AlmaLaurea News

I progetti che cambiano il mondo

Esempi che fanno la differenza, dalla formazione al lavoro globale. AlmaLaurea presenta il suo modello alla due giorni di incontro di PRAXIS’14 Conference.
23 Settembre 2014

Il 25 settembre AlmaLaurea presenta il suo modello all’incontro internazionale PRAXIS’14 Conference” dal titolo Project Work and Internship: impacts on labour market and society”. Una due giorni, dal 25 al 26 settembre, di dialogo e raffronto che raccoglie in una stessa sala, a IREN Centro Congressi di Genova (Via SS. Giacomo e Filippo, 7), esperti internazionali, rappresentanti delle imprese, organizzazioni studentesche, camere di commercio, associazioni professionali, rappresentanti del governo, studenti e università che, attraverso lo scambio di opinioni e la condivisione di buone pratiche, esperienze, project work e stage, si confronteranno su temi e azioni di importanza globale capaci di influenzare direttamente o indirettamente il mercato del lavoro e la società nel suo complesso.

Praxis, un Centro Europeo destinato a project e stage di eccellenza per giovani studenti e ricercatori, è nato infatti per rispondere alle esigenze delle comunità accademiche e professionali legate appunto al paradigma educativo progetto e stage. Formato da un consorzio di istituti di istruzione, imprese, associazioni, laboratori e camere di commercio di ricerca superiori, che mirano a promuovere attraverso il confronto di idee ed esperienze l'innovazione, attualmente comprende 66 partner presenti in tutti il territorio europeo.

Nel corso del meeting si parlerà così dei cambiamenti del mercato del lavoro e delle diverse necessità delle imprese; della transizione tra l'istruzione superiore e la professione, del valore dello stage e dei project work come punto di ingresso nel mercato del lavoro e come strumento per promuovere l'imprenditorialità, non dimenticando dottorato di ricerca e trasferimento di innovazione. Ma anche dei nuovi modelli di formazione necessari per migliorare l’occupabilità dei giovani, dell’importanza della connessione tra mobilità degli studenti e occupabilità nel mercato globale. Il tutto attraverso il dibattito, l’esposizione di casi studio e di esperienze differenti.

E se parliamo di progetti che fanno la differenza, AlmaLaurea ne è un esempio unico a livello europeo o, come scrisse non più tardi di 2 anni fa il Times Higher Education con l’articolo “Bella figura: Italian model sets trend with expert fitting service”, un vero fiore all’occhiello del nostro Paese. A questo fine, il professore Giancarlo Gasperoni, dell’Università di Bologna ed esperto di AlmaLaurea, presenterà il 25 settembre alle 17.00 nel corso della seconda sessione del meeting “Matching market needs” a una platea internazionale di imprese, giovani laureati, docenti e esperti di tutto il mondo, “AlmaLaurea's role in helping university graduates in the job market”: ovvero il ruolo del Consorzio che ad oggi raccoglie oltre 65 atenei italiani e viene implementato in diversi paesi dell’area Euro Mediterranea e non solo. Un ponte tra mondo del lavoro e della formazione universitaria, di cui si mostreranno punto per punto tutti vantaggi di questo modello unico che, nella sua storia ventennale, ha riscosso diversi riconoscimenti a livello internazionale. Nel giugno del 2013, su invito della World Bank abbiamo presentato, con successo, AlmaLaurea a Washington congiuntamente a un intervento all'Ambasciata italiana e con l'invito a tutti i laureati statunitensi in Italia e a tutti i laureati italiani presenti negli USA.

Per informazioni:
www.praxisnetwork.eu/events

Leggi anche:
AlmaLaurea. 20 anni di attività
Quando la documentazione dell'università italiana - a livello europeo - è inesistente