Aiuto per università

Domande ricorrenti

 
E se non trovi quello che cerchi, contattaci
 
 

Risposte alle domande ricorrenti

 

Quali sono le Università presenti in AlmaLaurea?

 
 
 

Quali sono gli obiettivi di AlmaLaurea?

 
Gli obiettivi generali
 
Il Consorzio interuniversitario ALMALAUREA contribuisce ad assicurare agli Organi di Governo degli Atenei aderenti, ai Nuclei di Valutazione, alle Commissioni impegnate nella Didattica e nell'Orientamento, attendibili e tempestive basi documentarie e di verifica, volte a favorire i processi decisionali e la programmazione delle attività, con particolare riferimento a quelle di formazione e di servizio destinate al mondo studentesco. AlmaLaurea opera inoltre per agevolare e democratizzare l'accesso dei giovani al mercato del lavoro italiano ed internazionale.
 
Gli obiettivi specifici
 
ALMALAUREA:
 
  • facilita l'accesso e migliora la collocazione dei giovani nel mondo del lavoro, agevola le aziende nella ricerca del personale, riduce i tempi d'incontro fra domanda ed offerta di lavoro qualificato

  • garantisce la valorizzazione delle risorse umane con il continuo aggiornamento della carriera professionale dei laureati/diplomati

  • cura il monitoraggio dei percorsi di studio degli studenti ed analizza le caratteristiche e le performances dei laureati consentendone il confronto fra differenti corsi, sedi di studio e facoltà

  • analizza l'efficacia interna dell'offerta formativa degli atenei

  • valuta le esigenze e i profili professionali richiesti dalle aziende pubbliche e private, italiane ed estere

  • analizza l'efficacia esterna delle proposte formative attraverso il monitoraggio degli sbocchi occupazionali

  • sviluppa un raccordo sinergico con la scuola media superiore al fine dell'orientamento dei diplomati agli studi universitari e al mercato del lavoro

  • promuove ogni iniziativa volta al raggiungimento degli obiettivi di cui sopra sia a livello nazionale sia europeo

 

Quali sono i servizi garantiti per le università che aderiscono?

 

Oltre alla conferma della sensibilità e dell’interesse con cui l’Ateneo segue le vicende dei propri studenti, di studio prima e poi di lavoro, l’adesione ad AlmaLaurea garantisce:

  • tutta la documentazione di base raccolta attraverso AlmaLaurea sul proprio Ateneo.
    La Banca Dati, realizzata unendo la documentazione amministrativa, la documentazione da questionario pre laurea e la documentazione raccolta attraverso interviste telefoniche mirate, rappresenta per ogni università una fonte indispensabile per ogni ulteriore approfondimento ed analisi oltre a quelli curati da AlmaLaurea;
  • la formazione del personale designato dagli atenei all’utilizzazione della documentazione di base;
  • l’annuale Rapporto sul Profilo dei laureati.
    Articolato per ateneo, facoltà e corsi di laurea, il Rapporto esamina tutti i laureati di un anno, approfondendone le caratteristiche e le performances alla luce di una molteplicità di variabili quali: età alla laurea, punteggio negli esami, voto di laurea, regolarità negli studi, durata degli studi, titolo di studio dei genitori, classe sociale di provenienza, diploma e voto di maturità, assiduità nel frequentare le lezioni, studio all'estero, utilizzo dei laboratori, tirocinio o stage, tempo impiegato per la tesi, valutazione dell'esperienza universitaria, conoscenza delle lingue estere, conoscenze informatiche, lavoro durante gli studi, intenzioni di proseguire gli studi, ramo e settore di lavoro preferiti, caratteristiche del lavoro cercato.
    Il Rapporto, edito entro il giugno successivo all’anno esaminato, risponde non solo alle esigenze degli Organi di Governo delle Università, dei Nuclei di Valutazione, ma anche alla domanda di informazioni attuali ed affidabili avanzata dai giovani (alle prese con le scelte di studio post diploma di maturità), dalle loro famiglie e dagli addetti all’orientamento.
    Il Rapporto è disponibile nella versione cartacea ed informatica. Tutta la documentazione è infatti consultabile sul sito dove è possibile anche il confronto con quella degli anni precedenti.
  • l’annuale Rapporto sulla Condizione occupazionale dei laureati.
    Articolato per ateneo e facoltà il Rapporto approfondisce la condizione occupazionale dei giovani laureati dopo uno, due, tre anni dalla conclusione degli studi, le prospettive del mercato del lavoro e le relazioni fra studi universitari e sbocchi occupazionali.
    Come il precedente anche questo Rapporto è disponibile nella versione cartacea ed informatica. Tutta la documentazione è infatti consultabile sul sito ed è anche possibile confrontarla con quella degli anni precedenti;
  • l'aggiornamento della condizione occupazionale dei dottori di ricerca laureati negli atenei consorziati;
  • la disponibilità di un archivio delle tesi di laurea/tesi di dottorato;
  • la garanzia contro contenzioso dovuto ad errori (compresi quelli della lettura ottica dei CV), mediante l’attivazione di un apposito servizio di controllo e di correzione dei CV (interattivo con le università aderenti per i dati certificati dalle Segreterie);
  • la validazione degli archivi amministrativi dei laureati;
  • la predisposizione del servizio di aggiornamento e di implementazione dei CV;
  • la predisposizione ed il supporto per il passaggio dal questionario cartaceo al questionario elettronico;
  • la predisposizione ed il supporto per la traduzione della Banca Dati secondo quanto previsto dalla riforma universitaria;
  • l’informazione mirata alla stampa nazionale, alle imprese, alle associazioni di categoria e specifiche campagne di pubblicità;
  • l’apertura di appositi Sportelli di Consultazione per la gestione dell’intera Banca Dati AlmaLaurea (trattenendo l’80 per cento delle somme incassate);
  • la partecipazione al Progetto di estensione di AlmaLaurea a livello europeo (EuroAlmaLaurea).
 

