Università

AlmaLaurea e l’Università di Berkeley, insieme per la ricerca

Firmato un accordo per lo svolgimento di ricerche in comune basate sulle indagini AlmaLaurea.
24 Marzo 2015

Un’imponente mole di documentazione statistica di qualità quella raccolta in oltre vent’anni di storia dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, essenziale per studiare la qualità e l’impatto dell’apprendimento universitario sulla vita dei laureati italiani. Le due indagini annuali, di tipo censuario (quindi sul 100% dei laureati delle 72 università che coprono il 95% del sistema), sul profilo e sulla condizione occupazionale a 1, 3 e 5 anni dalla laurea, offrono infatti un quadro informativo ricco e fedele grazie agli elevatissimi tassi di risposta che vanno dal 86% dell’indagine sul profilo al 75% di quella sulla condizione occupazionale dei laureati a cinque dalla laurea.

Una documentazione che non a caso ha sollecitato l’interesse di un team di economisti dell’Università della California a Berkeley, l’ateneo che si è guadagnato il quinto posto nella classifica 2014 elaborata dal Guardian in materia di Discipline economiche.

Un team di ricerca guidato dal Professor Jesse Rothstein, della cattedra di Public Policies and Economics dell’ateneo californiano, esperto di valutazione dei sistemi formativi. L’indagine triennale dal titolo Value-added Measures Of University Quality è condotta utilizzando un innovativo server informatico per l’elaborazione dei dati statistici, Economic’s Laboratory (EML), messo a disposizione dal dipartimento di economia dell’università americana.

Un accordo di ricerca motivato dall’obiettivo di mettere l’alta formazione sotto la lente di ingrandimento e di sviluppare metodologie affidabili di valutazione del sistema universitario al servizio dei diversi portatori di interesse.

Tra i temi oggetto dell’accordo di ricerca, vi sono le metodologie di valutazione del sistema universitario a “valore aggiunto”; l’analisi dell’incidenza del retroterra socioeconomico sulla performance dei laureati; l’analisi dei benefici economici prodotti da AlmaLaurea attraverso la facilitazione dell’incontro tra domanda e offerta di laureati; l’effetto delle politiche del lavoro sulla transizione università-mercato del lavoro e le esperienze di studio e inserimento occupazionale dei laureati.

 

Università di Berkeley
http://www.berkeley.edu/

Professor Jesse Rothstein, della cattedra di Public Policies and Economics dell’Università di Berkeley
https://www.econ.berkeley.edu/faculty/850

 

Questa pagina è disponibile in altre lingue: