AlmaLaurea-Ca' Foscari: Venezia, 12 marzo 2013

Investire nei giovani: se non ora, quando?

La XV Indagine AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati quest’anno ha coinvolto oltre 400mila laureati di tutte e 64 le università aderenti ad AlmaLaurea (7 in più dell’anno passato). L’indagine esaminerà le principali caratteristiche della condizione occupazionale dei giovani laureatisi negli anni 2011, 2009, 2007, intervistati ad 1, 3 e 5 anni dall’acquisizione del titolo. Un esame tanto più affidabile vista l’alta percentuale di risposte (86% ad un anno, 80% a tre anni, 77% a cinque anni). Uno strumento fondamentale per valutare l'efficacia esterna del sistema universitario e per misurare l'apprezzamento e la capacità di utilizzazione del mondo del lavoro nazionale ed estero nei confronti dei laureati.

Come ogni anno, anche quest’anno l’indagine offre l’opportunità di analizzare sia i fattori di natura congiunturali sia le dinamiche di medio e lungo periodo che hanno caratterizzato l’andamento del mercato del lavoro dei laureati.

L’indagine verrà presentata nelle sue linee generali e nelle sue principali conclusioni sulla condizione occupazionale dei laureati in questa fase di crisi e proporrà alcune riflessioni su temi propri dell’agenda politica, riguardanti questioni di interesse generale ed in particolare il tema dell’investimento nella ricerca, nell’istruzione, e, quindi, nei giovani, come priorità per il nostro Paese. Contemporaneamente, sul sito di AlmaLaurea, sarà disponibile tutta la documentazione, articolata per ateneo, facoltà, classe e corso di laurea. Tra i diversi aspetti e fenomeni rilevati dall’indagine, anche quest’anno ne sono stati scelti alcuni rispetto ai quali sono stati previsti approfondimenti tematici.

Un primo approfondimento guarda al tema della diseguaglianza e della mobilità sociale tra i laureati. Le trasformazioni intervenute su scala mondiale in seguito alla globalizzazione e alla diffusione delle nuove tecnologie hanno prodotto significativi mutamenti nella divisione internazionale del lavoro e nella distribuzione della ricchezza tra paesi e all’interno di essi. Mutamenti che hanno riguardato, con modalità ed effetti differenti, lavoratori con diversa qualificazione. Il tema della diseguaglianza è intimamente collegato a quello della mobilità sociale: il nostro è un paese nel quale le origini sociali continuano a condizionare scelte ed esiti educativi e occupazionali. Scopo di questo approfondimento è verificare come le trasformazioni avvenute in questi anni si siano riflesse all’interno del collettivo dei laureati determinando mutamenti nel grado di diseguaglianza delle opportunità educative e degli esiti occupazionali.
La presentazione dei risultati basati sulla documentazione AlmaLaurea verrà seguita da una relazione di inquadramento generale e da una tavola rotonda con interventi del pubblico.

Un secondo approfondimento riguarda la questione della domanda e dell’offerta di competenze e i temi ad essa collegati (disallineamento delle competenze, efficacia della laurea, modelli formativi ecc.). Negli ultimi anni, il dibattito sulla riforma della scuola e dell’università, che ha accompagnato quello sui fabbisogni effettivi di laureati del Paese, si è concentrato sul tema del disallineamento tra domanda e offerta di capitale umano, tratto comune, per taluni versi fisiologico, che caratterizza la dialettica tra sistemi educativi e mercato del lavoro. Ne è conferma l’attenzione ad esso riservata, anche fuori dall’Italia e di recente, dagli organismi internazionali che si occupano di formazione. Anche in questo caso, la presentazione dei risultati basati sulla documentazione AlmaLaurea, verrà seguita da una relazione di inquadramento generale e da una tavola rotonda con interventi del pubblico.

