X Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. Formazione universitaria ed esigenze del mercato del lavoro

A cura del: Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea
Edito da: Il Mulino, 2008 pp. 255
ISBN: 978-88-15-12645-0

Presentazione di Antonino RECCA
Premessa di Fabio ROVERSI MONACO

 

Ordina il volume

 

I laureati e il mondo del lavoro. Con il X Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati AlmaLaurea restituisce un’ampia e tempestiva documentazione sul destino professionale dei giovani formati ai più alti livelli. La popolazione di laureati esaminata in questo Rapporto – oltre 92mila laureati di 45 università italiane che hanno conseguito il titolo nelle sessioni estive degli anni 2006, 2004 e 2002 - si articola nelle due componenti pre e post-riforma, aumentando inevitabilmente il grado di complessità nell’interpretazione delle analisi compiute.

Rispetto al 2007, quando tutti gli indicatori mostravano inequivocabilmente il segno meno, si osservano lievi segnali di ripresa. Ma solo limitatamente al primo ingresso nel mercato del lavoro. E comunque si tratta di segnali non univoci. L’indagine, collocata fra l’estate-autunno del 2006 e l’autunno dell’anno successivo, rispecchia la situazione vissuta in questo arco di tempo caratterizzato all’inizio da robusti segnali di ripresa economica e, negli ultimi mesi del 2007, da un evidente frenata. L’interpretazione è resa più difficile inoltre dalla complessità della realtà esaminata. Il sistema universitario italiano ha licenziato un numero di laureati quasi doppio rispetto a quelli prodotti alla vigilia della riforma universitaria: oltre 300mila nel 2006 rispetto a poco più di 152mila nel 1999. Ma la crescita, ancora insufficiente per recuperare il ritardo a livello europeo, sembra già esaurita. Calano, all’anagrafe, i diciannovenni; si continua a investire poco in istruzione. E si conferma una bassa scolarità di terzo livello della popolazione adulta.

Per la prima volta il Rapporto, oltre alla condizione occupazionale dei laureati, la loro condizione lavorativa, il guadagno, l’efficacia delle laurea, propone alcuni approfondimenti sviluppati, nel volume, grazie a contributi scientifici di un autorevole e qualificato gruppo di studiosi:

  •     i laureati nei settori dell’industria e dei servizi;
  •     i laureati nel settore privato e pubblico;
  •     la questione del lavoro autonomo;
  •     i laureati all’estero: fuga o investimento?
  •     la mobilità sociale e intergenerazionale: talis pater, talis filius?
  •     la mobilità territoriale per motivi di lavoro: per amore o per forza?

Il Rapporto non manca inoltre di esaminare la condizione occupazionale e formativa dei laureati di primo livello e offre ulteriori analisi sul valore aggiunto di master, stage ed esperienze di studio all’estero.

 

INDICE DEL VOLUME

Presentazione di Antonino RECCA
Premessa di Fabio ROVERSI MONACO

Parte prima: L’indagine

1. Il X Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati, di Andrea Cammelli
2. Tavola rotonda. Formazione universitaria ed esigenze del mercato del lavoro, interventi di Alberto Quadrio Curzio, Ettore Artioli, Fulvio Fammoni, Fedele Confalonieri, Massimo Livi Bacci, Sergio Trevisanato. Conclusioni di Salvatore Rossi (moderatore Piero Damosso)

Parte seconda: Gli approfondimenti. Laureati e caratteristiche dell’occupazione

3. Efficacia della laurea, di Furio Camillo e Muzio Gola
4. I laureati nei settori dell’industria e dei servizi, di Federico Butera
5. Diseguaglianza e discriminazione di genere nei settori pubblico e privato, di Maria Rosaria Carillo e Alessandro Sapio
6. La questione del lavoro autonomo, di Lia Pacelli, Mauro Lombardi e Marika Macchi

Parte terza: Gli aprofondimenti. Laureati e mobilità

7. Per amore o per forza? La mobilità territoriale per motivi di lavoro, di Giulio Cainelli e Gianluigi Gorla
8. Lavorare all’estero: fuga o investimento?, di Maria Carolina Brandi e Maria Luigia Segnana
9. L’origine sociale nel successo dei laureati AlmaLaurea, di Antonio Chiesi

Riferimenti bibliografici

Gli autori