Aziende

A colloquio con Johnson & Johnson

Video-intervista ad AL Lavoro Roma con Laura Spagnolo, Head of Talent Acquisition Italy Johnson & Johnson.
05 Marzo 2018

"I profili maggiormente ricercati per lavorare in Johnson & Johnson sono quelli di laureati in ingegneria, discipline economiche, scientifiche e umanistiche perché un neolaureato può cogliere all'interno del nostro Gruppo delle opportunità che spaziano dal marketing alla produzione" spiega Laura Spagnolo, Head of Talent Acquisition Italy Johnson & Johnson precisando che le opportunità offerte ai candidati all'interno del Gruppo sono moltissime. 

Possono partecipare a programmi di job rotation, ma hanno anche cambiare settore lungo il proprio percorso di carriere, vista la compresenza di tre differenti segmenti di business -medicale, farmaceutico e di largo consumo-, e infine svolgere li loro lavoro non solo in Italia ma anche all'estero. 

Johnson & Johnson è infatti uno dei maggiori gruppi mondiali nel settore Healthcare ed è presente con oltre 250 aziende operative in 60 Paesi. Non è un caso quindi, se per l’azienda conoscenza della lingua straniera, in particolare l’inglese, così come la familiarità con ambienti multiculturali, oltre a skill comunicative e relazionali di base, rappresentino elementi importantissimi nella selezione dei candidati.

A livello di strategie di talent acquistion, Johnson & Johnson investe da tempo sulla collaborazione con le università, ma anche all'utilizzo di strumenti innovativi a livello digitale, così come sulla partecipazione ad eventi dedicati. "Tra i vari strumenti offerti da AlmaLaurea - precisa Laura Spagnolo-, il format AL Lavoro rappresenta sicuramente il fiore all'occhiello perché permette di incontrare tantissimi candidati preselezionati e in target rispetto alle nostre esigenze".