Il Convegno vedrà la partecipazione anche di Rettori di altri Paesi, di responsabili della Commissione Europea, della World Bank e dell’Union pour la Meditérranée, con i quali nei giorni successivi, sempre a Venezia, assieme ad AlmaLaurea verrà dato il via ai lavori dei progetti triennali di collaborazione approvati dall’Unione Europea, con le università del Marocco, Tunisia, Armenia, Serbia, Bosnia, Croazia, Montenegro.

Ore 10

Saluti di benvenuto:
Carlo CARRARO (Rettore dell’Università Ca’ Foscari)
Stefano FANTONI (Presidente ANVUR)

Presiede: Fabio Alberto ROVERSI MONACO (Presidente AlmaLaurea)

Presentazione:
XV Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati
Andrea CAMMELLI (Direttore AlmaLaurea)

Presiede: Agar BRUGIAVINI (Univ. Ca’ Foscari)

Approfondimenti:

La diseguaglianza retributiva tra i laureati
Enrico BARTOLINI, Sara BINASSI e Valentina CONTI (AlmaLaurea)

La mobilità sociale tra i laureati
Silvia GHISELLI (AlmaLaurea) e Giancarlo ROVATI (Univ. Cattolica Milano)

Relazione introduttiva alla I tavola rotonda:
Istruzione, diseguaglianza e mobilità sociale
Andrea BRANDOLINI (Banca d’Italia)

Tavola Rotonda:
Istruzione, diseguaglianza e mobilità sociale: un affare di famiglia?

Coordina:
Giancarlo GASPERONI (Univ. di Bologna, AlmaLaurea)

Intervengono:
Chiara SARACENO (Univ. di Torino)
Anna MARENZI (Univ. Ca’ Foscari)
Daniele CHECCHI (Univ. di Milano)
Antonio SCHIZZEROTTO (Univ. di Trento)

 
Ore 14,00

Presiede:
Adalberto PERULLI (Univ. Ca’ Foscari)

Approfondimenti:

L’efficacia della laurea
Chiara CIMINI e Claudia GIROTTI (AlmaLaurea)

La soddisfazione dei laureati per il lavoro svolto
Domenico PICCOLO (Univ. Napoli Federico II)

Relazione introduttiva alla II tavola rotonda:
Domanda e offerta di competenze
Stefano SCARPETTA (Deputy Director, Employment, Labour and Social Affairs OECD)

Tavola Rotonda:
Domanda e offerta di competenze: scenari e sfide

Coordina:
Francesco FERRANTE (UCLAM, AlmaLaurea)

Intervengono:
Cristina FREGUJA (Direttore delle statistiche socio-economiche ISTAT)
Ivan LO BELLO (Vice presidente e responsabile Education di Confindustria)
Domenico MAURIELLO (Unioncamere, responsabile progetto Excelsior)
Michael GAEBEL (Higher Education Policy Unit - European University Association)
Gilberto ANTONELLI (Univ. di Bologna)
 

Gli scenari e le sfide future a livello internazionale: le risposte di AlmaLaurea

Coordina:
Fabio Alberto ROVERSI MONACO (Presidente AlmaLaurea)

Intervengono:
Gianni PITTELLA (Vicepresidente del Parlamento Europeo)
Doris PACK (Presidente Commissione Cultura e Istruzione, Parlamento Europeo)
Abdelaziz SADOK (Rettore Univ. Oujda, Marocco)
Abdelwaheb DOGUI (Rettore Univ. di Monastir, Tunisia)
Francisco MARMOLEJO (Higher Education Coordinator World Bank, Washington)
Sherif YOUNIS (Business Development & Project Funding Coordination, Unione per il Mediterraneo)
Cristiano FRAGASSA (Univ. di Bologna, Coordinatore Progetto Adria-Hub)
 

Conclusioni
Ignazio VISCO (Governatore della Banca d’Italia)

 

Ore 17,40

Presentazione dei servizi AlmaLaurea per le aziende

 

E' stato invitato il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Francesco PROFUMO

Bibliografia dei relatori

Domenico Piccolo

1. Capecchi S., Iannario M. and Piccolo D. (2012) Modelling Job Satisfaction in AlmaLaurea Surveys, AlmaLaurea Working Papers, Bologna.

