Lavoro

Dalla Bolivia al Vietnam con le Nazioni Unite

Nuova edizione del programma UN Youth Volunteers che offre a 10 giovani laureati una borsa di studio di un anno per lavorare nelle organizzazioni internazionali. Candidature entro il 15 settembre.
09 Settembre 2013
In Bolivia con la Fao, in Ecuador con il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione, in Malawi con l’Unicef. E poi El Salvador, Gambia, Guatemala, Mozambico, Nicaragua, Tunisia e Vietnam. Sono le destinazioni della nuova edizione di UN Youth Volunteers, il programma delle Nazioni Unite che offre ai giovani laureati la possibilità di lavorare per 12 mesi in un Paese in via di sviluppo.
 
Curato da  Unv  (United  Nations  Volunteers) e finanziato della Direzione generale per  la  Cooperazione  allo  sviluppo  del Ministero degli affari esteri, il programma mette a disposizione 10 borse di studio in diversi organismi internazionali, come la Fao (l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura), l’Unicef (che si occupa di assistenza umanitaria per i bambini e le loro madri), oppure l’Undp (il Programma per lo sviluppo che gestisce e distribuisce il fondo speciale dell’Onu).  
 
In Bolivia, per esempio, il volontario sarà coinvolto in un progetto sulla sicurezza alimentare, l’agricoltura urbana e la promozione dell’agro-ecologia. La sede di lavoro sarà Cochabamba, con frequenti spostamenti all’interno del Paese andino. Assistenza legale a giovani e donne a rischio emarginazione è invece l’impegno in Gambia, mentre in Nicaragua si lavorerà per l’inclusione delle comunità indigene e in Vietnam per migliorare la gestione dei rischi, inclusi quelli legati al cambiamento climatico. 
 
In considerazione del lavoro e dell’impegno richiesto, il programma ricerca giovani motivati in  possesso di una formazione accademica adeguata alle diverse destinazioni. In particolare si cercano laureati (laurea specialistica o magistrale, oppure triennale abbinata a un master) in comunicazione, economia, giurisprudenza, nutrizione e salute, psicologia, scienze agrarie, scienze dell’educazione, scienze geologiche e ambientali, scienze politiche, sicurezza alimentare e sociologia, ma verranno valutate anche le candidature di laureati in altre materie.
 
Tra gli altri requisiti, avere un’ottima conoscenza dell’inglese e delle eventuali altre lingue necessarie a ricoprire ciascuna delle posizioni. Tutti i candidati non devono inoltre avere un’età superiore ai 26 anni (cioè devono essere nati dopo l’1 gennaio 1987). Le domande devono pervenire entro domenica 15 settembre 2013.
 
I candidati che verranno preselezionati verranno chiamati per un colloquio individuale che si terrà a Roma nella prima settimana del novembre 2013. I giovani che supereranno anche questa selezione parteciperanno a un incontro di due giorni che si terrà a Bonn in Germania, tra il 26 e il 29 gennaio del 2014.
 
La durata del contratto è di 12 mesi e non è rinnovabile. Sono previsti una “indennità di installazione” e un assegno mensile che copre le spese per alloggio, utenze e del normale costo della vita. Sono inoltre compresi l’assicurazione sulla vita, l’assicurazione medica e di invalidità permanente e il biglietto di andata e ritorno per il Paese di destinazione.
 
LINK: