Università

Il master nella lingua dei segni italiana

27 Agosto 2012

La richiesta di interpreti qualificati in lingua dei segni italiana è in aumento, anche in prospettiva del prossimo, possibile riconoscimento giuridico della LIS, ora in esame al Parlamento. Ma è emergente anche il profilo del traduttore in lingua dei segni, che produca, non in simultanea, video in LIS a partire da materiale culturale, informativo, formativo scritto in italiano e in altre lingue. “Questa potrebbe essere un’ottima possibilità lavorativa anche per le persone sorde” dice Anna Cardinaletti, linguista dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e coordinatrice del master di primo livello in “Teoria e tecniche di traduzione e interpretazione italiano-lingua dei segni italiana (LIS)”. Alla sua prima edizione, il master è l’unico in Italia a formare profili specializzati nella lingua dei segni: traduttori e interpreti che possano lavorare in ambito scolastico, universitario, formativo, sanitario, ma anche in quello giuridico, amministrativo e culturale. “E ci sono opportunità anche nel turismo e nella convegnistica”.

Professoressa Cardinaletti, da quale esigenza è nato il master?
“Il master è al primo anno, ma segue tre edizioni di un corso di formazione avanzata che siamo stati i primi in Italia a organizzare all’interno di un’Università. D’altronde, dal 2002 la Facoltà di Lingue e letterature straniere di Ca’ Foscari ha introdotto l’insegnamento della lingua dei segni italiana come lingua di specializzazione in tutto il ciclo universitario, dalla laurea triennale alla laurea specialistica e magistrale. Con il corso avanzato prima, e con il master oggi, vogliamo quindi offrire agli studenti la possibilità di specializzarsi ulteriormente sia nell’interpretazione dall’italiano alla LIS, e viceversa, sia nella traduzione in LIS. Quest’ultima, in particolare, potrebbe aprire nuove opportunità professionali per le persone sorde. Non c’è infatti bisogno solo di interpreti che traducano in simultanea, ma anche di traduttori, che producano video in LIS partendo dai materiali più vari”.

A chi si rivolge il master?
“In genere a chi ha già una buona conoscenza della lingua dei segni. Quindi a chi l’ha studiata, agli operatori scolastici e sanitari, ma anche ai figli di non udenti, che la LIS l’hanno imparata per esigenze familiari e vogliono farla diventare una professione”.

La didattica comprende materie come teoria della lingua italiana dei segni, dizione e interpretazione di linguaggi specialistici. Da chi è composto il corpo docenti?
“Alcuni sono docenti di Ca’ Foscari, altri sono professionisti, interpreti e traduttori. La parte pratica, con l’approfondimento e il consolidamento della lingua dei segni italiana, è affidata a un nostro docente sordo, madrelingua di LIS”.

Nel programma sono previsti anche dei laboratori specializzanti: in che cosa consistono?
“Sono attività professionalizzanti, funzionali al lavoro in vari contesti, in cui si affrontano tra gli altri aspetti giuridici, organizzativi, di team working e di psicologia”.

Gli studenti partecipano anche a stage?
“Certo, lo stage è obbligatorio, così come lo è in tutti i master di Ca’ Foscari. Rilascia dieci crediti e si svolge nei possibili contesti lavorativi per gli interpreti e per i traduttori LIS: scuole, università, sanità, convegnistica”.

Quali settori offrono le maggiori possibilità lavorative?
“I settori già menzionati, cioè scuola, Università, sanità, ma anche nell’ambito giuridico e nella pubblica amministrazione. Per i traduttori possono esserci opportunità anche nel turismo e nella produzione di video di natura culturale o informativa, da mettere a disposizione dei non udenti”.

Master di I livello in “Teoria e tecniche di traduzione e interpretazione italiano-lingua dei segni italiana (LIS)”
Ca’ Foscari Challenge School – Università di Venezia

Coordinatore: professoressa Anna Cardinaletti
Dati relativi all’edizione 2012
Sede del corso: Venezia
Posti disponibili: massimo 35
Durata del corso: annuale
Periodo di svolgimento: novembre 2012 – ottobre 2013
Stage: sì
Scadenza iscrizioni: 8 ottobre 2012
Costo: 3.200 euro (in due rate)
Borse di studio: in fase di definizione
Per informazioni:
Tel. 041 234 6853
Fax 041 234 6801
E-mail: master.lis@unive.it
Sito: www.unive.it/master-lis