Università

Una carta vincente chiamata formazione

Prima, dopo e durante, dai giovani fino all’età adulta: se ne parla venerdì 20 giugno alla Tsm-Trentino School of Management di Trento anche con AlmaLaurea
16 Giugno 2014

Formazione con la F maiuscola, per gli studenti ma anche per gli adulti, per costruire il proprio futuro e quello del Paese.

Sarà questo il tema dell’incontro che si terrà venerdì 20 giugno, dalle 13.30 alle 18, nell’Aula Magna della Tsm-Trentino School of Management di Trento che vedrà AlmaLaurea, con la presentazione dei dati del XVI Rapporto sulla Condizione occupazionale dei laureati, al fianco delle Indagini OCSE Pisa 2012 e PIAAC. Tre ricerche per riflettere grazie ai numeri su “Il valore della formazione” e tracciare un collegamento tra il sistema europeo, nazionale e locale, definendo il rapporto tra education e contesto socio-economico.

Formazione, quindi, dai nastri di partenza, quella primaria e secondaria, alla laurea, intesa come vantaggio professionale e occupazionale rispetto ai diplomati e, anche e soprattutto, come baluardo contro le attuali fasi congiunturali negative. E poi la formazione in età adulta, o meglio il valore intrinseco insito nel rafforzamento delle conoscenze e delle competenze dei lavoratori, una carta vincente per fare impresa di qualità, produrre maggiore innovazione e tenere testa alle sfide del mondo globalizzato.

Ad aprire l’incontro, organizzato da LaReS (Laboratorio Relazioni Sindacali, scuola unitaria di formazione permanente per delegati e dirigenti sindacali promossa da Cgil, Cisl e Uil del Trentino), con il sostegno di ISFOL (Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori) e IPRASE (Istituto provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa, ente strumentale della Provincia Autonoma di Trento), sarà Roberto Pettenello, esperto in materia di formazione. A seguire sul tema della formazione in età adulta interverrà Gabriella Di Francesco dell’Isfol con un focus sulle competenze degli adulti in Italia e la presentazione dei risultati dell’indagine PIAAC-OCSE, mentre a Francesco Rubino di Iprase sarà affidato il compito di tracciare il quadro teorico di riferimento sulle competenze degli studenti quindicenni a partire dai risultati nella rilevazione del 2012 dell’OCSE PISA.

Sul tema della laurea come garanzia occupazionale che offre un vantaggio competitivo anche e soprattutto nei periodi di crisi interverrà Silvia Ghiselli di AlmaLaurea presentando i dati sulla XVI Indagine sulla condizione occupazionale dei laureati, a cui farà seguito la relazione tra la formazione e l’occupazione giovanile di Emilio Reyneri dell’Università di Milano Bicocca

 

Maggiori informazioni