Università

Pavimento pelvico e riabilitazione

Formare ostetriche, infermieri e fisioterapisti esperti in sedute rieducative/riabilitative del pavimento pelvico. Al via la nuova edizione del Master dell’Università La Sapienza. Scadenza iscrizioni, 31 gennaio 2018.
18 Dicembre 2017

Il master di primo livello in "Pavimento pelvico e riabilitazione” realizzato dall’Azienda Policlinico Umberto I all’interno del Dipartimento di Chirurgia Generale e Specialistica “P. Stefanini” dell’Università La Sapienza prevede sia lezioni frontali sia tirocini formativi negli ambulatori di urologia, proctologia, ostetricia e riabilitazione. Il direttore scientifico del master è il professore Fabio Gaj.

Gentile Professore parliamo di chirurgia generale e specialistica: come si presenta il mercato nazionale attuale?

“Non esiste una specializzazione né della chirurgia proctologica né tanto più della chirurgia del pavimento pelvico, ma i singoli specialisti (urologo, ginecologo e chirurgo generale) trattano le patologie secondo la propria specializzazione, quindi l’unica possibilità di eseguire una chirurgia del pavimento pelvico in modo “corretto” è la collaborazione preoperatoria, intraoperatoria e postoperatoria delle tre figure professionali”.

Quanto sono diffusi oggi le ricostruzioni del pavimento pelvico e perché?

“Le disfunzioni del pavimento pelvico possono essere affrontate in realtà con un trattamento riabilitativo personalizzato conservativo, prima di ricorrere ad un intervento chirurgico.
Oggi è possibile offrire trattamenti di riabilitazione di documentata efficacia per trattare disturbi pelvi-perineali, con un’elevatissima probabilità di successo, stimata nel 80% - 95% dei casi”.

Si tratta di una problematica sui cui possono intervenire anche stili di vita poco corretti?

“Certo. Abitudini come il trattenere la pipì per tanto tempo o farla anche quando non si realmente lo stimolo, spingere mentre si va di corpo, sono solo alcuni degli atteggiamenti che a lungo andare vanno a creare la disfunzione”.

Che tipo di figure formate attraverso il corso e che tipo di sbocchi professionali possono incontrare una volta ottenuto il titolo?

“Il corso è rivolto a ostetriche, infermieri e fisioterapisti i quali, una volta ottenuto il titolo, saranno in grado di svolgere in autonomia sedute rieducative/riabilitative del pavimento pelvico”.

Di che tipo di formazione si tratta? Sono previsti stage in azienda?

“Il corso è un master universitario di I livello ed ha una durata annuale. Prevede lezioni frontali e giornate di tirocinio pratico presso ambulatori di urologia, proctologia, ostetricia e riabilitazione del pavimento pelvico”.

 

Scheda del Master
Dipartimento: Chirurgia Generale e Specialistica “Paride Stefanini”
Direttore Scientifico del Master: Prof. Fabio Gaj
Dati relativi all’edizione: III edizione 2017-2018
Sede del corso: Azienda Ospedaliera Policlinico Umberto I, Università “La Sapienza” di Roma
Durata: 1 anno
Stage: tirocinio formativo curriculare
Presentazione delle domande: online all’indirizzo masterpavpel@uniroma1.it , per raccomandata A/Ro consegna a mano presso Dipartimento di Chirurgia Generale e Specialistica “Paride Stefanini”-III piano-stanza 46- Viale del Policlinico 155, Roma. Cap 00161
Costo: 2.000€
Per informazioni
Segreteria organizzativa del corso
E-mail: masterpavpel@uniroma1.it
Sito web: www.masterpavimentopelvicosapienza.it