2. Iannario M. and D. Piccolo D. (2012) CUB models: Statistical methods and empirical evidence, in: "Modern Analysis of Customer Surveys: with applications using R", Kenett R. S. and Salini S. (eds.), J. Wiley & Sons, Chichester, 231--258.

3. Corduas M., Iannario M. and Piccolo, D. (2009) A class of statistical models for evaluating services and performances, in: "Statistical methods for the evaluation of educational services and quality of products", Bini et al. (eds.), Springer-Verlag, Berlin Heidelberg, 99--117.

Francesco Ferrante

1. Cammelli A., Ferrante F, Ghiselli S. (2011). The Job Market for Teachers in Italy. EUROPEAN JOURNAL OF EDUCATION (ISSN:0141-8211) 489-508.

2. De Bruin A., Ferrante F. (2011). Bounded Opportunity: A Knowledge-Based Approach to Opportunity Recognition and Development. ENTREPRENEURSHIP RESEARCH JOURNAL (ISSN:2157-5665) 1- 21.

3. Ferrante, S. McGuinness e P. J. Sloane, (2010), Esiste «overeducation»? Un’analisi comparata, Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea (a cura del), XII Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. Investimenti in capitale umano nel futuro di Italia ed Europa Il Mulino, 2010.

Andrea Brandolini

1. "Standards of Living" (con G. Vecchi, in The Oxford Handbook of the Italian Economy since Unification, a cura di G. Toniolo, Oxford University Press, 2013).

2. The Great Recession and the Distribution of Household Income (curato insieme a S. P. Jenkins, J. Micklewright e B. Nolan, Oxford University Press, 2013).

3. "Asset-Based Measurement of Poverty" (con S. Magri e T.M. Smeeding, in Journal of Policy Analysis and Management, 2010).

Stefano Scarpetta

1. 2013 - “Cross-Country Differences in Productivity: The Role of Allocation and Selection”, in American Economic Review, 103(1) (with E. Bartelsman and J. Haltiwanger).

2. 2012 - “Mercato del lavoro e disuguaglianze: I vincoli a una crescita equa in Italia”, Economia Italiana, no. 1, spring 2012 (with A. Goglio).

3. 2012 - “Employment Effects of Product and Labour Market Reforms: Are there Synergies?”, in Economic Journal, Vol. 122, Issue 558 (with G. Fiori, G. Nicoletti and F. Schiantarelli).

Stefano Scarpetta

1. 2013 - “Cross-Country Differences in Productivity: The Role of Allocation and Selection”, in American Economic Review, 103(1) (with E. Bartelsman and J. Haltiwanger).

2. 2012 - “Mercato del lavoro e disuguaglianze: I vincoli a una crescita equa in Italia”, Economia Italiana, no. 1, spring 2012 (with A. Goglio).

3. 2012 - “Employment Effects of Product and Labour Market Reforms: Are there Synergies?”, in Economic Journal, Vol. 122, Issue 558 (with G. Fiori, G. Nicoletti and F. Schiantarelli).

 

Gilberto Antonelli

1. Antonelli G., Antonietti R. e Guidetti G. (2010), Organizational change, skill formation, human capital measurement: evidence from Italian manufacturing firms, Journal of Economic Surveys, 24(2), 206-247.

2. Antonelli G., Antonietti R. e Guidetti G. (2012), La misurazione del capitale umano dal lato della domanda di lavoro. Un inquadramento teorico, in Tronti L. (a cura di), Capitale umano. Definizione e misurazioni, CEDAM-Kluwert, Padova, cap.III.

3. Antonelli G. (2012), Politiche del lavoro e della crescita nell’economia dei servizi dopo la crisi globale: sviluppo umano o efficienza?, Economia dei Servizi, 7(1), 3-24.

