Università

Invecchiamento e diabete, due master

19 Novembre 2012

La possibilità di formarsi sul campo, scambiare esperienze con i colleghi e confrontarsi con tecniche all’avanguardia per curare e prevenire patologie purtroppo oggi molto diffuse. Sono queste le caratteristiche dei due master di primo livello in “Trattamento e prevenzione del piede diabetico” e in “Trattamento e prevenzione delle piaghe da decubito”, attivati dall’Università La Sapienza di Roma. Rivolti a medici, infermieri, chirurghi, ortopedici e farmacisti, i master forniscono, attraverso lo studio dell’anatomia, della fisiologia e della biomeccanica del piede, una conoscenza specifica dello strumentario chirurgico e delle tecniche nell’ambito della chirurgia generale, specialistica e day-surgery nella prevenzione e nel trattamento del piede diabetico e nel trattamento delle ulcere da decubito nell’anziano. “L’invecchiamento della popolazione e la diffusione del diabete richiedono personale altamente specializzato” spiega il professor Piergiorgio Pastore, coordinatore di entrambi i master.

Professor Pastore, come nasce l’idea di questi master?
“I master nascono dall’esigenza di avere medici e infermieri in grado di trattare e prevenire queste patologie, tipiche della società attuale, caratterizzata dall’invecchiamento della popolazione e dall’aumento di una malattia come il diabete, definita la peste del 2000. I dati dei quaderni del Ministero della sanità parlano di 4 casi di diabete ogni 10 persone e sono destinati ad aumentare a causa di fattori come l’allungamento della vita, il cambiamento negli stili di vita, i cambiamenti nell’alimentazione e soprattutto l’abuso del fumo di sigaretta, in particolare per le donne. La sindrome del piede diabetico è quindi sempre più frequente e può degenerare nell’amputazione dell’arto malato con una spesa molto alta a carico del sistema sanitario nazionale, un’operazione che potrebbe essere evitata se prevenuta o curata in tempo. Per questo i corsi si propongono inoltre di sviluppare attività di ricerca e formazione del personale per migliorare la qualità dell’assistenza e di gestione del paziente sul piano etico, relazionale e clinico”.

A chi si rivolgono i master?
“Il master in ‘Trattamento e prevenzione del piede diabetico’ si rivolge in particolare a medici diabetologi, ma anche a chirurghi vascolari, sempre più impegnati in interventi di rivascolarizzazioni, e poi a geriatri, ortopedici, infermieri, fisioterapisti e farmacisti. Mentre il master in ‘Trattamento e prevenzione delle piaghe da decubito’ è rivolto a tutti i medici che si interessano di vulnologia, a dermatologi, chirurghi plastici, ortopedici, cardiochirurghi, podologi e fisioterapisti. In generale, comunque, possono iscriversi ai master i laureati di primo o secondo livello in professioni sanitarie infermieristiche, della riabilitazione, tecniche della prevenzione, ostetrica e medicina e chirurgia, oltre ovviamente chi è in possesso di una laurea vecchio ordinamento”.

Come funziona la selezione?
“La selezione per accedere ai master si basa sulla valutazione del curriculum vitae dei candidati, sui titoli in loro possesso e, per un buon 35%, sul colloquio orale che viene fatto per sondare le motivazioni degli aspiranti corsisti”.

Come sono organizzati i due master?
“La didattica si articola secondo le rigide disposizioni di Ateneo per cui sono previsti 4 moduli da 15 crediti per un totale di 60 crediti formativi. Se si raggiunge il numero di richieste necessarie, sarà inoltre possibile attivare una modalità di apprendimento online, che consentirà agli iscritti, solitamente persone che già lavorano, hanno una famiglia e poco tempo per approfondire lo studio, di non perdere le lezioni e coniugare al meglio vita quotidiana e formazione. La possibilità di seguire il master online implica, inoltre, una riduzione delle spese che comporta normalmente frequentare le lezioni, quindi un taglio nei costi di trasporto, vitto e alloggio, oltre al fatto di non dover chiedere permessi dal lavoro e di poter seguire le lezioni nei momenti in cui si è più freschi e riposati: le registrazioni sono infatti sempre disponibili sulla piattaforma di e-learning e si possono vedere e rivedere quando si vuole. La parte di scambio e confronto con i docenti e tra i corsisti resta però sempre al centro della formazione: nel caso della modalità online si realizzerebbe attraverso una chat e un forum dedicati”.

Che opportunità d’impiego ci sono per chi frequenta i master?

“I master offrono un titolo preferenziale per accedere ai concorsi, ma anche occasioni di ricerca, confronto e pubblicazioni pure in ambito internazionale, ma a patto che ci siano interesse e passione da parte dei corsisti. I master formano personale altamente specializzato in grado di assistere i pazienti affetti dalle patologie oggetto di studio”.

I percorsi formativi prevedono ore di stage?
“Sono previsti stage della durata di 4 settimane, in cui i corsisti, seguiti da un tutor diverso per ogni struttura, potranno mettere in pratica i contenuti delle lezioni. Gli stage del master in ‘Trattamento e prevenzione del piede diabetico’ si svolgeranno presso l’ambulatorio policlinico Umberto I, l’ambulatorio ospedale militare Celio, l’ambulatorio clinica convenzionata Fabia Mater e presso l’ambulatorio dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. Per l’altro indirizzo sono invece previsti stage con esercitazioni teorico pratiche in tre diversi centri del policlinico: il dipartimento di Scienze chirurgiche, l’ambulatorio di vulnologia dell’ospedale Celio e l’ambulatorio della clinica Fabia Mater”.

Master di I livello in Trattamento e prevenzione del piede diabetico
Facoltà di Medicina e Odontoiatria – Università di Roma “La Sapienza”
Direttore del corso: Prof. Giulio Illuminati
Modalità didattica: lezioni frontali, lezioni on line sia in diretta che in differita, stage convegni, seminari, esercitazioni teoriche e pratiche
Dati relativi all’edizione 2012-2013
Sede del corso: Roma
Posti disponibili: massimo 40
Periodo di svolgimento: febbraio 2013 – gennaio 2014
Stage: sì
Presentazione domande: 17 dicembre 2012
Costo: 2.000 euro
Sono disponibili borse di studio per la copertura della tassa di iscrizione
Sito: http://durante.chir.uniroma1.it/node/5597
Per informazioni:
Prof. Piergiorgio Pastore
Cell. 3356792042
E-mail piergiorgio.pastore@uniroma1.it
Sito: http://www.uniroma1.it/didattica/master/trattamento-e-prevenzione-del-piede-diabetico-0

Master di I livello in Trattamento e prevenzione delle piaghe da decubito nell'anziano

Facoltà di Medicina e Odontoiatria – Università di Roma “La Sapienza”
Direttore del corso: Prof. Alberto Maria Angelici
Modalità didattica: lezioni frontali, lezioni on line sia in diretta che in differita, stage convegni, seminari, esercitazioni teoriche e pratiche
Dati relativi all’edizione 2012-2013
Sede del corso: Roma
Posti disponibili: massimo 40
Periodo di svolgimento: febbraio 2013 – gennaio 2014
Stage: sì
Presentazione domande: 17 dicembre 2012
Costo: 2.000 euro
Sono disponibili borse di studio per la copertura della tassa di iscrizione
Sito: http://durante.chir.uniroma1.it/node/5597
Per informazioni:
Prof. Piergiorgio Pastore
Cell. 3356792042
E-mail piergiorgio.pastore@uniroma1.it
Sito: http://durante.chir.uniroma1.it/node/5597