Lavoro

StageUp: “AlmaLaurea un utile filtro tra laureati e aziende”

03 Settembre 2012

In tempo di crisi è importante reagire facendo investimenti per la crescita della propria azienda e del Paese. È questa la scelta di StageUp (www.stageup.com), tra le aziende di riferimento nel business dello sport, della cultura e dello spettacolo, con un’anima innovativa e tecnologica grazie alla sua divisione StageUp Consulting che sviluppa applicazioni proprietarie collocate sui mercati internazionali. Per implementare i propri servizi, StageUp ha deciso di investire sul capitale umano, aderendo alla campagna AlmaLaurea per i giovani: la possibilità di usufruire gratuitamente della banca dati che contiene un milione e 800 mila curriculum vitae dei laureati nelle 68 università italiane associate al Consorzio. “Ma spesso – racconta il presidente della società, Giovanni Palazzi – ci avvaliamo di AlmaLaurea anche per il servizio di selezione del cv: un filtro utilissimo per aziende delle nostre dimensioni, che altrimenti sarebbero oberate di telefonate e mail”.

Ingegner Palazzi, come mai avete deciso di aderire ad AlmaLaurea per i giovani?
“Come società ci poniamo in controtendenza: riteniamo che in questo momento di difficoltà le aziende debbano reagire e investire per il loro bene e per quello dell’Italia. Noi ci occupiamo di tecnologia e servizi evoluti, quindi investiamo in capitale umano: il 90% del nostro personale ha una laurea o un diploma di master. Servizi come quelli offerti da Alma Laurea permettono di avere visibilità e creano un ottimo presupposto per la collaborazione tra aziende e laureati”.

Che tipo di profili state ricercando?
“Al centro della nostra strategia in questo momento è la crescita dei prodotti hardware e software della divisione tecnologica StageUp Consulting. Cerchiamo quindi profili vicini alle Facoltà di Ingegneria, Informatica, Matematica, Fisica. Inoltre, teniamo conto dell’età e del fattore territoriale: cerchiamo persone inseribili in azienda con un contratto di apprendistato professionalizzante che permetta loro, dopo 4 anni, di inserirsi con un livello gerarchico equivalente al quadro. Per poter avere questo tipo di contratto, i giovani devono avere meno di 29 anni. Il livello del salario, tenendo conto dell’alto costo della vita a Bologna, non permette di avere persone che vengano da luoghi lontani, per cui cerchiamo persone che risiedano nel raggio di cento chilometri da Bologna o che possano facilmente lavorare ma continuando a vivere nella loro città. Dunque, partiamo da un profilo preciso e utilizziamo i servizi di AlmaLaurea anche per una prima selezione dei cv”.

Come avviene la selezione dei candidati?
“In genere, ci arrivano da alcune decine a un centinaio di cv. Tra questi stringiamo la rosa dei candidati a una decina di persone, che contattiamo telefonicamente o via Skype per un primo colloquio alla presenza del loro potenziale capo funzione. Da questa prima tornata il numero dei candidati scende a 3/5 persone tra cui, previo un ulteriore colloquio in sede alla presenza del top management, si effettua la scelta”.

Come valuta la banca dati di AlmaLaurea?
“Non posso che darne una valutazione positiva. Per un’azienda che è alla ricerca di professionalità specifiche, una banca dati che può essere interrogata in maniera così puntuale e secondo una pluralità di parametri diversi è molto importante. Altrettanto lo è la modalità con cui AlmaLaurea entra in contatto con i candidati, che è push and pull, permettendo sia al consorzio di contattare il candidato sia a quest’ultimo di prendere l’iniziativa. Infine, StageUp si avvale spesso anche del servizio di selezione dei cv che AlmaLaurea offre alle aziende: essendoci in questo momento una forte sperequazione tra la domanda e l’offerta di lavoro, un ente che faccia da filtro tra i laureati e le aziende e si occupi di una prima scrematura è molto utile. In questo modo, l’azienda ottiene solo i cv delle persone che sono dentro un range specifico da lei richiesto e lascia ad AlmaLaurea il ruolo di primo interlocutore con i candidati. Per una società come StageUp, essere invasi di richieste dei candidati sarebbe un problema: per questo, i servizi offerti da AlmaLaurea sono particolarmente utili”.