Università

Pensiamo e costruiamo il nostro futuro

Un bando per tesi di laurea per i laureati italiani in ingegneria e fisica promosso da Prysmian Group e Human Foundation che punta su innovazione e sostenibilità. Scadenza per le domande, il 31 dicembre.
10 Novembre 2014

Sostenibilità, innovazione, tecnologia e soprattutto valorizzazione dei giovani laureati. Sono questi gli ingredienti del bando di concorso per tesi di laurea “Technology for human beings”, promosso da Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per energia e telecomunicazioni, e Human Foundation, fondazione attiva nel settore dell’innovazione sociale. Un bando destinato a studenti dei corsi triennali e magistrali delle Facoltà italiane di Ingegneria e Fisica che premia un massimo dei sei tesi di laurea inerenti al tema delle nuove tecnologie finalizzate allo sviluppo sostenibile in contesti e Paesi in via di sviluppo. E Human Foundation nasce proprio con questo scopo: “indirizzare risorse private verso imprese sociali e creative. Per innovare con la finanza sociale. Per connettere l’Italia con fondazioni filantropiche internazionali e promuovere lo sviluppo umano” spiega Giovanna Melandri, presidente di Human Foundation. Valori che rispecchiano la filosofia del Gruppo Prysmian come precisa Lorenzo Caruso, Direttore Corporate & Business Communications dell’azienda. “Il gruppo si sta impegnando molto sui temi della sostenibilità, di cui gli aspetti sociali ricoprono una parte importante. Per una realtà come la nostra, che fa della Ricerca e Sviluppo un punto di forza per imporsi in un settore industriale impegnativo, ideare un bando di concorso su temi ingegneristici a noi vicini c’è sembrato il modo più intelligente per coinvolgere giovani e introdurli nel mondo del lavoro. In questo modo speriamo di poter premiare idee intelligenti e offrire un’esperienza interessante a talenti meritevoli.”

Il bando mira a valorizzare i talenti che operano in campi come sviluppo sostenibile, innovazione, tecnologia: qual è l’obbiettivo?
“Lo scopo del bando è duplice: da un lato puntiamo a valorizzare quelle tecnologie sostenibili che possano effettivamente portare un impatto sociale nei contesti in cui sono applicate, dall’altro il miriamo a valorizzare i cervelli italiani offrendo loro l’opportunità di esprimere il proprio talento e le proprie abilità sul nostro territorio. Lo facciamo premiando le tesi migliori non solo attraverso un compenso economico ma anche con uno stage di sei mesi in Prysmian Group, azienda leader mondiale nel settore dei sistemi energia e telecomunicazioni. E’ un’offerta estremamente concreta”.  

Quali elementi distintivi devono possedere le tesi di laurea vincitrici?
“Abbiamo messo insieme un comitato scientifico di alto livello composto da esperti del settore selezionati da Human e da Prysmian. Il comitato valuta le tesi pervenute, tenendo conto in primo luogo dell’applicabilità della ricerca ma anche della sua originalità e qualità. La commissione preposta seleziona tre tesi di laurea breve e tre tesi di laurea magistrale, in lingua italiana o in inglese, discusse nei dodici mesi precedenti al bando o entro dicembre 2014”.

Energie rinnovabili, riciclo, telecomunicazioni: quanto sono importanti oggi per lo sviluppo e la crescita del nostro sistema paese?
“Sono elementi fondamentali per il cambio di prospettiva che è necessario a questo paese. Al momento, a causa delle profonda e duratura crisi economica, gli unici settori che hanno retto sono proprio quelli inerenti la green, al digital e alla social economy”.

L’Italia come riesce a valorizzare i laureati che scelgono di lavorare in questi ambiti?
“Il mondo del lavoro italiano al momento non si può certo dire che goda di buona salute, anzi. Proprio per questo è ancora più urgente quel cambio di prospettiva di che punti su energie rinnovabili, telecomunicazioni e riciclo, sono queste le chiavi di volta del futuro e tutto può avvenire solo attraverso la valorizzazione dei nostri giovani. Il nostro bando segue questa rotta come emerge dal titolo stesso del concorso “Technology for Human Being”. Come Human Foundation crediamo che in un momento così difficile sia indispensabile percorrere due strade parallele quella dell'innovazione e quella delle formazione. A tal fine intendiamo portare le buone pratiche della finanza sociale anche in Italia dove esiste già un ricco tessuto di organizzazioni sociali, così come un ineguagliabile patrimonio di competenze e energie civili. Ma queste forze vanno incanalate e non disperse”.

Per maggiori informazioni
Scadenza per la presentazione della domanda: 31 dicembre 2014
Scarica il Bando

Contatti Human Foundation
Sito: www.humanfoundation.it
Email: segreteria@humanfoundation.it
Tel. 06.3243000