Corsi post laurea

Uno specialista dell’applicazione della legislazione europea

Nuova edizione per il corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Diritto dell’Unione Europea applicato, organizzato dall’Università di Salerno. Iscrizioni entro il 20 novembre.
18 Novembre 2014

“La nostra è una proposta di eccellenza, che punta sulla qualità dell’insegnamento”: così la professoressa Angela Di Stasi descrive il corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Diritto dell’Unione Europea applicato, di cui è direttrice. Organizzato dall’Università di Salerno e giunto alla quinta edizione, il corso è indirizzato ai laureati triennali o magistrali in Giurisprudenza, Economia o Scienze politiche, ma è aperto anche ad avvocati, operatori del diritto e funzionari pubblici che vogliano arricchire la loro formazione. “Il diritto dell’Unione Europea vive nell’ordinamento nazionale – spiega la professoressa Di Stasi – non è così distante come sembra. Condiziona l’attività del giudice, dell’avvocato e della pubblica amministrazione e per questo è necessaria una specializzazione in questo settore”. Le iscrizioni scadono il prossimo 20 novembre.

Professoressa Di Stasi, che tipo di figura vuole formare il vostro corso?
“Il nostro obiettivo è di specializzare gli studenti nell’applicazione pratica del diritto dell’Unione Europea. Dal corso può uscire un avvocato esperto di diritto europeo, oppure un funzionario della pubblica amministrazione o un magistrato che applica quotidianamente il diritto dell’Unione europea. Tutto dipende dalla formazione che ciascuno ha acquisito in precedenza e dalla capacità di incanalare utilmente quanto si impara durante il corso”.

Com’è organizzata l’attività didattica?
“Le lezioni si svolgono da dicembre a giugno e si tengono il venerdì pomeriggio. Sono previsti 25 incontri, per un totale di 100 ore. L’approccio alla materia va dal generale al particolare: i primi tre moduli analizzano complessivamente l’assetto istituzionale comunitario e gli atti legislativi, poi si passa alle conseguenze che comporta il diritto europeo nell’ordinamento italiano, per arrivare alla responsabilità dello Stato e al ruolo del giudice, fino al contenzioso. I moduli finali riguardano aspetti più specifici, come la tutela dei consumatori, il diritto ambientale europeo, il diritto europeo del lavoro, la tutela dei prodotti agro-alimentari di qualità, eccetera.…”.

Quali sono le novità di questa edizione?
“Innanzitutto, c’è da sottolineare che il Consiglio nazionale forense attribuisce 24 crediti agli avvocati che partecipano al nostro corso e che li utilizzano ai fini della formazione continua. Da quest’anno, inoltre, beneficiamo della collaborazione con la Scuola superiore della magistratura: dei loro formatori interverranno in alcuni moduli del corso, facendo lezione ai nostri studenti. Infine, svolgeremo un modulo in collaborazione con lo Jean Monnet Module, finanziato dalla Commissione europea, sul tema delle migrazioni e dei diritti fondamentali degli stranieri”.

Sono previste attività pratiche?
“Sì, da quest’anno abbiamo potenziato i nostri laboratori giuridici e le attività seminariali. Verranno svolti casi di studio, lavori di gruppo, nonché esercitazioni e simulazioni pratiche. I docenti non saranno solo professori universitari, ma anche professionisti esterni: avvocati, magistrati, diplomatici e funzionari ministeriali e dell’Unione Europea”.

È previsto uno stage?
“Il tirocinio è facoltativo ed è indirizzato agli studenti che ancora non hanno un lavoro. Si tratta di un periodo di 3 mesi da svolgere dopo aver conseguito il titolo di studio. Negli scorsi anni sono stati attivati stage presso la presidenza del Consiglio dei ministri, il ministero degli Esteri, l’ufficio di rappresentanza del Parlamento europeo in Italia e anche in studi professionali a Milano, Roma e Bruxelles”.

 

Corso di aggiornamento e perfezionamento professionale in Diritto dell’Unione Europea applicato
Università di Salerno – Scuola di Giurisprudenza
Direttore: professoressa Angela Di Stasi
Dati relativi all’edizione 2014/2015
Sede del corso: Salerno
Numero di iscritti: massimo 100
Durata: dicembre 2014  – giugno 2015
Lingua: italiano
Stage: facoltativo
Presentazione delle domande: iscrizioni entro il 20 novembre
Costo: 600 euro
Borse di studio: sì
Per informazioni:
E-mail: cpue@unisa.it
Sito web: http://www.unisa.it/dipartimenti/dsg/didattica/post_lauream/corsi_perfez/duea/index