Lavoro

210mila nuovi posti di lavoro. In Germania

E' questo il risultato di un sondaggio condotto dal quotidiano popolare 'Bild' presso associazioni imprenditoriali e sindacati in 16 settori.
08 Gennaio 2014

L'economia tedesca conta di creare fino a un massimo di 210mila nuovi posti di lavoro quest'anno. E' questo il risultato di un sondaggio condotto dal quotidiano popolare 'Bild' presso associazioni imprenditoriali e sindacati in 16 settori. Il settore della sanità, secondo la stessa inchiesta, dovrebbe contribuire con 100mila nuovi posti di lavoro al totale, tenendo conto anche dell'assistenza domiciliare. 

Altri 50mila posti saranno creati nel settore della logistica e 25mila nell'artigianato. Nel commercio ci sarebbero già circa 30mila posti scoperti mentre l'associazione di settore Bitkom prevede un fabbisogno di 10mila nuovi lavoratori nel settore It/tlc. Infine, altri 5mila posti di lavoro verranno dal settore macchinari, secondo l'associazione nazionale di settore Vdma. Nel settore automobilistico il dato occupazionale, secondo l'associazione Vda, dovrebbe restare stabile così come in quello chimico e nel settore alberghiero mentre è possibile un lieve incremento nel settore edile. 

Le prospettive, tuttavia, non sono positive per tutti: il rapporto prevede un calo occupazionale di 10mila unità nel settore bancario a causa delle politiche di risparmio avviate da molti istituti di credito anche in vista dell'Unione bancaria. I risultati dell'indagine condotta da Bild corrispondono a quelli già diffusi dall’Istituto per la ricerca sul lavoro e le professioni di Norimberga che prevede un aumento degli occupati di 240mila unità nel 2014, un dato che comprende, tuttavia, anche i dipendenti pubblici e gli autonomi.