In evidenza

Università e lavoro: l’Italia verso la Cina

La Repubblica Popolare Cinese è il Paese extraeuropeo più scelto dai laureati italiani per studio e lavoro. Gli interventi al Convegno AlmaLaurea di Wei Ha dell’Università di Pechino e del Direttore del Consorzio Marina Timoteo.
31 Luglio 2017

La Repubblica Popolare Cinese è una meta sempre più ambita tra i laureati italiani: è infatti il primo Paese extraeuropeo scelto dai giovani per svolgere un’esperienza all’estero durante gli studi universitari.

“In questa scelta - spiega il Direttore di AlmaLaurea, Marina Timoteo -  gli studenti sono sostenuti dai nostri dati che mostrano come ad un anno dal titolo la condizione occupazionale dei laureati con una buona conoscenza della lingua cinese sia migliore di quella degli altri laureati”.

 

 

La Cina non rappresenta solo un’opportunità di studio ad alto valore aggiunto per i giovani studenti italiani, ma anche di lavoro: “Il Governo cinese ha avviato una programmazione di ampio respiro che apre grandi possibilità anche per i laureati non cinesi”, spiega il Direttore.

Il tema dell’occupazione dei laureati è un focus strategico per la Cina. “Governo e università -  precisa  Wei Ha, Research Professor dell’Università di Pechino - hanno infatti messo in campo politiche per aumentare le opportunità di lavoro dei laureati, intervenendo anche nelle aree rurali e nella Cina Occidentale e Centrale e implementando le azioni che favoriscono l’occupazione dei laureati”.
Politiche che vanno dalla creazione nelle università di centri per l’impiego all’organizzazione di incontri tra laureati e aziende durante fiere dedicate, e stimolando i giovani ad avviare attività imprenditoriali.

In quest’ottica, a gennaio 2017, AlmaLaurea ha stretto un accordo con la Camera di Commercio Italiana in Cina.

“Sono veramente impressionato dal lavoro che AlmaLaurea ha svolto negli ultimi vent’anni - aggiunge il Professor Wei Ha – e sono felice che si sia stabilita una partnership con il Consorzio, che spero si amplierà a tutte le Università Cinesi”.

 

I laureati di cittadinanza cinese (pdf)

Career Day a Pechino, AlmaLaurea tra i protagonisti

 

 

 

Questa pagina è disponibile in altre lingue: