Lavoro

Fellowship programme: un anno nella cooperazione internazionale

09 Luglio 2012

Un anno di lavoro e formazione nel campo della cooperazione internazionale, sotto l’egida delle Nazioni Unite. È aperto il bando della dodicesima edizione del “Fellowships programme for technical cooperation capacity building and human resources development”, il programma finanziato dalla Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo del Ministero degli Affari esteri italiano e curato dal Dipartimento degli Affari economici e sociali delle Nazioni Unite.

Avviato come progetto pilota nel 1999 con i primi 12 borsisti, nelle passate edizioni il Fellowship programme ha portato ogni anno da 35 a 40 giovani in giro per i Paesi del sud del mondo, dal Malawi alla Bolivia, dalla Cambogia alla Siria. L’obiettivo? Duplice: da una parte offrire una opportunità di “on-the-job training”, dall’altra migliorare l’efficacia degli aiuti allo sviluppo.

Il Fellowship programme è rivolto ai cittadini italiani di età non superiore ai 28 anni, in possesso di una laurea del vecchio ordinamento, di una laurea specialistica o di una laurea triennale accompagnata dal titolo di un master. Tra i requisiti richiesti, anche un’ottima padronanza dell’inglese. Costituisce inoltre titolo preferenziale la conoscenza di altre lingue ufficiali delle Nazioni Unite.

A partire da gennaio 2013, i candidati selezionati parteciperanno a un percorso professionale in un Paese in via di sviluppo, occupandosi della gestione e del coordinamento di un intervento di cooperazione internazionale e collaborando con istituzioni e controparti locali. Prima di partire, seguiranno in Italia un corso di formazione di due settimane. Per tutta la durata della permanenza all’estero, i “fellows”  riceveranno una borsa mensile commisurata al costo della vita del Paese di destinazione e saranno coperti da assicurazione sanitaria.

Per partecipare al Fellowship programme occorre compilare (in inglese) e inviare, entro il prossimo 23 luglio, il modulo di candidatura disponibile presso i siti del Dipartimento degli Affari economici e sociali delle Nazioni Unite (www.undesa.it) e del Ministero degli Esteri (www.esteri.it).

Il modulo dovrà essere accompagnato da una lettera di motivazione (200 parole al massimo, sempre in inglese), dal certificato di laurea con gli esami sostenuti e l’attestato di partecipazione ad eventuali corsi post-laurea sostenuti. Non fa fede il timbro postale e le domande pervenute in ritardo o incomplete non saranno prese in considerazione.

Per ogni ulteriore informazione consultare il sito internet www.undesa.it oppure scrivere una e-mail a fellowshipinfo@undesa.it.