
S9
Saronno-Albairate
S8
Lecco-Milano-Pta Garibaldi
S11
Chiasso-Milano Pta Garibaldi
Treni R
Milano-Treviglio-Brescia
Milano-Bergamo via Carnate
Milano-Monza-Molteno-Lecco
Milano-Lodi-Piacenza
Milano-Pavia- Voghera

La stazione di Milano Greco Pirelli è raggiungibile dalle stazioni di:

Milano Porta Garibaldi in circa 7 minuti con 4 corse ogni ora
Milano Lambrate in circa 7 minuti con la linea S9, e treni R da/per Brescia, più alcuni treni da Piacenza, Voghera
Imboccando Viale dell'Innovazione, strada adiacente al teatro degli Arcimboldi, si raggiunge Piazza dell'Ateneo Nuovo e gli edifici U6/U7.

Dalla Stazione Centrale si può prendere l'autobus 87.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Trenord

 
Con la metropolitana
 

La LINEA 5 serve la Bicocca con due fermate: Bicocca, in Viale Fulvio Testi all'altezza di Piazza della Scienza, e Ponale, nei pressi dell'edificio U16.
LINEA 1: fermata Precotto poi metrotranvia 7 in direzione Messina.
LINEA 3: fermata Zara poi metrotramvia 7 in direzione Precotto.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell'ATM

 
Con le linee di superficie
 

Tram

Linea 7: fermata Arcimboldi Ateneo Nuovo per gli edifici U6/U7
La fermata Stazione Greco consente l'interscambio con la navetta Bicocca.
Linea 31: fermata San Glicerio

Autobus

Linea 87: percorre i viali interni al campus, la linea collega Sesto Marelli alla stazione Centrale
Linea 51: fermata Ponale Testi.
Linee 81 e 86: dalla fermata Breda Rucellai, è possibile utilizzare il sottopasso pedonale per raggiungere piazzale Egeo
Linea 728: fermata Milano Greco (capolinea)

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dell'ATM

 
Con l'aereo
 

Dall'aereoporto di Milano Linate è possibile prendere il bus 73 in direzione S. Babila M1, al capolinea si prosegue sulla linea 1 della metropolitana.

Chi arriva all'aereoporto di Milano Malpensa può prendere il treno navetta Malpensa Express. E' consigliabile utilizzare i treni che fermano alla stazione di Milano Porta Garibaldi.

In alternativa dalla stazione Cadorna è possibile proseguire sulla linea 1 della metropolitana, direzione Sesto 1° Maggio F.S.

 
Con l'automobile
 

Dall'autostrada Torino-Venezia uscita "Milano - viale Zara" prendere la direzione Milano Centro.

Dopo aver superato il cartello d'inizio del Comune di Milano, all'altezza dell'albergo StarTourist Hotel sulla sinistra, portarsi su viale Sarca, la prima via parallela a quella che state percorrendo sul lato sinistro.

Proseguendo lungo Viale Sarca nella medesima direzione di marcia incontrerete l'Università sulla vostra sinistra, dopo circa un chilometro.

 

Segreteria AlmaLaurea
tel. + 39 051 6088919
fax. + 39 051 6088988
e-mail: convegni@almalaurea.it

I&C s.r.l.
Gestione dei relatori
Via A. Costa, 202/6
40134, Bologna - Italy
tel. + 39 051 6144004
fax. + 39 051 6142772
e-mail: alessandra.bolognini@iec-srl.it

Ufficio Stampa AlmaLaurea
Giorgia Chicarella
tel. + 39 051 6088954
cel. +39 349 3200938
fax. + 39 051 6088988
e-mail: giorgia.chicarella@almalaurea.it

 

Questa pagina è disponibile in altre lingue: