VIII Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. I laureati di primo livello alla prova del lavoro

A cura del: Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea
Edito da: Il Mulino, 2006 pp. 256
ISBN: 88-15-11356-6

Prefazione, di Fabio ROVERSI MONACO

 

Ordina il volume

 

Con l’VIII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati italiani si rende disponibile per la prima volta un’analisi del futuro lavorativo dei laureati di primo livello. L’indagine sui «nuovi» dottori italiani, a un anno dal conseguimento del titolo, offre l’opportunità di monitorare lo stato di avanzamento della riforma universitaria. Segnali da leggere ancora con molte cautele, per la peculiare composizione del collettivo indagato, ma pur sempre importanti per un’analisi di prospettiva del mercato occupazionale che affonda ancora le sue radici nella consistente e approfondita documentazione sui laureati pre-riforma. Il Rapporto, che ha coinvolto complessivamente oltre 74mila laureati, a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del titolo, prende in esame la condizione lavorativa dei giovani in termini quantitativi e qualitativi approfondendo aspetti quali le differenze di genere e territoriali, il guadagno, l’efficacia della laurea e la soddisfazione rispetto al lavoro svolto. Risultati utili non solo alle Università, che così conoscono il destino del capitale umano formato, ma anche per l’intero mondo produttivo, che ancora fatica a valorizzare pienamente i giovani più preparati, e per chi ha responsabilità di governo. Alla luce dei risultati, rappresentanti delle istituzioni universitarie e di governo, del mondo sindacale e delle imprese si confrontano apertamente in questo volume. Specifiche analisi, proposte nella seconda parte, consentono invece di approfondire lo stato di attuazione della Riforma Biagi del mercato del lavoro, lo stato di avanzamento della riforma universitaria, l’interazione complessa tra domanda e offerta di laureati in Italia, il differenziale occupazionale fra lauree scientifiche e lauree umanistiche, il valore aggiunto delle esperienze di studio all’estero, il ruolo e l’efficacia dei master. Un approfondimento è riservato al customer satisfaction delle imprese circa la validità dell’esperienza della banca dati ALMALAUREA, che già raccoglie settecentomila curriculum vitae di laureati italiani.

 

INDICE DEL VOLUME

VIII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati, di Andrea CAMMELLI

PARTE PRIMA: I COMMENTI

1. Le istituzioni, di Letizia MORATTI, Piero TOSI, Olimpia MARCELLINI e Silvia COSTA
2. Il mondo universitario, di Renato GUARINI, Guido FABIANI, Giuseppe DALLA TORRE, Giuseppino MOLINARI e Salvatore MURATORE
3. Il mondo del lavoro, di Savino PEZZOTTA, Fulvio FAMONI, Antonio MESSIA, Cleto SAGRIPANTI e Giuseppe ACOCELLA

PARTE SECONDA: GLI APPROFONDIMENTI

4. Sulla misura del capitale umano mediante modelli statistici, di Furio CAMILLO e Bruno CHIANDOTTO
5. Stato di attuazione della riforma Biagi, di Giampiero PROIA e Patrizia TULLINI
6. I master universitari: ruolo e potenzialità, di Livio PESCIA e Mario MORCELLINI
7. Studi all'estero e Socrates/Erasmus: il valore aggiunto, di Raimondo CAGIANO DE AZEVEDO, Consuelo CORRADI e Domenica FIOREDISTELLA IEZZI
8. Domanda e offerta di laureati: una interazione complessa, di Gilberto ANTONELLI, Angelo DI FRANCIA e Giovanni GUIDETTI
9. Il differenziale occupazionale tra lauree scientifiche e lauree umanistiche, di Franco BIASUTTI e Nicola VITTORIO
10. L'orientamento ai clienti delle università: riflessioni sulla «customer satisfaction» delle imprese che utilizzano AlmaLaurea, di Giuditta ALESSANDRINI e Michele COSTABILE

Riferimenti bibliografici

Gli autori