Internazionale

AlmaLaurea in Cina al Career day di Pechino

Il Consorzio ha partecipato per la prima volta al Beijing Career day: oltre cento giovani e venti aziende con workshop tematici e incontri diretti.
20 Maggio 2016

Dall’Italia alla Cina per aumentare le opportunità professionali dei giovani laureati sul mercato del lavoro internazionale e supportare le imprese nella ricerca di risorse umane altamente qualificate.
E’ l’obiettivo del terzo Beijing Career day organizzato all'Ambasciata d'Italia a Pechino il 16 maggio in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Cina, l'Associazione Giovani Italiani in Cina, e, per la prima volta, il Consorzio Universitario AlmaLaurea.

Oltre 100 giovani e 20 aziende hanno preso parte all’edizione 2016 che si è articolata in due sessioni, la prima dedicata a workhop tematici, la seconda a incontri diretti tra giovani e rappresentanti d’azienda.

Il Career day nato per offrire orientamento, sostegno e occasione di networking ai giovani italiani che si affacciano sempre più numerosi sul mercato del lavoro cinese, ha permesso di approfondire in particolare le tematiche legate ai visti di impiego e tirocinio, alla contrattualistica cinese del lavoro, ma anche al sistema fiscale e assicurativo.

L‘Ambasciatore d'Italia in Cina, Ettore Sequi, ha aperto i lavori sottolineando le complessità del mercato cinese e l'importanza di promuovere e incrementare le collaborazioni tra i diversi attori coinvolti. “Il successo dell’iniziativa - ha precisato - testimonia che c’è bisogno di occasioni di incontro come questa. Il career day nasce proprio per rispondere alle aspettative di studenti e istituti accademici e alle esigenze delle imprese di reperire e fidelizzare risorse umane qualificate e specializzate ad operare in un mercato speciale come quello cinese”.

AlmaLaurea ha presentato ai partecipanti i programmi per il mercato cinese messi a disposizione dal Consorzio Interuniversitario, alle imprese ha  illustrato i servizi e un’analisi dei dati relativi alle immatricolazioni degli studenti cinesi in Italia utili a monitorare l’accresciuto interesse dei giovani universitari cinesi a completare il loro percorso di studi in Italia. Il Direttore di AlmaLaurea, Marina Timoteo, ha infatti sottolineato nel corso del suo intervento come sia aumentato il numero degli studenti cinesi che si laureano nel nostro Paese: “Dal 2004 al 2014 sono quasi triplicati, e sono oggi il secondo gruppo nazionale più numeroso, dietro agli studenti provenienti dall'Albania, con una spiccata preferenza, nelle scelte dei corsi di studi, per le facoltà di Ingegneria e di Economia e Statistica”.

Il Career Day si è concluso con gli incontri B2B tra aziende e giovani laureati. Rappresentati tutti i settori di punta dell’Italia in Cina: manifatturiero e agroalimentare, turismo, formazione, attrazione degli investimenti.

Tra le imprese presenti brand internazionali come Pirelli e Luxottica, e imprese italiane da tempo presenti sul mercato cinese, come Rdm Group, Ceramiche di Imola, Gartour, Tommaso Pretti Sport e la Scuola Italiana d'Ambasciata, a cui si aggiungono anche le Università; dalla Global Management for China dell'Università Ca' Foscari, agli Atenei di Roma Tre e l'Orientale di Napoli.

 


Iscriviti alla Newsletter AlmaLaurea! Ogni mese potrai ricevere una selezione di interviste, articoli e indagini pubblicati su AlmaLaurea.it.

Conosci qualcuno interessato a ricevere la Newsletter AlmaLaurea? Invitalo subito a iscriversi!

Questa pagina è disponibile in altre lingue: