AlmaLaurea News

Nella Regione MENA con AlmaLaurea

AlmaLaurea presenta i risultati della propria esperienza nei Paesi MENA con il progetto TEMPUS ISLAH alla IV Conferenza internazionale sull’Educazione Superiore organizzata dalla Banca Mondiale
08 Giugno 2015

La Banca Mondiale - Centro per l’integrazione mediterranea con sede a Marsiglia - ha promosso a Beirut, Libano, dal 12 al 14 maggio scorsi, la IV Conferenza internazionale sull’Educazione Superiore  con l’obiettivo di condividere i meccanismi e i sistemi finalizzati a migliorare la qualità nell'istruzione superiore nella regione MENA, Middle East and North Africa. Alla conferenza hanno partecipato università e istituti di istruzione superiore della Regione – Algeria, Iraq, Libano, Marocco, Arabia Saudita, Tunisia, West Bank and Gaza, con l’obiettivo di apprendere dalle reciproche esperienze e approfondire, insieme a funzionari governativi, agenzie di certificazione e organizzazioni locali e internazionali, le tematiche relative al miglioramento della governance nel panorama dell’istruzione: dalla garanzia della qualità della didattica all’occupabilità dei laureati. 

In questo quadro il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea è stato invitato il 14 maggio a presentare i brillanti risultati raggiunti nei Paesi MENA con il progetto TEMPUS ISLAH finanziato dall'Unione Europea per l’implementazione del modello della banca dati AlmaLaurea in Marocco e Tunisia. Sono stati illustrati a una platea di  esperti del panorama internazionale i vantaggi della piattaforma, finalizzati nello specifico alla realizzazione delle indagini sul Profilo e la Condizione occupazionale dei laureati di primo livello a tre anni dal conseguimento del titolo. Grazie alla stretta collaborazione delle Università partner e al pieno coinvolgimento dei laureati, il capacity-building realizzato da AlmaLaurea ha permesso di verificare la fattibilità dell’adozione di strumenti di indagine CATI (via telefono) e CAWI (via web), come alternative più sostenibili rispetto alle interviste face to face solitamente utilizzate nel contesto MENA. Il progetto ISLAH- che come ha ricordato Sra. Najla Romdhane, direttrice del programma di quality assurance del Ministero tunisino dell'Università “è una delle iniziative di riferimento per il monitoraggio dell'efficacia dell’educazione superiore e la promozione dell’occupabilità dei laureati nel passaggio al mercato del lavoro”- ha suscitato l’interesse di Università del Libano, Iraq, Arabia Saudita e Messico, con le quali AlmaLaurea potrà sviluppare in futuro nuovi progetti di collaborazione internazionale.