CONVEGNO ALMALAUREA

Valutazione dei percorsi formativi nell’Università
A dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna

L’XI Indagine sul Profilo dei Laureati viene presentata mentre perdurano, seppure con sintomi di rallentamento, i segni di una profonda crisi e ristrutturazione dell’economia italiana e prosegue una fase di complessa trasformazione del sistema universitario e di un suo riposizionamento nel Paese.

Fra i quasi 190.000 laureati AlmaLaurea del 2008, usciti da 49 università, l’87 per cento ha concluso uno dei corsi di laurea avviati – dal 2001 – con la riforma universitaria. Fra questi laureati circa 110.000 hanno concluso un corso di primo livello e più di 50.000 hanno ultimato un corso di secondo livello (tra questi ultimi, 10.000 hanno conseguito una laurea specialistica a ciclo unico).

Il precedente sistema universitario è ormai in via di esaurimento; infatti i laureati 2008 pre-riforma sono solo il 13 per cento del totale e inoltre i laureati post-riforma sono nella quasi totalità dei casi “puri”, ossia studenti che si sono immatricolati direttamente ad un corso dell’università riformata e lo hanno concluso senza il concorso di esperienze maturate nei vecchi ordinamenti. Terminata la fase caratterizzata dalle performance inevitabilmente eccellenti dei primi arrivati al traguardo della laurea, la documentazione presentata in questo Rapporto consente significativi riscontri sulle caratteristiche, divenute nel frattempo stabili, dei percorsi formativi.

L’Indagine è stata resa possibile grazie all’adesione ad AlmaLaurea di un crescente numero di atenei che hanno consentito la predisposizione di una documentazione ampia, affidabile, tempestiva, particolarmente utile al MiUR, alla costituenda agenzia per la valutazione, agli organi di governo delle università, ai nuclei di valutazione, ma anche ai dirigenti scolastici ed al personale impegnato nella delicata opera di orientamento post istruzione secondaria superiore.

Caratteristiche esaminate

La disponibilità di oltre cento diverse variabili ha consentito di ottenere un aggiornato profilo dei laureati AlmaLaurea che hanno concluso gli studi tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2008. L’edizione 2009 del Profilo mantiene le articolazioni utilizzate negli anni precedenti: ateneo, gruppo disciplinare, facoltà, corso/classe di laurea, genere e tipo di laureato (lavoratore-studente, studente-lavoratore, studente-studente).
L’Indagine esplora le caratteristiche dei laureati, focalizzando, in particolare, l’attenzione sulle seguenti variabili:

  • età alla laurea ed all’immatricolazione
  • punteggio agli esami e voto di laurea
  • regolarità e durata degli studi
  • titolo di studio dei genitori
  • classe sociale di provenienza
  • diploma secondario superiore e voto di diploma
  • motivazioni nella scelta del corso di laurea
  • assiduità nel frequentare le lezioni
  • studio all’estero
  • esperienza di tirocinio o stage
  • tempo impiegato per la tesi/prova finale
  • lavoro nel corso degli studi
  • valutazione dell’esperienza universitaria
  • sostenibilità del carico di studio
  • conoscenza delle lingue estere
  • conoscenze informatiche
  • intenzione di proseguire gli studi
  • settore di lavoro preferito
  • caratteristiche del lavoro cercato.
Ore 10

Saluto di benvenuto:
Vincenzo MILANESI (Rettore dell’Università di Padova)

Saluto delle Autorità

Presiede: Fabio ROVERSI MONACO (Presidente AlmaLaurea)

Presentazione:
XI Indagine sul profilo dei laureati
Andrea CAMMELLI (Direttore AlmaLaurea)

Presiede: Guido SCUTARI (Univ. di Padova - Prorettore alla condizione studentesca e al Diritto allo studio)

I laureati di secondo livello
Lilia COSTABILE (Univ. Napoli Federico II), Giorgio VITTADINI (Univ. Milano-Bicocca) e Tommaso AGASISTI (Politecnico di Milano)

Regolarità degli studi prima e dopo la riforma
Alessandra PETRUCCI (Univ. di Firenze), Alberto BALDISSERA (Univ. di Torino) e Silvia GALEAZZI (AlmaLaurea)

Votazioni agli esami e riuscita negli studi
Giancarlo GASPERONI (Univ. di Bologna) e Gian Piero MIGNOLI (AlmaLaurea)

 

Ore 14,30

Presiede: Giuseppe ZACCARIA (Univ. di Padova - Prorettore Vicario)

Contesto socio-formativo e scelta del percorso di studio
Daniela LUCANGELI (Univ. di Padova - Prorettore alle attività di tutorato e di orientamento), Floro Ernesto CAROLEO (Univ. Napoli Parthenope) e Francesco PASTORE (Univ. Napoli II)

Qualità percepita degli studi nell’opinione dei laureati
Maria D’ALESSIO (Univ. Roma La Sapienza - Delegata ai servizi per la Comunità universitaria e il territorio) e Bruno CHIANDOTTO (Univ. di Firenze)

Tavola rotonda
Percorsi formativi tra riforme in atto e riforme attese

Conduce: Federica GENTILE (Conduttrice RAI)

Intervengono:
Gilberto MURARO (Univ. di Padova)
Elio FRANZINI (Univ. Milano Statale - Presidente Conf. Presidi Lettere)
Roberto CRNJAR (Univ. Cagliari Presidente Conf. Presidi Scienze)
Fiorella KOSTORIS (Vice-presidente AHELO-OCSE)
Antonio FOCCILLO (Segretario Confederale UIL)
Domenico ROMEO (Presidente Nucleo di valutazione Padova)
Gianluca VIGNE (Vice-presidente Confindustria Veneto)

Conclusioni

Antonello MASIA (Capo Dipartimento Università, Ricerca, Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica- Miur)
Giuseppe VALDITARA (Segretario Commissione istruzione pubblica, beni culturali - Senato della Repubblica)

Bibliografia dei relatori

Questa pagina è disponibile in altre lingue: