CONVEGNO ALMALAUREA

Nel cantiere delle riforme universitarie

La X Indagine sul Profilo dei Laureati si colloca in un momento di particolare interesse per l’università italiana. Fra i 190.000 laureati AlmaLaurea del 2007 di 46 università, infatti, più del 75% ha concluso uno dei corsi di laurea avviati – dal 2001 - con la riforma universitaria. Fra questi laureati più di 100.000 hanno concluso un corso di primo livello, ma sono ormai molto numerosi – circa 38.000 (di cui 8.000 lauree specialistiche a ciclo unico) – anche i laureati post-riforma di secondo livello. Gli identikit dei laureati di primo e di secondo livello consentiranno significative verifiche sullo stato di avanzamento della riforma universitaria.

L’Indagine è stata resa possibile grazie all’adesione ad AlmaLaurea di un crescente numero di atenei che hanno consentito la predisposizione di una documentazione ampia, affidabile, tempestiva, particolarmente utile al MiUR, agli organi di governo delle università, ai nuclei di valutazione, ma anche ai Dirigenti scolastici ed al personale impegnato nella delicata opera di orientamento post istruzione secondaria superiore.

Aspetti analizzati

La disponibilità di oltre cento diverse variabili ha consentito di ottenere un aggiornato profilo dei laureati ALMALAUREA che hanno concluso gli studi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2007. L’edizione 2008 del Profilo mantiene le articolazioni adottate negli anni precedenti: ateneo, gruppo disciplinare, facoltà, corso/classe di laurea, genere e tipo di laureato (lavoratore-studente, studente-lavoratore, studente-studente). Viene mantenuta anche la distinzione fra laureati “puri” (ossia coloro che si sono immatricolati direttamente ad un corso di studi dell’università riformata) e laureati “ibridi” (ossia gli ex-studenti pre-riforma che sono transitati ad un corso post-riforma), anche se questi ultimi sono ormai in via di esaurimento.

L’Indagine analizza le caratteristiche dei laureati esaminando in particolare:
- età alla laurea ed all’immatricolazione
- punteggio agli esami e voto di laurea
- regolarità e durata degli studi
- titolo di studio dei genitori
- classe sociale di provenienza
- diploma e voto di diploma
- motivazioni nella scelta del corso di laurea
- assiduità nel frequentare le lezioni
- studio all’estero
- esperienza di tirocinio o stage
- tempo impiegato per la tesi/prova finale
- valutazione dell’esperienza universitaria
- sostenibilità del carico di studio
- conoscenza delle lingue estere
- conoscenze informatiche
- intenzione di proseguire gli studi
- settore di lavoro preferito
- caratteristiche del lavoro cercato.

Nel corso del Convegno verranno presentati inoltre i risultati di una specifica indagine sulla qualità dei tirocini formativi previsti dai corsi di laurea, condotta – on-line – sui laureati post-riforma del 2006 che hanno svolto queste attività ampiamente presenti nei piani di studio dei corsi riformati.

Ore 9

Registrazione partecipanti

Ore 9,45

Saluti:
Paola MANZINI (Assessore a Scuola, Università, Lavoro Regione Emilia-Romagna)
Giorgio PIGHI (Sindaco Comune di Modena)
Emilio SABATTINI (Presidente Amministrazione Provinciale di Modena)
Marina BONDI (Consigliere di indirizzo e docente, univ. Modena e Reggio Emilia)

Ore 10

Introduce: Gian Carlo PELLACANI (Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia)
Presiede: Fabio ROVERSI MONACO (Presidente AlmaLaurea)

Presentazione:

Il Profilo laureati 2007
Andrea CAMMELLI (Direttore AlmaLaurea)

Approfondimenti:

I laureati di secondo livello
Luisa RIBOLZI (univ. Genova) e Paolo ROSSI (univ. Pisa)

Mobilità di sede tra primo e secondo livello
Carla SALVATERRA (univ. Bologna) e Giunio LUZZATTO (Coordinamento Nuclei di Valutazione delle Università Italiane - CO.N.V.U.I.)

Tra formazione e lavoro: le esperienze di tirocinio
Paolo GARONNA (Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite) e
Mauro MEDA (Segretario Generale Associazione Italiana per la Formazione Manageriale - ASFOR)

Condizioni di vita nelle sedi universitarie
Ivonne RONCHETTI (univ. Modena e Reggio Emilia) e Vainer MERIGHI (Presidente Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori)

Dopo la laurea: aspirazioni di lavoro
Patrizia ORDINE (univ. della Calabria) e Michele ROSTAN (univ. Pavia)

L’opinione dei laureati: la qualità percepita degli studi
Gabriella SALINETTI (univ. Roma La Sapienza) e Nicola DE LISO (univ. del Salento)
 

Ore 14,30

Riforma italiana e obiettivi europei: a che punto siamo?
Maria STICCHI DAMIANI (Coordinatrice dei Bologna Experts italiani)

Ore 14,50

TAVOLA ROTONDA

Presiede: Rodolfo CECCHI (Pro-Rettore dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia)

Moderatore: Walter PASSERINI (Il Sole24ore)
Intervengono:
Andrea LENZI (Presidente CUN)
Carlo CALANDRA BUONAURA (CNVSU - univ. Modena e Reggio Emilia)
Elio FRANZINI (Presidente della Conferenza nazionale dei presidi della Facoltà di Lettere - univ. Milano statale)
Federica GUIDI (Presidente nazionale Giovani imprenditori Confindustria)
Andrea CROVETTO (Responsabile Direzione Comm. Intesa Sanpaolo)
Francesco PLANCHENSTAINER (Consiglio Nazionale Studenti Universitari - CNSU)

Ore 16,30

Conclusioni: Ministro dell'Università

Bibliografia dei relatori

Questa pagina è disponibile in altre lingue: