Innovazione e ingegneria high tech, tutte le opportunità di ALTRAN

Altran

Leader mondiale in Engineering e R&D services (ER&D), Altran propone ai suoi clienti un nuovo modo di innovare, sviluppando con o per loro prodotti e servizi del futuro. Il Gruppo accompagna i propri clienti in ogni anello della catena del valore del ciclo di vita dei progetti, dall’ideazione all’industrializzazione. Da oltre trent'anni Altran mette a disposizione la sua esperienza agli attori-chiave di numerosi settori, fra cui Aerospazio, Automotive, Difesa, Energia, Finanza, Life Sciences, Ferroviario, Telecomunicazioni.

Nel 2015, il gruppo Altran ha generato ricavi per 1,945 miliardi di euro. Con un organico di oltre 27.000 dipendenti, Altran è presente in oltre 20 paesi.

Altran è presente in Italia dal 1996 e impiega circa 2.800 dipendenti. Ha sedi in buona parte del territorio nazionale: Genova, Torino, Milano, Trieste, Verona, Padova, Bologna, Modena, Pisa, Firenze, Roma, Napoli, Pomigliano, Bari, Brindisi. Nel 2015 ha generato un fatturato di 208 milioni di euro.

www.altran.com e www.altran.it

 

Il successo del giro del mondo di Solar Impulse e Altran, partner di lunga data del progetto

Altran supporta attivamente Solar Impulse dal 2003. Il giro del mondo del velivolo solare si è concluso con successo il 26 luglio 2016 ad Abu Dhabi, dopo 17 tappe e quasi 40.000 chilometri percorsi. I piloti Bertrand Piccard e André Borschberg hanno volato intorno al mondo per la prima volta su un aereo alimentato esclusivamente a energia solare.

L’impegno del gruppo Altran a fianco ai team di Solar Impulse consiste in primo luogo nel coinvolgimento di circa 40 ingegneri di Altran negli ultimi 13 anni, incluso un team permanente di 6 persone presso il Mission Control Center (MCC) di Monaco e in Spagna. Come partner di lungo corso in questa avventura, Altran è uno dei protagonisti del progetto grazie alle sue peculiari competenze in ingegneria, in particolare nei tre settori di expertise cruciali per guidare i piloti nel loro volo intorno al mondo:

  • Sviluppo della strategia di volo e creazione di modelli di piani di volo. Sin dall’inizio del progetto, sono stati realizzati 100 milioni di piani di volo: è uno dei più grandi progetti di calcolo mai realizzati da Altran fino ad oggi.
  • Creazione e manutenzione del sistema di stabilità migliorato (“copilota virtuale”) per assistere il pilota durante i voli di lunga durata.
  • Gestione delle analisi di sicurezza con l’obiettivo di garantire requisiti soddisfacenti per ottenere certificazioni e “permessi di volo”.

Per rivivere tutti i voli di Solar Impulse a partire da marzo 2015, clicca qui e scopri lo schermo di controllo realizzato da Altran al Mission Control di Monaco.

 

GUARDA IL VIDEO DEDICATO ALL’EXPERTISE DI ALTRAN CHE HA RESO POSSIBILE L’IMPRESA DI SOLAR IMPULSE

 

Portable on Board Printer 3D: Additive Manufacturing nello spazio

Il 2 febbraio 2016 “Portable on Board Printer 3D” è entrata in funzione sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Il progetto è stato realizzato da Altran Italia in collaborazione con Thales Alenia Space e l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e sotto il coordinamento dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

L'esperimento a bordo della ISS, durato circa un’ora, consisteva in una sessione automatizzata per la produzione di un piccolo oggetto di plastica. Il materiale utilizzato è PLA (PolyLactic Acid), plastica biocompatibile e biodegradabile che, una volta estrusa, permette di comporre le forme 3D. L'oggetto fabbricato è stato inviato sulla Terra per essere comparato con un altro oggetto con la stessa forma ma stampato a terra, presso Il Center for Space Human Robotics dell’Istituto Italiano di Tecnologia (CSHR - IIT).

L’esperimento, finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana nell’ambito del bando “Volo Umano Spaziale per Ricerche e Dimostrazioni Tecnologiche sulla Stazione Spaziale Internazionale” (2013), ha aperto la strada a un futuro sistema di additive manufacturing automatizzato a bordo della ISS, che potrebbe consentire una produzione in situ di oggetti utili (con nuove funzioni o pezzi di ricambio) senza dover attendere le missioni di rifornimento.

È un significativo contributo all’innovazione in termini di capacità di produzione sulla Stazione Spaziale Internazionale.
 

 

Crescere in Altran

L’ingresso in Altran può iniziare attraverso uno stage retribuito, un apprendistato o un contratto a tempo determinato/indeterminato, da valutare in base all’esperienza e alle competenze del candidato.

Lavorare in Altran significa evolvere in termini di carriera e avere l’opportunità sia di rafforzare le doti individuali sia di acquisire un solido patrimonio di competenze.

Altran offre ai suoi dipendenti continue opportunità di crescita e la possibilità di avanzare lungo percorsi di carriera strutturati: la crescita professionale si basa infatti su un “career path” valido in tutte le countries del Gruppo, in modo da facilitare anche la mobilità internazionale dei dipendenti.

 

Profili ricercati e requisiti richiesti

Altran cerca neolaureati e laureati con esperienza che abbiano conseguito la laurea specialistica in ingegneria, scienze matematiche, fisiche e naturali, economia, statistica.

Saranno inseriti nei nostri settori di riferimento come automotive, finance, telecomunicazioni, aerospazio e difesa, energia, pharma.

Requisiti richiesti:

  • conoscenze informatiche specifiche richieste dalla posizione per cui si concorre
  • ottima conoscenza della lingua inglese
  • dinamismo e propensione alla mobilità su territorio nazionale e internazionale

Infine, costituisce titolo preferenziale l’appartenenza alle categorie protette.

Il processo di selezione si basa su assessment di gruppo e colloqui individuali volti ad analizzare le competenze tecniche e le motivazioni.

 

Invia la tua candidatura ad Altran Italia