Corsi post laurea

Come diventare veri specialisti della birra

Nuova edizione per il master di primo livello in “Tecnologie birrarie – Brewing technologies” organizzato dall’Università di Perugia con il Centro di eccellenza per la ricerca sulla birra. Iscrizioni entro il 20 ottobre.
15 Ottobre 2014

Passare dall’orzo al malto e dal malto alla birra, utilizzando particolari tecniche di fermentazione e svolgendo diversi controlli di qualità. È in arrivo la quarta edizione del master di primo livello in “Tecnologie birrarie – Brewing technologies”, organizzato dal Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari ed ambientali dell’Università di Perugia con il Centro di eccellenza per la ricerca sulla birra (Cerb). “I nostri studenti diventeranno degli specialisti delle tecnologie birrarie e maltarie – commenta il professor Paolo Fantozzi, direttore del master –. Potranno lavorare come dirigenti dell’industria della birra, che è in forte crescita in questo periodo”. Il master ha durata annuale ed è aperto a un massimo di 25 partecipanti. Possono fare domanda i laureati triennali in Scienze e tecnologie agroalimentari, mentre le richieste di studenti di altri corsi di laurea verranno vagliate dal comitato scientifico.

Professor Fantozzi, come mai secondo lei oggi assistiamo a un boom delle birre artigianali e di nuovi birrifici indipendenti?
“L’Italia sta attraversando un periodo di forte crisi economica e il tasso di disoccupazione è in continuo aumento. In un contesto del genere, sono tanti coloro i quali cercano un impiego dignitoso. Le piccole birrerie ridanno una speranza a queste persone, perché non hanno costi elevati di apertura e se per caso l’attività non decolla non c’è una perdita eccessiva. Oggi quella dei birrifici indipendenti sta così diventando quasi una moda, tanto che l’indotto di tutto il settore birrario sta aumentano: gli agricoltori coltivano più orzo, alcune industrie hanno iniziato a produrre anche birra oltre che vino. L’intero tessuto sociale ne sta beneficiando”.

Il vostro master come è organizzato?
“La nuova edizione comincia a gennaio dell’anno prossimo e termina a novembre. Le lezioni sono in lingua inglese, se c’è almeno uno studente straniero, altrimenti si parla italiano. Gli studenti analizzano l’intera filiera della produzione della birra, partendo dagli ingredienti: orzo, luppolo, tipi di acqua e lieviti. Poi studiano come l’orzo viene trasformato in malto e come il malto diventa birra, attraverso i due processi tradizionali di decozione o di infusione. Infine prendono in considerazione l’aspetto economico, il controllo di qualità del prodotto e la degustazione, per scovare i pregi e i difetti di una birra. Sono previste anche delle visite all’impianto pilota per la produzione di malto e a quello per la produzione di birra del Cerb: è così che fanno pratica e capiscono come funziona concretamente un’industria birraria”.

Chi sono i docenti?
“Il 50% sono professori dell’Università di Perugia: agronomi, microbiologi e tecnologi alimentari. L’altra metà invece sono esperti nazionali e internazionali e manager delle industrie birrarie. Le lezioni hanno così un forte stampo pratico: questi professionisti parlano della loro esperienza e illustrano alcuni progetti in corso nelle loro aziende”.

Sono previsti stage?
“Sì, è previsto un tirocinio della durata di 3 mesi, per un totale di 600 ore, presso un’industria birraria o presso la sede del Cerb, quest’ultimo per chi è interessato alla ricerca. A volte lo stage porta poi alla firma di un contratto: è già successo diverse volte che lo studente venisse assunto subito dopo aver terminato il master. Ma in generale tutti i partecipanti delle tre edizioni precedenti hanno trovato un lavoro all’interno dell’ambito birrario”.

 

Master di I livello in Tecnologie Birrarie – Brewing Technologies
Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali – Università di Perugia
Direttore: professor Paolo Fantozzi
Dati relativi all’edizione 2014/2015
Sede del corso: Perugia
Numero di iscritti: massimo 25
Durata: gennaio – novembre 2015
Lingua: inglese
Stage: sì
Presentazione delle domande: iscrizioni entro il 20 ottobre 2014
Costo: 5.000 euro
Borse di studio: no
Per informazioni:
E-mail: cerb@unipg.it
Sito web: http://www.unipg.it/studenti/procedure-amministrative/accesso-corsi-numero-programmato/master-e-corsi-di-perfezionamento?idbando=527