Università

Cosmetici? Quanti ne hai nel cassetto

02 Agosto 2011

“Fino a qualche anno fa le scienze cosmetiche erano legate solo all’autoapprendimento, non c’erano percorsi universitari ad hoc che preparassero professionisti per questo settore. Da questo punto di vista, a livello nazionale, l’ateneo di Ferrara è stato pioniere creando nel 1980 la prima scuola di specializzazione in ambito cosmetico, in particolare in Scienza e Tecnologia Cosmetiche, della Facoltà di Farmacia”. Tempi non sospetti, come precisa il professore Stefano Manfredini, direttore del Corso, ripercorrendo le tappe che hanno portato alla creaazione del master biennale di secondo livello Cosmast, in Scienze e tecnologie cosmetiche, MSC, promosso dalla Facoltà di Farmacia dell’università ferrarese. Il master, è stato attivato per la prima volta nell'anno accademico 2002, 2003 a partire dalla esperienza della pre-esistente Scuola di Specializzazione, ed è frutto di una precisa esigenza. “Il benessere fisico, la cura di se e del proprio aspetto è fondamentale per lo sviluppo di una sana relazione con se stessi: accanto alla figura del dermatologo, del chirurgo plastico, del medico di medicina estetica, il cosmetologo è il primo interlocutore nella creazione e sviluppo dei prodotti capaci di intervenire in modo scientifico e razionale sulla bellezza e sul benessere cutaneo” chiarisce il professore.

Un master nel settore cosmetico, perché?
“Il percorso nasce negli anni ’80, come Scuola di Specializzazione biennale in Scienza e Tecnologia Cosmetiche, quando la maggior parte dei docenti universitari considerava la cosmesi un settore di poca importanza, il professore Mario Guarneri ha avuto la brillante intuizione di capire l’importanza e le potenzialità del settore. In questo senso, l’ateneo di Ferrara ha spalancato le porte della formazione accademica di questa disciplina. “… la cosmetologia- come scrisse Guarneri- è il connubio tra due culture diverse: quella scientifica, a cui appartengono per definizione le scienze esatte, basate per lo più su principi matematici, e quella umanistica, cui appartengono le scienze economiche e sociali…”. Su questi basi, è sorto poi il master che fornisce competenze specifiche nel settore chiamando in causa diversi aspetti richiesti dalla materia stessa: tecnologici, legislativi, chimico cosmetologico, di marketing, di controllo chimico fisico e tossicologici. Si tratta di una formazione che attraverso il rigore scientifico prepara i laureati ad affrontare il campo della cosmesi, da come si produce un cosmetico a come lo si usa, da come lo si vende a come lo si comunica. Il tutto grazie a costante attività di ricerca e a un mix di competenze teoriche e pratiche fondamentali. Il master nasce quindi in risposta a precise esigenze di mercato”.

Ovvero, il settore richiede professionisti?
“Le industrie cosmetiche sono state minimamente colpite dalla crisi degli ultimi anni, anzi il settore è cresciuto di importanza perché nessuno rinuncia ai cosmetici. Tutti, uomini, donne, bambini e anziani, chi più chi meno, e in risposta a esigenze diverse, li usano. In Italia abbiamo una costellazione di imprese di eccellenza e con un fatturato in crescita costante, a caccia di profili professionali con competenze elevate capaci di realizzare combinazioni ottimali di principi attivi con azioni mirate su specifici bersagli molecolari e l'applicazione di tecnologie innovative”. 

Che tipo di figure professionali formate?
“Il master fornisce conoscenze teoriche e pratiche per la preparazione di specialisti nella scienza, nella tecnologia e nel marketing dei cosmetici.  Non a caso, il percorso si articola su tre grandi blocchi: area chimica, area biologica, area tecnologica. Per questo motivo, selezioniamo profili con una buona base di conoscenze, laureati in chimica, chimica industriale, tecnologie farmaceutiche, farmacia, biotecnologie mediche e veterinarie. Le lezioni sono tenute da docenti universitari e da esperti del mondo industriale grazie al costante contatto con le maggiori aziende cosmetiche nazionali e europee”.

Sono previsti stage?
“Le aziende con cui collaboriamo molto spesso accolgono i nostri studenti per lo stage o per eseguire tesi sperimentali. Capita talvolta che gli allievi riescano ad ottenere un rapporto di lavoro ancor prima della conclusione del master, in aziende cosmetiche che richiedono i loro curricula durante i periodi didattici. Inoltre, nel corso dell’anno, coinvolgiamo gli studenti in attività collaterali come gli appuntamenti annuali di aggiornamento cosmetologico, organizzati come didattica gratuita per gli allievi, che in questo modo possono affacciarsi al mondo congressuale e conoscere sia lavori scientifici inerenti ai loro studi, sia i rappresentanti delle maggiori aziende cosmetiche, delle associazioni di categoria e della stampa del settore”.

Dati relativi all’edizione 2011-2012
Scadenza domande: novembre 2011
Numero di partecipanti: 20 per anno
Costi del master: 3500 euro per anno
Per maggiori informazioni
professor Stefano Manfredini e professor Giovanni Baraldi
tel. 0532 455294
fax 0532 455378
e-mail: cosmast@unife.it
e-mail: bna@unife.it
sito del master: http://www.unife.it/master/cosmast
http://www.unife.it/formazione-postlaurea/master-perfezionamento-formazione/2011-2012/master/cosmesi/scienza-e-tecnologia-cosmetiche