Focus

Alesja, ingegnere elettronico all'Agenzia Spaziale Europea

Il primo lavoro dopo la laurea trovato grazie ad AlmaLaurea. Poi la scelta di trasferirsi in Olanda per lavorare all’Agenzia Spaziale Europea.

Alesja Delisina, 25 anni, diplomata al Liceo Scientifico di Cuneo, si è trasferita a Pavia per iscriversi all’indirizzo di Ingegneria Elettronica, vincendo un concorso nazionale al Collegio Nuovo. Dopo una prima esperienza professionale incontrata partecipando ad un evento AL Lavoro di AlmaLaurea, oggi lavora in Olanda in una delle sedi all’Agenzia Spaziale Europea. “Qui  - racconta - si incentivano le donne a lavorare in un ambito che fino a poco tempo fa era appannaggio solo degli uomini. Soprattutto tra noi giovani, ci sono moltissime ragazze. Nell’Agenzia promuovo moltissimo la diversity, sia a livello di genere sia a livello culturale e i programmi di welfare aziendale sono ottimi”.

Come hai scelto il tuo percorso di studi?
“Dopo il diploma ho vinto un concorso nazionale che mi ha permesso di accedere al Collegio Nuovo - Fondazione Sandra e Enea Mattei di Pavia, Istituto Internazionale di Cultura altamente qualificato. Ho avuto l’opportunità di vivere i primi tre anni di università in questo centro di eccellenza nato per sostenere lo sviluppo sociale e culturale delle donne. A Pavia mi sono così iscritta all’indirizzo di Ingegneria dell'informazione e dopo il triennio ho scelto di proseguire con la magistrale in Ingegneria elettronica. Un percorso tutto in inglese che mi ha permesso di maturare un’ottima conoscenza della lingua, in particolare della terminologia tecnica”.

A quando risale la tua prima esperienza all’estero?
“Durante il secondo anno di magistrale, grazie al contatto dell’Università, ho svolto un tirocinio di sei mesi all’Agenzia Spaziale Europea in Germania. Lavoravo su progetto di ricerca che è poi sfociato, a ottobre del 2017, nella mia tesi di laurea. Un’esperienza che mi ha arricchito sia a livello professionale sia personale”.

Oggi di che cosa ti occupi?
“Sono entrata a luglio 2018 sempre all’Agenzia Spaziale Europea grazie ad un programma rivolto ai giovani laureati. Sono stata assunta per un anno con il ruolo di Young Graduate Trainee for Antenna and Sub-mm Waves Section nella sede olandese dell’Agenzia per lavorare in una posizione molto legata al mio ambito di studi”.

Hai svolto altre esperienze di lavoro?
“A gennaio del 2018 sono stata assunta da Alten a Milano, dopo aver partecipato ad un Career day di AlmaLaurea, AL Lavoro Torino. Sono rimasta molto soddisfatta da questo evento che mi ha permesso non solo di entrare in contatto con diverse imprese, ma anche di poter lavorare in una realtà importante e innovativa. E’ stata una bella esperienza, ma il mio obiettivo era lavorare nell’Agenzia Spaziale Europea”.

Toneresti in Italia?
“La scelta di vivere in Olanda non è dipesa tanto da questioni professionali come guadagno, carriera o ruolo, bensì dal desiderio di svolgere un’esperienza importante in un ambito internazionale. Anche se mi trovo bene, non escludo il rientro in Italia per una posizione affine al mio profilo. Penso che nel nostro Paese per laureati con un buon curriculum possano esserci delle opportunità lavorative interessanti. Io, ad esempio, ho ricevuto molte proposte da quando mi sono laureata”.

 

Leggi i focus
Ingegneria dell’informazione: dall'università al mercato del lavoro