Laurea e imprenditorialità

Il primo studio sull’imprenditorialità dei laureati in Italia, curato dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna e Unioncamere.

Il ruolo svolto dalle imprese create dagli studenti universitari ha suscitato notevole interesse negli ultimi anni. La visibilità di aziende iconiche quali Dell, Yahoo!, Google e Dropbox, e le storie dei loro fondatori, hanno catalizzato un'attenzione crescente, incentivando le università ad aumentare i loro sforzi nel promuovere e supportare l'imprenditorialità.

Grazie alla collaborazione tra il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna e Unioncamere, è stato possibile realizzare il primo studio, condotto a livello nazionale, sull’imprenditorialità dei laureati in Italia, utilizzando dati statistici riferiti ad un arco temporale di oltre vent’anni. Sono state analizzate le attività imprenditoriali degli studenti universitari in Italia e il relativo impatto economico. A tale scopo sono stati considerati congiuntamente i dati di 2.891.980 laureati, presenti nella banca dati AlmaLaurea, che hanno conseguito il titolo in un ateneo italiano tra il 2004 e il 2018, e i dati delle 236.362 imprese da essi fondate e delle 68.852 imprese di cui i laureati possiedono quote di capitale.

I primi risultati dello studio sono stati presentati nel corso del ConvegnoLaurea e imprenditorialità” tenutosi a Roma, presso la sede di Unioncamere, il 16 dicembre 2019.

 

Rapporto 2020

Executive summary 2020

Infografica

Comunicato Stampa 2020