Università

Orientamento, come scegliere il corso di laurea

Le tappe di AlmaOrièntati per trovare il tuo percorso di studio ed entrare nel mondo del lavoro.
18 Aprile 2017

Analizzando i dati dell’ultimo Rapporto AlmaDiploma, emerge che il 44% dei diplomati 2014 che ha svolto il percorso di orientamento e ci ha creduto, ha riportato a un anno dal titolo performance più brillanti e lineari dei colleghi che non hanno svolto percorsi di orientamento o che li hanno svolti senza seguire le indicazioni di AlmaOrièntati. Sono quindi più “in gamba” perché hanno maturato un maggior numero di crediti formativi (40 CFU contro 35 CFU) e hanno cambiato in minor numero ateneo e/o corso di studi (7% contro 15%).

La quota di chi si è iscritto all’università è del 65%: un dato in linea con le intenzioni espresse poco prima del conseguimento del diploma (67%). Al 65% si aggiunge un 4% che si è iscritto ma che ha successivamente abbandonato e un 31% che ha scelto di non proseguire gli studi.

Tuttavia, per 15 immatricolati su cento, a dodici mesi dal titolo, la scelta universitaria non si è dimostrata completamente vincente: fra coloro che dopo il diploma hanno deciso di continuare gli studi, il 6% abbandona l’università e il 9% è attualmente iscritto all’università ma ha cambiato ateneo o corso di laurea.

Risultano quindi decisive le azioni di orientamento volte ad affiancare i giovani nella delicata fase di scelta del futuro formativo. L’incrocio dei dati raccolti con il questionario AlmaDiploma e il percorso AlmaOrièntati mostrano infatti l’efficacia che i percorsi di orientamento hanno sugli esiti formativi dei diplomati.

 

AlmaOrièntati: le quattro tappe dell'orientamento

Come scegliere l'università giusta per te?

Quanto conosci l’Università e il lavoro?

Quali materie di studio preferisci?

Quale professione fa per te?

 

Approfondimenti

Identikit di maschi e femmine tra i banchi di scuola

Liceali, tecnici e professionali allo specchio

Diplomati stranieri nelle scuole italiane

Diplomati e studio all'estero

Diplomati tecnici e professionali alla prova del lavoro

I liceali e la scelta dell'Università

Diplomati e lavoro, il valore aggiunto dello stage