Quali sono i costi per chi aderisce?

 
  • l'adesione al Consorzio ALMALAUREA comporta il pagamento una tantum della quota di associazione (compresa fra i 2.582,00 e i 5.165,00 euro a seconda del numero dei laureati di ogni ateneo)

  • la quota annuale di partecipazione e di inserimento nella Banca Dati, proporzionale al numero dei laureati di ciascun ateneo, è determinata annualmente dal Consiglio di Amministrazione; per il 2013 ammonta a euro 5,96 + Iva per ogni nominativo.
    Le spese di partecipazione di cui sopra comprendono tutti i servizi sopra indicati oltre al Rapporto sul Profilo dei laureati. Per il Rapporto sulla Condizione Occupazionale alle università aderenti è chiesto un parziale contributo alle spese.

  • le eventuali attività di gestione del Consorzio sono portate in riduzione della quota annuale di partecipazione proporzionalmente al numero dei curricula inseriti da ciascun ateneo

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!

 

Chi decide nel Consorzio AlmaLaurea?

 

Secondo lo Statuto sono organi di ALMALAUREA:

  • l’Assemblea, costituita dai Rettori delle università aderenti nonché da un rappresentante del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

  • il Consiglio di Amministrazione, composto da 3 membri nominati dall’Assemblea, dal Presidente del Consorzio e da un Rappresentante del Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca

  • il Comitato Scientifico-Strategico, composto da un numero minimo di nove e massimo di diciassette componenti, nominati dall’Assemblea, di cui uno indicato dall’Associazione AlmaDiploma ed uno in rappresentanza delle istituzioni che appartengono all’Alta Formazione Artistica Musicale 

  • il Presidente eletto dall’Assemblea, di norma fra i Rettori delle università aderenti

  • il Direttore eletto dal Consiglio di Amministrazione

  • il Collegio dei revisori dei conti, composto da tre componenti nominati dall’Assemblea di cui uno scelto tra i Dirigenti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

In caso di scioglimento del Consorzio il patrimonio informativo del medesimo è attribuito al Ministero dell'Università.

 
 

Cosa serve per aderire ad AlmaLaurea?

 
  • Delibera degli organi collegiali dell'ateneo con approvazione dello Statuto
  • Domanda di adesione al Consorzio
  • Pagamento della quota associativa
  • Nomina del rappresentante nell'assemblea del Consorzio
  • Nomina dei referenti nel Comitato Tecnico