Studenti e Laureati

L’Istituto Copernico Carpeggiani ha vinto il primo premio di CREI-AMO L'IMPRESA 2017

Il progetto è stato promosso dai Giovani imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna, Direzione Scolastica Regionale e AlmaLaurea.
07 Giugno 2017

È giunta a conclusione l’edizione 2016-2017 dell’iniziativa “CREI-AMO L’IMPRESA!” promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna e dalla Direzione Scolastica Regionale in collaborazione con AlmaLaurea: un concorso di idee imprenditoriali giovani ed innovative per stimolare negli studenti la sensibilità verso la cultura d’impresa e l’imprenditorialità come prospettiva di futuro professionale. 

«CREI-AMO L’IMPRESA! – dichiara il Presidente regionale Claudio Bighinati  – è un progetto regionale al quale come Giovani imprenditori di Confindustria Emilia-Romagna teniamo molto  perché soddisfa la nostra mission di incontrare i giovani e diffondere cultura d’impresa e autoimprenditorialità. La premiazione è dedicata ad Alice Gruppioni, imprenditrice bolognese scomparsa nell’estate 2012» 

Hanno partecipato complessivamente all'iniziativa, giunta alla tredicesima edizione, circa 160 studenti di sette istituti superiori dell’Emilia-Romagna.

Si è aggiudicato il primo premio in assoluto il progetto ETHICBYTE presentato dall’Istituto Copernico Carpeggiani di Ferrara: produzione di droni automatizzati per la raccolta di dati nei campi agricoli.

I premi speciali della Giuria sono i seguenti:

 

   ‒     per la realizzabilità il Progetto E-BED presentato dal Liceo classico Morgagni di Forlì: materasso tecnologicamente avanzato con emissione di impulsi elettromagnetici per aumentare il benessere del sonno.  Il Progetto E-BED ha vinto anche per la qualità della presentazione.

‒        per l'originalità ex aequo i progetti proTILE presentato dall’Istituto Corni di Modena mirato alla realizzazione di pavimentazione con applicazione piezoelettrica che tramuta l’energia cinetica del camminamento in energia elettrica e THE BEETLES presentato dal Liceo delle Scienze umane San Tomaso d’Aquino di Correggio (Reggio Emilia) per l'avvio di ristorazione “novel food” a basso impatto ambientale con menu a base di insetti.

‒        per l'attinenza alle vocazioni e alle opportunità del territorio ex aequo i progetti MOVIN’ PARMA presentato dall’Istituto ITIS Leonardo da Vinci di Parma per un servizio di noleggio di risciò a pedalata assistita per tour turistici ed enogastronomici e MACROBUY presentato dall’Istituto IPSC Olivetti e IPIA Callegari di Ravenna volto alla progettazione di portali e-commerce e riproduzione ambienti virtuali tramite robot con telecamera;

‒        per l'attinenza al settore/prodotto/servizio dell’impresa oggetto della visita aziendale il progetto LES DESIGN presentato dal Collegio San Luigi di Bologna, per la realizzazione di un mobile cucina di design made in Italy adatto per spazi di piccola dimensione.

 

Alla cerimonia di premiazione, che si è svolta oggi a Bologna presso la sede di Carisbo, hanno partecipato un centinaio di studenti accompagnati dai docenti e dai giovani imprenditori che hanno coordinato l’iniziativa. Sono intervenuti, oltre al Presidente regionale dei Giovani Imprenditori Claudio Bighinati, la rappresentante della Direzione Scolastica Regionale Irene Raspollini, il rappresentante di AlmaLaurea Alberto Leone e il Vice Direttore generale CARISBO Erico Verderi.

Alla classe vincitrice assoluta è stata assegnata la Coppa Alice Gruppioni e un premio complessivo di 1.000 euro per l'acquisto di libri o dvd.                

Tutti gli studenti hanno ricevuto l’attestato di frequenza e gadgets offerti da Franco Cosimo Panini e Carisbo.

L'iniziativa si collega quest'anno al Progetto COKLEECO, finanziato dall'Unione europea nell'ambito del Programma Erasmus+, che intende avvicinare il mondo della scuola e quello dell'impresa con iniziative per far conoscere le dinamiche delle imprese dal punto di vista economico, produttivo ed organizzativo, consentendo ai docenti di integrare queste dimensioni nelle materie scolastiche.