Università

Diventare esperti in alimentazione

03 Agosto 2012

Tre edizioni concluse, 43 studenti formati e un percorso didattico diviso tra lezioni frontali (in inglese) e stage aziendale nei laboratori di ricerca della Ferrero, in Italia e nel mondo. Ma a rendere unico il master in “Scienza e tecnologia dell’alimentazione e nutrizione umana – Michele Ferrero” dell’Università di Torino c’è un’altra caratteristica. La Fondazione Ferrero, oltre a coprire la maggior parte delle spese di iscrizione (4.000 euro su 4.500), a partire dalla prossima edizione (in partenza a ottobre) mette a disposizione borse di studio per tutti i partecipanti (8 mila euro per gli italiani o gli stranieri residenti in Italia, 13 mila per 5 studenti stranieri residenti all’estero ritenuti meritevoli). “La scelta è coraggiosa e in controtendenza – spiega Vincenzo Gerbi, direttore del master –, ma è dettata dalla volontà di dare la possibilità di partecipare a quegli studenti meritevoli che, per questioni economiche, avrebbero rinunciato”. Il master si rivolge a laureati di area scientifica (veterinaria, agraria, chimica, medicina, ecc.) e offre una percentuale elevatissima di occupabilità: circa il 90%, di cui la metà nei laboratori di ricerca e sviluppo della Ferrero e gli altri in aziende del settore. C’è tempo fino al 10 agosto per presentare domanda di preiscrizione.

Il master è arrivato alla quarta edizione. Da quale esigenza è nato?

“L’obiettivo del master è di creare un bacino di selezione per l’azienda che lo finanzia, in questo caso il Gruppo Ferrero, che addirittura accetta di sostenere le spese per un numero di studenti più alto di quelli che prevede di assumere al termine del percorso. Si tratta di un master intensivo di secondo livello, rivolto a persone con basi scientifiche ben formate. Ciò che offriamo è una formazione di carattere specialistico sulla produzione alimentare, sull’origine degli alimenti e sugli aspetti nutrizionali, attraverso un piano didattico condiviso con l’azienda”.

A chi è rivolto il master e quali sono i requisiti richiesti per l’iscrizione?
“Si richiede una laurea magistrale nel caso del nuovo ordinamento (o quinquennale per il vecchio) in materie scientifiche”.

Com’è organizzato il piano didattico? E quanto spazio si dà alle attività pratiche?
“Il comitato scientifico, formato da docenti, dirigenti Ferrero ed esperti in campo alimentare, ha stabilito che due terzi dell’attività didattica fossero di tipo tradizionale, con lezioni frontali in inglese ed esercitazioni in laboratorio. Il restante terzo è svolto in azienda. In pratica da ottobre a marzo gli studenti seguono le lezioni, mentre da aprile a giugno lavoreranno in uno stabilimento Ferrero su quella che sarà la loro tesi di master. Per ognuno di loro viene nominato un docente guida e un tutor aziendale”.

L’industria alimentare è uno dei motori dell’economia italiana. Quali possibilità occupazionali offre il master?
“L’occupabilità è al 90%, di cui circa il 50% in Ferrero. Credo che la scelta di finanziare un master di questo tipo sia segno di una grande apertura aziendale da parte del Gruppo Ferrero che, di fatto, si assume anche il rischio di formare persone che poi andranno a lavorare in altre aziende del settore”.

Master di II livello in Scienza e tecnologia dell'alimentazione e nutrizione umana (food science, technology and human nutrition) - Michele Ferrero
Facoltà di Agraria - Università degli Studi di Torino
DIVAPRA - Microbiologia agraria e Tecnologie alimentari
Dati relativi all’edizione 2012
Posti disponibili: massimo 16 (più 4 per gli uditori)
Scadenza iscrizioni: 10 agosto 2012
Costo: 4.500 euro di iscrizione (a carico della Fondazione Ferrero) più 550 euro di spese di segreteria (a carico degli studenti)
Stage aziendale: sì, di 450 ore
Borse di studio: sì, a copertura totale del costo di iscrizione. Tutti i candidati ammessi al master, che si iscrivono per la prima volta, hanno diritto a un contributo di agevolazione alla frequenza pari a 8.000 euro per gli studenti italiani (o stranieri residenti in Italia) e di 13.000 euro per massimo cinque studenti residenti all'estero giudicati meritevoli. La Fondazione Ferrero mette inoltre a disposizione due premi del valore di 5.000 euro per gli studenti che conseguano il titolo con la migliore valutazione complessiva e un premio di 5.000 euro per la migliore tesi finali.
Per informazioni:
Tel. 011 6708551
Fax 011 6708549
E-mail: info.masterferrero@unito.it
Sito: http://www.masterferrero.unito.it/