Università

Esperti in pharmaceutical care

All’Università di Torino un master di II livello in Farmacia territoriale per preparare i farmacisti al ruolo di primi operatori del settore sanitario capillarmente disponibili sul territorio. Iscrizioni entro il 30 settembre.
01 Settembre 2017

Non solo vendita di medicinali, ma anche monitoraggio dell’uso di farmaci sul territorio, follow up delle terapie e degli effetti collaterali, erogazione di servizi sanitari, attuazione di campagne di prevenzione, attività di counseling e marketing. Con il Master di II livello in Farmacia territoriale "Chiara Colombo", diretto dalla professoressa Paola Brusa, l’Università di Torino risponde all’esigenza di adeguamento della professionalità del farmacista, sempre più coinvolto in attività di pharmaceutical care.

Professoressa, quali tematiche vengono approfondite nel corso del Master?
“La didattica verte su aspetti normativi e procedurali, attività di marketing strategiche ed operative, nonché nella gestione delle risorse umane. Nella fattispecie il farmacista potrà eccellere nella costumer satisfaction e nella costumer fidelity attraverso l'apprendimento di competenze sanitarie di base e delle corrette tecniche di comunicazione e di supporto del cliente. Il corso permetterà di approfondire tutte le tematiche relative alla corretta dispensazione del medicinale e  alla vendita di dispositivi medici, nonché di tutto il parafarmaco e di prodotti non farmaceutici (prodotti per il benessere e la cura del corpo, prodotti salutari, integratori alimentari, ecc..). Inoltre, verranno approfonditi gli aspetti legati alla gestione del laboratorio galenico in modo da svilupparne le potenzialità produttive e valorizzarne il significato professionale”.

In quale ottica è approfondito il tema della territorialità?
“I recenti provvedimenti riconoscono alle farmacie nuovi e importanti ruoli nell’assistenza sanitaria ai cittadini con il risultato di una farmacia sempre più inserita nel Sistema Sanitario Nazionale. Il territorio richiede quindi una proposta formativa seria e qualificata che permetta loro di acquisire nuove competenze attraverso un percorso di studio che integri i vari aspetti del lavoro in farmacia. Due sono gli elementi che stimolano un tempestivo adeguamento della professionalità del farmacista. Il primo è l'invecchiamento della popolazione che comporta una progressiva cronicizzazione delle patologie ed una sempre maggior complessità delle terapie, elementi che impongono al farmacista territoriale di saper rispondere in modo qualificato ed adeguato alla crescente domanda di salute dei cittadini. Il secondo grande elemento di cambiamento per il farmacista sono gli interventi del legislatore che hanno modificato radicalmente la realtà dell'impresa farmacia. In particolare, la possibilità di agire sulla leva del prezzo come elemento di vantaggio competitivo ha avuto un effetto rilevante per il sistema: in poco tempo abbiamo assistito ad un aumento del tasso di competizione sia verso nuovi competitors sia all’interno del canale. Entrambi gli elementi coinvolgono direttamente il professionista e presuppongono una preparazione adeguata e puntuale. Inoltre, il processo di sviluppo della professione del farmacista lo vedrà sempre più coinvolto nella complessa attività della pharmaceutical care”.

Che cosa si intende per pharmaceutical care?
“Si tratta di un insieme di attività che iniziano con la dispensazione del medicinale e continuano con il controllo ed il monitoraggio dell'uso dei medicinali sul territorio, il follow up della farmacoterapia e degli effetti collaterali, coinvolgendo il farmacista in campagne di prevenzione ed educazione sanitaria. La farmacia sarà sempre più un luogo frequentato dai cittadini non solo per i medicinali ma anche per tutti una serie di servizi sanitari come ad esempio le analisi di prima istanza o la telemedicina. Allo stesso tempo, i profondi cambiamenti socioculturali faranno sì che sempre un maggior numero di persone si rivolgano alla farmacia per soddisfare la loro domanda di beni e servizi non strettamente collegati al farmaco ed alla salute ma che rientrano nella definizione più ampia di benessere fisico, psichico ed emozionale”.

A chi è rivolto il master?
“Il master è aperto a laureati di II livello in Farmacia e Chimica e in Tecnologia Farmaceutica, abilitazione all’esercizio della professione di farmacista.
Si sente la necessità di un percorso formativo post-universitario rivolto al giovane laureato, ma che contemporaneamente possa rappresentare motivi di interesse anche per il farmacista più esperto, titolare o meno. Si ritiene infatti evidente l’importanza di investire in formazione sui giovani laureati, perché saranno gli agenti e attori principali del processo di rinnovamento; al contempo il coinvolgere i laureati, che già lavorano in farmacia, permette di aiutare il processo di cambiamento verso la nuova farmacia dei servizi, proprio agendo dall'interno del sistema farmacia”.

Sono previsti stage?
“All’interno del percorso formativo è previsto un tirocinio pratico che permette di acquisire contemporaneamente nozioni tecniche riguardanti la gestione della farmacia con aspetti di vita reale nel consiglio a banco con il cittadino; questo connubio di teorico con il pratico permette di avere una visuale a 360° di tutto ciò che comporta la farmacia di oggi”.

Quali sono le prospettive occupazionali per chi frequenta il corso?
“Il valore dell'offerta formativa e la qualità della didattica sono elementi sufficienti per sostenere il successo di un corso universitario, se supportati da uno stretto contatto con il mondo del lavoro. Per questo motivo la direzione del master vuole facilitare lo sviluppo di un sistema di relazione tra gli studenti del master e le farmacie territoriali. Si ritiene infatti che elementi distintivi possano essere il saper mantenere un contatto continuo con il mondo del lavoro per coglierne rapidamente le nuove esigenze, ma anche il soddisfare le aspettative professionali di chi è alla ricerca di una occupazione”.

 

Scheda del corso
Scadenza iscrizioni: 30 settembre 2017
Costo del Master: 1.500 euro
Borse di studio: 3 Borse di Studio, messe a disposizione dall'Ordine dei Farmacisti di Torino, a copertura dei costi di partecipazione al Master e assegnate in base alla graduatoria di merito ed all'autocertificazione del reddito.
Posti disponibili: 30
Per informazioni
email: master.farmacia@unito.it
tel: 011 658582
www.mastertorinofarmacia.it