Università

DELAWARE: dottorato finanziato con una pala eolica

09 Ottobre 2013
Una turbina da appena 2 MW paga l’assegno di ricerca a un laureato meritevole. Succede in Delaware, negli Usa.
La University of Delaware nel 2007, ha deciso di farsi la propria turbina eolica posizionata non lontano dagli edifici dove si svolgono le lezioni. 
La pala eolica, una sola e da 2 MW di potenza, è stata installata e allacciata alla rete elettrica nel 2010. Ha cominciato a produrre energia elettrica rinnovabile e, come tutti i titolari di impianti puliti in America, anche l'università ha potuto pensare di stringere un accordo commerciale di vendita dei crediti di carbonio derivanti dalla produzione dell'elettricità per mettere a frutto nel migliore modo possibile l'investimento.
La legge americana impone alle grandi aziende e alle amministrazioni pubbliche di coprire almeno parte dei propri consumi con energia proveniente da fonti rinnovabili, acquistando i crediti.  A chi? Semplice (e a chilometro zero): alla Delaware Municipal Electric Corportion (DEMEC), cioè la municipalizzata locale dell'elettricità. L'accordo, sottoscritto nei giorni scorsi, prevede che DEMEC acquisti l'energia dell'eolico universitario e che i proventi vengano reinvestiti nelle attività della stessa università.
Serviranno a pagare il dottorato di ricerca di un neolaureato con tesi sull'energia eolica, ovviamente. All'University of Delaware sono orgogliosi di quest'accordo con DEMEC e della stessa costruzione della turbina eolica. Sul sito dell'università c'è una webcam che mostra in tempo reale la pala eolica in azione e sono stati anche pubblicati due video con il timelaps del cantiere.