AlmaLaurea News

AlmaLaurea fa scuola in Armenia

Meeting di ricerca l’1 e il 2 Aprile per discutere le strategie di progettazione e le metodologie per la conduzione dell’Indagine sul profilo dei laureati armeni.
24 Marzo 2014

Nel quadro del Progetto HEN-GEAR, l’1 e il 2 Aprile a Braga (Portogallo), ospiti dalla Uminho (Universidade do Minho), avrà luogo il meeting di ricerca finalizzato a discutere le strategie di progettazione e le metodologie da seguire per la conduzione dell’Indagine sul profilo dei laureati armeni che per la prima volta verrà realizzata nelle otto università armene partner del progetto HEN-GEAR.

L’incontro avrà come risultato anche la stesura di una prima serie di linee guida necessarie per sfruttare al meglio le informazioni del database dei laureati armeni - in fase di realizzazione grazie al progetto - e migliorare la Quality Assurance interna delle università armene.

All’evento parteciperanno docenti , economisti, sociologi, ricercatori, provenienti dalle università partner e della comunità accademica, oltre a coordinatori locali dei HEN-GEAR.  Insieme alle otto università armene, parteciperanno i rappresentanti  dell’Armenian National Center of Quality Assurance - ANQA, dell’ANSA (Armenian National Student Association), del MoES (Ministero dell’Istruzione Armena) e dell’Union of Manufacturers, Businessmen (Employers) of Armenia - UMB(E)A , i partner europei di Huelva e Las Palmas. Per AlmaLaurea parteciperanno al meeting  Luisa Mengoni (Coordinatrice del Progetto HEN-GEAR), Giancarlo Gasperoni (professore di Sociologia dell’Università di Bologna ed esperto di AlmaLaurea) e Silvia Galeazzi (ricercatrice).

L'incontro pone le basi per la realizzazione del Rapporto sul Profilo dei laureati armeni e fornirà ai partner tutte le informazioni riguardanti l'indagine: dal contenuto dell'indagine stessa e dei suoi tecnicismi fino all'utilizzo dei dati e delle informazioni che ne derivano per la valutazione dell'efficacia interna del sistema di istruzione superiore e per fornire le basi utili a prendere le più adeguate le decisioni politiche.