Università

Meditazione e consapevolezza, dalle idee alla pratica

Corso residenziale sulla meditazione all’Università di Trieste. Scadenza iscrizioni: 22 maggio.
04 Aprile 2017

La meditazione nel mondo occidentale è sia un percorso di crescita personale sia uno strumento professionale di approccio a forme lievi di sofferenze mentale ed esistenziale. Fornire una formazione completa sul tema è l’obiettivo del corso residenziale “Meditazione e consapevolezza, dalle idee alla pratica” dell’Università degli Studi di Trieste che si terrà dal 16 al 18 giugno presso la Baita Torino del Rifugio Tita Piaz ad Ampezzo (UD).  Il corso, preceduto da una serie d’incontri sul tema, è coordinato dal professor Tullio Giraldi.

Professore, come si sviluppa il corso?

Il corso è di natura residenziale ed esperienziale e si svolge al Passo Pura in Carnia, nella Baita Torino del Rifugio Tita Piaz, dove si svolgono tradizionalmente altri corsi residenziali dell’Università di Trieste.
Il corso vero e proprio è preceduto da una serie di incontri di introduzione e pratica della meditazione e consapevolezza (ogni mercoledì alle ore 18 a partire dal 5 aprile) nella Casetta “I” nel campus di san Giovanni insieme al Dipartimento di salute Mentale e l’Associazione di Volontariato Franco Basaglia.
A partire dal 2 maggio, i martedì alle ore 18 nella Casetta “I” sarà inoltre proiettata una serie di sei documentari sul Buddhismo, le sue tradizioni, i suoi luoghi e i suoi protagonisti”.

A chi è rivolto?

“Il corso è rivolto agli studenti dei corsi di studio in psicologia e dei corsi di studio sanitari, agli specializzandi di psicologia e psichiatria, agli operatori del Sistema Sanitario regionale, e in generale a chi è interessato agli argomenti trattati e possiede un bagaglio di formazione iniziale simile”.

Quali competenze si acquisiscono?

“Si acquisisce la capacità pratica della meditazione come sviluppata in Occidente, sia come percorso di crescita personale, sia come strumento professionale di approccio a forme lievi di sofferenza mentale di natura esistenziale, tipicamente di tipo depressivo e di ansia”.

Cos’è e perché è importante la meditazione?

“È un sentiero di pratica che porta verso l’attenzione centrata sul presente, in maniera distaccata da uno stato di atteggiamento critico. Oltre alla crescita personale, una estesa esperienza dimostra che grazie ad essa si attenuano stati di depressione e ansia lieve, disturbi associati allo “stress”, e viene contenuto e prevenuto il burnt out professionale”.

In quali ambiti lavorativi può essere utilizzata?

“Quale strumento di intervento è particolarmente indicata nei diversi campi dell’educazione e della salute mentale”.

 

SCHEDA CORSO

Tipologia Corso: Residenziale, preceduto da incontri di preparazione.

Sito web:  http://www.tulliogiraldi.it/it_IT/pubblicazioni/meditazione/

Posti disponibili: 30

Durata del corso: 3 giorni, oltre alla giornate iniziali di preparazione

Periodo di svolgimento: 16-18 giugno alla Baita Torino, e dal 5 aprile gli incontri nella Casetta “I” nel campus di San Giovanni

Modalità didattica: Corso residenziale presso la Baita Torino del Rifugio Tita Piaz, preceduta da incontri nella Casetta “I” nel campus di San Giovanni

Lingua: Italiano

Frequenza: Obbligatoria quella presso la Baita Torino

Sede del corso: Baita Torino del Rifugio Tita Piaz, Passo Pura in Carnia, e Casetta “I” nel campus di San Giovanni

Scadenza presentazione domande di ammissione: 22 maggio 2017

Modalità di selezione: ordine cronologico di iscrizione

Quota di partecipazione: 40 euro

Agevolazioni/borse di studio: nessuna

Per informazioni: Prof. Tullio Giraldi, giraldi@units.it, 348 4113511