Corsi post laurea

Medicina, un master per formare specialisti in pneumologia interventistica

Fornire competenze teoriche e pratiche sulle procedure per il trattamento delle malattie dell’apparato respiratorio: sono aperte le iscrizioni alla sesta edizione del corso post-laurea organizzato dall’Università di Firenze.
15 Dicembre 2014

Fornire ai medici specialisti in malattie dell’apparato respiratorio una competenza professionale che difficilmente si riesce ad acquisire durante il normale corso di studi e che, invece, è sempre più necessaria anche per rivestire incarichi di responsabilità all’interno delle strutture ospedaliere. È questo, in sintesi, l’obiettivo del master in Pneumologia interventistica attivato nel 2010 dall’Università di Firenze. “La pneumologia interventistica ha un ruolo strategico per la diagnosi e il trattamento di malattie neoplastiche dei bronchi, del polmone e della pleura, delle malattie interstiziali polmonari e delle patologie infettive” dice il professor Lorenzo Corbetta, coordinatore del master. “In questo scenario è sempre più importante per lo specialista pneumologo acquisire competenze teorico-pratiche. Il nostro corso – continua – parte dalla conoscenza dei percorsi diagnostico-terapeutici delle malattie respiratorie, per arrivare alle principali manualità proprie della disciplina, come la biopsia bronchiale e transbronchiale, l’agoaspirazione transbronchiale, la disostruzione tracheobronchiale laser assistita, il posizionamento di protesi e la gestione delle vie aeree artificiali”. Le iscrizioni alla quinta edizione del master scadono il 27 gennaio 2015.

Professor Corbetta, che cosa caratterizza il master in Pneumologia interventistica?
“La sua forza consiste soprattutto nel soddisfare un fabbisogno formativo sentito da molti specialisti, specie i più giovani che intravedono nelle competenze acquisite al master un’opportunità di crescita professionale e una possibilità di carriera. Il master unisce un’intensa attività pratica con una visione teorica completa della disciplina, approccio che risulta particolarmente interessante sia per i novizi sia per chi ha già acquisito pratica, ma necessita di un approfondimento scientifico e culturale. Vengono pertanto affrontate e discusse le soluzioni più appropriate ai problemi che vengono posti al pneumologo interventista, con il contributo di altre specialità come chirurgia toracica, otorinolaringoiatria, radiologia, anestesia e rianimazione, medicina interna e oncologia”.

Come è organizzata la didattica?
“Lo schema prevede 9 moduli da 2 giorni, più uno opzionale, corredati da sessioni pratiche su manichini, simulatori e ‘in vivo’ e collegamenti in ‘real time’ con sale endoscopiche. Sulla base dell’esperienza acquisita, abbiamo ritenuto utile suddividere il programma in due parti: la prima è dedicata all’insegnamento teorico-pratico delle procedure endoscopiche, mentre la seconda analizza i processi e i percorsi diagnostico-terapeutici che prevedono l’esecuzione delle procedure endoscopiche. Per quanto riguarda le attività pratiche, viene messo a disposizione dei discenti un training center adiacente alla sala endoscopica dell’Azienda ospedaliera Careggi”.

Sono previsti anche stage?
“Sì, con due possibilità. Si può fare nella seconda parte dell’anno uno stage di 3 settimane presso uno dei centri pneumologici con cui siamo convenzionati. In alternativa si può fare uno stage di 2 settimane frequentando nei mercoledì del master la struttura organizzativa dipartimentale di Broncologia diagnostico interventista dell’Azienda ospedaliera Careggi”.

Quanti studenti avete avuto fino a oggi?
“Dal 2010 hanno conseguito il master in Pneumologia interventistica 80 medici che in molti casi hanno messo a frutto le nuove competenze e il titolo accademico in Italia e anche all’estero. Abbiamo infatti giovani che hanno trovato collocazione in Unità operative di Pneumologia interventistica in Francia, Svizzera e Australia”.

Conosce AlmaLaurea? Che ne pensa?
“Conosco AlmaLaurea e credo che i suoi servizi siano essenziali per far conoscere corsi di studio innovativi come il master in Pneumologia interventistica a neolaureati e non”.

 

Master di II livello in Pneumologia Interventistica
Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica – Università di Firenze
Coordinatore: professor Lorenzo Corbetta
Dati relativi all’edizione 2014/2015
Sede del corso: Firenze
Numero di iscritti: massimo 25
Durata: febbraio – dicembre 2015
Lingua: italiano
Stage: sì
Presentazione delle domande: scadenza 27 gennaio 2015 alle ore 13:00
Costo: 3.000 euro
Borse di studio: sì
Per informazioni:
Segreteria scientifica e organizzativa: dottoressa Irene Bellesi
Tel: 055 4271462 – 340 6713445
E-mail: segreteria.master@pneumologia-interventistica.it
Sito web: http://master.pneumologia-interventistica.it