Università

Guardare al presente, puntando al domani

14 Novembre 2011

“Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vedi quando togli gli occhi dalla meta”.  A pronunciarle fu l’industriale Henry Ford. Erano i primi del ‘900, un messaggio da annali di storia, chiaro e vero, attuale oggi forse più allora. “Finché c’è voglia di fare, le difficoltà si superano e si raggiungono gli obiettivi: la determinazione è decisiva soprattutto in un momento storico così complesso”. Parte da qui, Antonio Musella, amministratore e direttore scientifico di CFF, società di Consulenza e Formazione Finanziaria, per illustrare le caratteristiche personali e le skill professionali necessarie per entrate nel mercato del lavoro, soprattutto in un ambito complesso e articolato come quello finanziario. “I giovani devono possedere oltre a un solido background teorico, anche abilità pratiche, hanno bisogno altresì di essere indipendenti ed esperti nella gestione delle relazioni personali” precisa Musella presentando l’offerta formativa del Master in Management Bancario: Organizzazione, Gestione Operativa e Competenze Manageriali diretto dal professor Franco Fontana, ordinario di Economia e Gestione delle imprese e docente di organizzazione aziendale, nonché direttore della Luiss Business School che insieme a CFF promuove questa prima edizione. 

Un Master in Management Bancario proprio mentre l’economia non solo nazionale, ma mondiale, sta vivendo un momento di estrema fibrillazione. Qual è il valore aggiunto?
“Ho accumulato anni e anni di esperienza all’interno del mondo bancario e in istituzioni finanziare di livello internazionale. Una professionalità e una conoscenza che mi permettono oggi di comprendere come stia evolvendo il mondo bancario, dalle dinamiche economiche agli andamenti di mercato, fino alla realtà delle imprese. Per tutti questi motivi considero fondamentale ed estremamente necessaria, oggi più che mai, una formazione specializzata dall’alto valore pratico che tenga conto non solo delle dinamiche di mercato, ma anche delle capacità relazionali dei singoli. Questo Master è strutturato in modo da portare a tutte le nuove generazioni dei laureati, ma anche alle imprese del settore e non, un messaggio pratico, fruibile e tarato sulle dinamiche di contesto, presenti e future”.

Lo scopo è preparare professionisti dotati di una formazione al passo con i tempi e vicina alle esigenze del mercato?
“Il modus operandi delle banche e delle istituzioni finanziarie negli ultimi anni è cambiato profondamente. E’ una realtà in divenire che non cessa di trasformarsi. Per rispondere a queste mutate esigenze economiche e sociali, sono necessari profili nuovi, specializzati, dotati di un ottimo livello di conoscenze, che siano al contempo determinati, flessibili e pratici. La collaborazione tra CFF e LUISS Business School da questo punto di vista è strategica:  soddisfa infatti  una duplice richiesta - teorica e pratica - grazie a un pool di docenti ed esperti di alto livello che, attraverso i loro insegnamenti e vissuti professionali, permettono agli iscritti di conoscere e di toccare con mano nel dettaglio tutte di dinamiche finanziarie delle realtà bancarie e aziendali, nazionali e internazionali.. Il Master mira quindi a rispondere proprio a questa richiesta di professionalità, di efficienza e produttività, fattori percepiti dal panorama finanziario globale come prioritari”.

Nel dettaglio come si articola il Master?

“La proposta formativa, full time, articolata in 4 sessioni, per 384 ore di formazione d’aula, è finalizzata a preparare in modo eccellente i giovani laureati interessati a intraprendere un’esperienza professionale in istituzioni e intermediari finanziari, ma anche nelle imprese e in generale nelle molteplici realtà che oggi interagiscono con il mondo finanziario. I partecipanti saranno coinvolti in attività didattiche centrate sulle attività core della banca, sulla lettura delle sue variabili organizzative, tecniche e manageriali, dalla visione del contesto bancario nell’attuale fase economico-finanziario a tutte le attività connesse alla direzione della banca; avranno inoltre modo di maturare una solida preparazione anche in ambito legale, impareranno a destreggiarsi nel campo del diritto finanziario nazionale e europeo. E, aspetto spesso sottovalutato, ma di estrema importanza soprattutto in un momento storico così difficile, avranno la possibilità di sviluppare anche tutti i temi legati al comportamento organizzativo, un elemento indispensabile per affrontare consapevolmente un’esperienza lavorativa aziendale di qualsiasi tipo, sia in ambito finanziario, ma anche in altre realtà imprenditoriali”.

I tirocini formativi che ruolo svolgono all’interno del percorso formativo?

“Rappresentano una parte fondamentale del Master, poiché gli studenti potranno avere l’opportunità di vivere questo periodo in primarie Istituzioni Bancarie e Finanziarie che hanno già aderito al Master e la pubblicazione dei loghi delle Istituzioni partecipanti sulla brochure e nei nostri siti mira proprio a questo: rendere partecipi i candidati dell’interesse del mondo finanziario ad un’iniziativa formativa con tali caratteristiche, sottolineata dall’offerta di tirocini formativi e dalla condivisione del progetto sin dalla fase progettuale. Non solo, ma grazie ai momenti di valutazione che si terranno nel corso dell’anno gli studenti potranno monitorare in itinere il loro livello di apprendimento e conoscere, grazie al confronto diretto con i docenti, le loro attitudini. In questo modo, la scelta del tirocinio sarà una conseguenza naturale del processo formativo, assicurandogli un’esperienza professionale maggiormente vicina ai loro bisogni”. 

Che competenze maturano i laureati una volta concluso il Master?
“Grazie alle lezioni in aula, ai seminari, all’analisi di situazioni reali, ai project work e al tirocinio formativo, gli iscritti saranno specialisti ad alto potenziale nel campo delle discipline tecnico-organizzative degli intermediari finanziari, e esperti nell’utilizzo degli strumenti legati al funzionamento delle moderne istituzioni finanziarie”.

Dati relativi all’edizione 2011/2012
Scadenza delle iscrizioni:
2 febbraio 2012
Numero massimo di partecipanti: 30
Costo: € 7.000,00+21% IVA
Borse di studio: Luiss Business School e CFF offrono, ai candidati ritenuti meritevoli, massimo tre borse di studio a copertura parziale della quota di partecipazione (sino alla concorrenza del 50% della quota).
Per maggiori informazioni
Tel: 06.85 222.327-251-385/02 43998325
email: dcapitanio@luiss.it; vpascali@luiss.it; info@formazionecff.it
Sito: www.lbs.luiss.it; www.formazionecff.it