Lavoro

Provincia di Roma: “Con Your First Eures Job il 10% dei giovani trova lavoro”

Con Your First Eures Job la Provincia di Roma, prescelta dalla Commissione Europea, assicura che un ragazzo su dieci tra i 18 e i 30 anni trova un impiego.
11 Novembre 2013

Un grande database, colloqui via Skype, servizi e misure di sostegno finanziario ai giovani e incentivi alla formazione anche per le piccole e medie imprese. La Provincia di Roma, prescelta dalla Commissione Europea, con l'iniziativa Your First Eures Job, assicura che così un ragazzo su dieci, tra 18 e 30 anni, trova impiego. In un’Italia dove la disoccupazione giovanile certificata supera il 40%.

Nel mese di settembre 2013, dice la Provincia di Roma, quasi il 10 per cento dei giovani Your First Eures Job ha trovato lavoro. Un risultato che triplo rispetto alla media nazionale dei servizi pubblici e quasi doppio riseptto alla media europea. L'iniziativa ha al centro un sito web, Porta Futuro, che raccoglie le candidature dei ragazzi (a settembre erano 15.326 i cv in formato EuroPass provenienti da 27 paesi dell'Unione Europea) e i posti di lavoro nelle diverse nazioni. Infatti, sempre nello stesso mese, il sito ospitava 784 posizioni aperte in Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Estonia, Spagna, Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito.

 “Si riesce a fare una preselezione per l'impresa in cinque giorni lavorativi, - spiega Dario Manna, coordinatore dell'Ufficio Progetti Europei - organizzare un colloquio di lavoro in loco, ovviamente anche all'estero. Paghiamo il viaggio del ragazzo che deve sostenere il colloquio e se imprese e lavoratore si piacciono, con l'unica condizione che il rapporto sia almeno di sei mesi, possiamo erogare un finanziamento per il giovane che dipende da paese a paese. Si va dai 600 euro in Bulgaria ai 1200 euro in Danimarca.”.

“Lo stesso – racconta Manna – accade per l'impresa, che usufruisce di due finanziamenti. Se ha meno di 250 dipendenti può chiederci un finanziamento identico al ragazzo con il vincolo di fare un percorso di formazione specifico (linguistico, professionale, su uno specifico software, etc.) ma anche di inserimento nelle cultura del luogo. Un livello di formazione non standardizzata ma che aiuti il ragazzo a entrare in quel contesto socio-lavorativo. Se l'impresa ha più di 250 dipendenti, possiamo erogare un corso di formazione linguistica al ragazzo che parte. Stiamo chiudendo accordi con il Goethe e con il British Council e possiamo fare dei corsi sia prima della partenza, sia in loco”.

Il processo di inserimento del proprio curriculum vitae è cruciale. “Ai ragazzi chiediamo il sacrificio di riempire tutti i campi del cv Europass, questo ci garantisce una ricerca più facile e efficace. In cambio abbiamo creato un percorso di autorientamento, e per ogni campo da riempire ci sono consigli e spiegazioni su come e perché riempirlo. Le competenze trasversali sono importanti, oltre agli aspetti formali più specifici. Ingegneri che giocano a scacchi sono molto più interessanti di quelli che non ci hanno mai giocato. L'altro elemento cruciale è che i ragazzi non devono riempire un cv per qualunque tipo di lavoro, ma decidere il profilo per cui vogliono candidarsi. Il candidato così entra in un percorso di orientamento generale, e ci permette un sistema di match raffinato”.

Ma quali sono oggi i Paesi e i settori più dinamici? Quali le professioni ricercate? “In Europa – spiega Manna - c'è necessità di figure nel settore dell'assistenza alla persona, tanto l'infermiere quanto i medici. Questo soprattutto in Nord Europa e in questo campo specifico gli italiani sono molto ambiti per la specifica carriera universitaria. Poi, Ingegneria in generale soprattutto in Germania. In Baviera, da qui a breve ci saranno delle assunzioni importanti. Ma non solo. Ci sono società inglesi che stanno assumendo ragazzi italiani, spagnoli, nel settore del mobile repairing, dal corpo fisico fino a livello software. Nel settore turistico, abbiamo quattro importanti società di navigazione, il settore crocieristico, e più ampiamente il settore del Benessere”.
 

Contatti: Provincia di Roma PORTA FUTURO
Via Galvani n.108 – 00153 ROMA
Dipartimento III – Serv. 2 Via R. Scintu n. 106 – 00173 ROMA eures.employer@provincia.roma.it
Tel. +39.06.6766.8326
euresjob@provincia.roma.it
Tel : +39 06 67664871, +39 06 67664865, +39 06 67664863