Il rettore Cristina Messa: “Da AlmaLaurea dati certi e misurati”

08 Giugno 2015

Intervista a Cristina Messa, Rettore dell'Università di Milano Bicocca

“Io tendo sempre a prendere decisioni non in base a opinioni o a umori, ma in base a dati veri, misurati e reali. Quelli di AlmaLaurea sono precisi e accurati fin nel dettaglio”. A parlare è Cristina Messa, rettore dell’Università di Milano Bicocca. È qui che lo scorso 28 maggio sono stati presentati i due rapporti di AlmaLaurea sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati. 

Gli studenti dell’ateneo milanese si laureano in corso con gli esami  (il 58%, contro il 45% della media nazionale) e più velocemente dei colleghi italiani (in 3,9 anni contro 4,6). “La nostra università sta facendo uno sforzo notevole per fare in modo che si laureino in tempo e che abbandonino il meno possibile gli studi” spiega il rettore. Che aggiunge: “I dati di AlmaLaurea ci dicono anche che il tipo di competenze che diamo è spendibile sul mercato”.

Occorre però fare di più, soprattutto per abbassare ulteriormente l’età al conseguimento della laurea e avvicinarla alla media europea. Come? Secondo il rettore, serve innanzitutto un miglior orientamento dalle scuole superiori all’università. “Ma poi occorre ridare valore all’università, solo 3 studenti vi si iscrivono e l’Italia è il Paese con meno laureati di tutta Europa”.