Lavoro

Lifebility Award

Al via la VII edizione del concorso nazionale destinato ai giovani con progetti innovativi che puntano al sociale. La novità del 2017 è il premio che coniuga impresa ed etica. Presentazione delle proposte entro il 3 aprile.
20 Febbraio 2017

“Premiare progetti e idee innovative sostenibili e sociali proposte da giovani e orientate al miglioramento, alla semplificazione e alla fruibilità dei servizi pubblici e privati della comunità”. E’ questo l’obiettivo di Lifebility Award, concorso nazionale nato nel 2009 per volontà dei Lions e sostenuto dalla prima edizione dalla Camera di Commercio di Milano, in collaborazione e con il patrocinio della Regione Lombardia, del CNR e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e recentemente anche della Presidenza del Consiglio dei ministri. A parlarne è il Presidente dell’Associazione, Enzo Taranto, CEO e General Manager di HR Services Net srl. “La novità del 2017 – spiega Taranto - è l’ingresso del concorso a latere per ‘imprenditore etico dell’anno’ realizzato in collaborazione con Camera Commercio Milano ed Unioncamere Lombardia che dimostra ai giovani concorrenti come sia possibile coniugare impresa ed etica cimentandosi nella risoluzione di un problema sociale in una delle sette categorie nelle quali è segmentato il concorso: energia e ambiente; trasporti e mobilità; comunicazione, immagine e design; bioingegneria e biotecnologie; nutrizione e qualità della vita; turismo e beni culturali; innovazione sociale”.

Come si svolge il concorso e come vengono premiati i vincitori?
“Come per le passate edizioni, il concorso è rivolto a giovani tra i 18 e i 30 anni e il premio prevede la presentazione di proposte progettuali in una delle sette categorie. I vincitori del concorso potranno ricevere un carnet di voucher per l’assistenza allo startup d’impresa, uno stage retribuito presso uno degli sponsor dell’iniziativa o un premio in denaro del valore di 3.500 euro, al lordo delle imposte e tasse. Abbiamo inoltre ottenuto la partnership di 7 incubatori-acceleratori-parchi tecnologici che potranno accogliere i vincitori di ogni categoria tra i quali POLIHUB del Politecnico Milano, Polo tecnologico Pavia, Fondazione Filarete Milano, ARCA della Università Palermo, APSTI Associazione Parchi Scientifici Tecnologici Italiani che vanta associati in tutta Italia”.

In base a quali criteri sono scelti i progetti vincitori?
“Utilità sociale e fattibilità dell’idea. L’associazione da questo punto di vista sceglie i progetti migliori e porta i suoi autori in aula con dirigenti di azienda per apprendere come si realizza in concreto un’idea: dal business plan al marketing, dall’amministrazione alla gestione aziendale. Ma i vincitori non saranno solo i 7 primi classificati nelle rispettive categorie. I premi saranno assegnati dalla commissione, con una prima selezione che scremerà le proposte per un totale di max 42 progetti finalisti. Ognuno dei finalisti già in questa prima fase vincerà un premio: il corso di tre giorni a Milano e il tutoring di circa un mese tenuto da Prospera - che ci affianca fin dalla seconda edizione di Lifebility Award - sul come rielaborare la propria idea in versione business plan. Alla fine, verranno selezionati i 7 vincitori di categoria da una ampia Commissione di Valutazione Finale. Le precedenti edizioni hanno infatti portato alla partecipazione di 700 progetti proposti da 1.000 giovani provenienti da tutto il territorio italiano, con oltre 170 finalisti. Un messaggio positivo per le nuove generazioni soprattutto in questo momento difficile dal punto di vista economico e occupazionale”.

 

Presentazione delle proposte entro il 3 aprile 2017

 

Per maggiori informazioni:
www.lifebilityaward.com