Università

Aule e fornelli. I dieci anni delle scuole Gambero Rosso

24 Ottobre 2013
Dieci anni di formazione professionale in Italia e all'estero. Formazione fra i fornelli ma anche le aule universitarie. A compierli sono le scuole del Gambero Rosso, che hanno formato 80.000 giovani aspiranti promesse dell'enogastronomia e appassionati. Con, dichiarato, uno sbocco occupazionale nel 70% dei casi. 
Gambero Rosso ha creato corsi di 'altra' formazione come il Master in Giornalismo e comunicazione enogastronomica, nato nella Città del gusto di Roma nel 2003, a cui sono seguiti Master di II livello in associazione con le Università Suor Orsola Benincasa di Napoli (Master in Comunicazione multimediale dell'enogastronomia) e Iulm di Milano (Master in Food & Wine Communication).
Sono poi nate le Città del gusto di Napoli, Palermo, Catania, Torino e Milano. Il progetto è di aprire una Città del gusto in ogni regione d'Italia utilizzando le tradizioni gastronomiche di ogni territorio. Gambero Rosso, nella sua missione di portare l'eccellenza italiana all'estero, ha inaugurato da poco una Scuola di cucina a Bangkok che farà da apripista a vere e proprio accademie dell'enogastronomia made in Italy, in altre parole le 'Gambero Rosso Food and Wine Academy' che nasceranno prossimamente in importanti università del mondo a cominciare da Hong Kong e Miami. Gambero Rosso offre anche corsi amatoriali per gli appassionati e corsi per bambini come 'Se mamma non c'e'', 'In cucina con mamma', 'In cucina con papà', che attraverso l'aspetto ludico pongono le basi per la costruzione di menù bilanciati.
Ad attraversare le aule della Città del gusto di Roma, personaggi come Sigrid Verbert, Federico De Cesare Viola, Alessandra Moneti, Riccardo Ferrante, Lorenzo Ruggeri, Giuseppe Carrus, Sara Bonamini, Pina Sozio, Indra Galbo, Valentina Marino, che dopo il Master in Comunicazione e Giornalismo enogastronomico hanno fatto della loro passione la loro professione. E, ancora, figure come Luca Mattana, Roberta Pezzella, Michela Lareddola, Gianluca Forino, Gabriele Terralavoro, Nicolò Cini, Gianluca D'Agostino, Gabriele Cordaro, agli 'Start-up professionali ('Professione cuoco' e 'Professione pasticcere'. Tra i docenti, Igles Corelli, Gabriele Bonci, Fabio Baldassarre, Angelo Troiani, Enrico Pezzotti, Andrea Fusco, Massimo Spigaroli, Michele Gioia, Danilo Ciavattini, Gianfranco Pascucci, Roy Caceres, che continuano a essere attraverso la gastronomia chef-testimonial  della cucina it.