Corsi post laurea

Esperti nel campo dell’epidemiologia clinica

Il master in Epidemiologia clinica e linee guida promosso dall’Università di Firenze forma figure professionali che possono operare nella ricerca clinica e approfondire le diverse metodologie della ricerca.
18 Gennaio 2019

Lavorare nel mondo della ricerca in campo epidemiologico grazie a un percorso post laurea promosso dal Dipartimento di Scienze della Salute dell’Università di Firenze. “Il master in Epidemiologia clinica e linee guida fornisce gli strumenti per analizzare criticamente le linee guida esistenti e costruirne di nuove, secondo diverse possibili metodologie”. Intervista alla professoressa Elena Chiappini, coordinatrice del master.

Come si presenta la formazione in campo epidemiologico in Italia e come è cambiata nel corso degli anni, anche attraverso l’utilizzo della tecnologia?
“Esistono alcune esperienze eccellenti in materia di Biostatistica. Non lo stesso si può dire per la formazione specifica in epidemiologia e soprattutto in epidemiologia clinica. In ogni caso, le poche esperienze sono basate su iniziative sporadiche. Le nuove tecnologie, da questo punto di vista, hanno senz'altro influenzato l'epidemiologia. La medicina di precisione ha generato riflessioni sul ricorso a soluzione statistiche più adeguate. I disegni degli studi sono mutati (sono apparsi i basket trial e gli umbrella trial). Sono stati rivalutati e approfonditi i disegni adattativi, intesi come quei disegni che mutano nel corso dello svolgimento dello studio”.

Cosa si intende quando si parla di linee guida per l'Epidemiologia clinica?
“Il master affronterà i temi della metodologia di sviluppo delle linee guida che vede nell'epidemiologia il suo naturale fondamento: dai principi generali di epidemiologia, studi osservazionali, diagnostici e sperimentali, ma anche i principi di farmacovigilanza fino al tirocinio”. 

Che tipo di figure professionali formate e in che ambiti possono lavorare?
“Il corso è destinato a laureati in medicina che intendano approfondire i principi della ricerca clinica e conoscere i futuri sviluppi della metodologia della ricerca. Medici, farmacisti, biologi sono le figure professionali maggiormente coinvolte. L'impiego nel settore della sperimentazione clinica è una dei principali sbocchi occupazionali. Inoltre il master fornisce gli strumenti per analizzare criticamente le linee guida esistenti e costruirne di nuove, secondo diverse possibili metodologie”.  

Sono previste attività sul campo?
“Sono previste esercitazioni pratiche (uso di software ed elaborazione di specifici quesiti clinici). Le tesi che i discenti dovranno elaborare richiederanno, almeno in parte, attività sul campo”.

 

Coordinatore scientifico: Professoressa Elena Chiappini
Durata delle attività didattiche: 10 mesi
Periodo di svolgimento del Corso: dicembre 2018 - dicembre 2019
Sede del corso: Dipartimento di Scienze della Salute - Sezione Pediatria, Ostetricia e Ginecologia e Scienze Infermieristiche, Viale Pieraccini, 24, Firenze.
Durata: 10 mesi
Stage: si
Scadenza delle domande di iscrizione al master: 21 gennaio 2019
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 5.
Sono previsti 2 posti aggiuntivi a titolo gratuito riservati al personale tecnico amministrativo dell’Ateneo Fiorentino.
Sono previsti 6 posti aggiuntivi a titolo gratuito riservati al personale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer
Inizio lezioni: 9 febbraio
Costo: 800 euro
Bando