 

Chiara Saraceno

1. Cittadini a metà, Rizzoli 2011.

2. Coppie e famiglie. Non è questione di natura, Milano, Feltrinelli, 2012.

 

Silvia Ghiselli

1. A. Cammelli, F. Ferrante and S. Ghiselli, The job market for teachers in Italy, in European Journal of Education. Research, Development and Policy, On becoming a teacher: a lifelong process, volume 46, Issue 4 (December 2011).

2. C. Cimini, S. Ghiselli, Indagine pilota sugli esiti occupazionali dei laureati pre-riforma dopo dieci anni dalla laurea, 2012 (in corso di pubblicazione).

3. F. Camillo e S. Ghiselli, Mi dici con parole tue il lavoro che fai? Modelli di text mining per l’analisi delle risposte aperte, in C. Crocetta (a cura di), Metodi e modelli per la valutazione del sistema universitario, Cleup, 2006.

 

Claudia Girotti

1. E. Colombo, C. Girotti, D. Mauriello, L'evoluzione della domanda di qualificazione da parte delle imprese: quale occupabilità per le figure «high skill»?, in XII Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati, a cura del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, Il Mulino, 2010.

2. C. Girotti, G. Luzzatto, F. Mauriello, Verso il monitoraggio degli esiti occupazionali dei dottori di ricerca, in Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea (a cura del), XI Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati, Il Mulino, 2010 .

3. F. Camillo, C. Girotti, A.M. Lilli, Una visione sinottica dei giovani laureati italiani secondo la loro soddisfazione sul lavoro: la segmentazione AlmaLaurea in "animaletti" più o meno soddisfatti, in Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea (a cura del), IX Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati, Il Mulino, 2007 .

 

Valentina Conti

1. F. Camillo, V. Conti e S. Ghiselli, Integration of different data collection techniques using the propensity score, AlmaLaurea Working Papers, n. 4, 07/2011 (www2.almalaurea.it/universita/pubblicazioni/wp/pdf/wp004.pdf).

 

Sara Binassi

1. Binassi S., Tampellini L., Realizzazione Professionale dei Laureati a 5 anni dalla Laurea, 2012 (in corso di pubblicazione).

 

Chiara Cimini

1. C. Cimini, S. Ghiselli, Indagine pilota sugli esiti occupazionali dei laureati pre-riforma dopo dieci anni dalla laurea, 2012 (in corso di pubblicazione).

2. C. Cimini, G. Gasperoni, C. Girotti, Factors Contributing to Participation in Web-based Surveys among Italian University Graduates, AlmaLaurea Working Papers, n. 35, 09/2011 (http://www2.almalaurea.it/universita/pubblicazioni/wp/pdf/wp35.pdf).

3. M. Giannini e C. Cimini, Differenze di genere, in Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea (a cura del), IX Profilo dei laureati italiani. La riforma allo specchio, Il Mulino, 2007.

 

 

Daniele Checchi

1. Immobilità diffusa. Perché la mobilità intergenerazionale è così bassa in Italia. Mulino 2010. Curatore e autore dei capitoli 3 “Scelte scolastiche e ambiente familiare” (con S.Redaelli) e 10 “Le politiche per la mobilità intergenerazionale”

2. Diseguaglianze diverse. Mulino 2012. Curatore e coautore del capitolo 2 “Le competenze nell’arco della vita” (con E.Meschi)

 

La conferenza si è tenuta il 12 marzo 2013

Auditorium Santa Margherita

Dorsoduro 3689 - 30123 (VE)

Telefono: 041 234 9906 / 9904
Fax: 041 234 9998

Mappe interattive e percorsi

Segreteria AlmaLaurea
tel. + 39 051 6088919
fax. + 39 051 6088988
e-mail: convegni@almalaurea.it

I&C s.r.l.
Gestione dei relatori
Via A. Costa, 202/6
40134, Bologna - Italy
tel. + 39 051 6144004
fax. + 39 051 6142772
e-mail: alessandra.bolognini@iec-srl.it

 

Questa pagina è disponibile in altre lingue: