Corsi post laurea

Un Master in Sviluppo Locale

Al via la XVII edizione del Master in Sviluppo Locale (logistica, mobilità, territorio, Pubblica Amministrazione) promosso dall’Università del Piemonte Orientale. Scadenza iscrizioni: 10 luglio.
25 Maggio 2020

Formare figure professionali di livello dirigenziale con un’elevata specializzazione nella progettazione e gestione di politiche dello sviluppo locale è l’obiettivo del Master in Sviluppo Locale (logistica, mobilità, territorio, Pubblica Amministrazione) promosso dall’Università del Piemonte Orientale.

“Il nostro motto è: Lo sviluppo locale fa bene; in tempi difficili le aziende e le associazioni puntano su esperti: noi li formiamo” racconta il professor Enrico Ercole direttore del Master, sintetizzando in una frase l’importanza e il fine di questo percorso formativo.

Professore, che sfide dovrà affrontare nel futuro lo Sviluppo Locale?

“Lo sviluppo locale dovrà essere all’altezza delle sfide di una realtà economica, politica, sociale e culturale in costante e rapido cambiamento.
Le grandi città mondiali hanno seguito traiettorie di crescita e di accentramento di funzioni. I territori non possono e non devono omologarsi a quel modello, ma investire nelle propria identità con originalità e innovatività, perché chi non innova e investe è destinato a perdere la sfida del futuro.
La leadership politica ed economica locale ha a disposizione le risorse, sia materiali sia immateriali, per perseguire strategie di sviluppo locale: le potenzialità dell’economia locale dei beni e dei servizi, le istituzioni formative, la vocazione e la “cultura” del territorio, ecc. Tra la strategia e l’implementazione delle decisioni sono necessari esperti che conoscano la complessità delle politiche di sviluppo locale che, per essere efficaci, devono essere in grado di aggredire più questioni al tempo stesso e spaziare su più settori.
In estrema sintesi, il nostro motto è: "Lo sviluppo locale fa bene; in tempi difficili le aziende e le associazioni puntano su esperti: noi li formiamo".”

Il Master è arrivato alla diciassettesima edizione quali sono le novità?

“Nella sua ormai lunga storia il MaSL ha effettuato continue rimodulazioni della sua offerta formativa, per rispondere ai mutamenti nella domanda di competenze legate allo sviluppo locale. La nuova edizione, la XVII, propone un focus sui sistemi di flussi che circolano tra territori e che sono fondamentali per definire la accessibilità e la competitività dei luoghi nei nuovi scenari in cui cresce l’importanza delle relazioni di area vasta: alla scala regionale così come a quella globale. La capacità dei territori di attrarre e regolare tali flussi (di persone, di informazioni e di merci) e di sviluppare reti con altri territori partner è sempre più fondamentale per permettere di costruire strategie di sviluppo forti e sostenibili. E’ inoltre stata mantenuta la forte attenzione del MaSL ai processi di innovazione delle pubbliche amministrazioni, per fornire agli studenti strumenti utili a costruire progetti che consentano alle PPAA locali di lavorare insieme tra loro e con partner privati”.

Come si sviluppa il percorso didattico?

“Il MaSL prevede 12 moduli di insegnamento suddivisi in tre aree tematiche, rispettivamente dedicate a sviluppo locale, economia e gestione, logistica e territorio. Alla formazione in questi campi si affianca quella relativa a skill metodologici e relazionali utili. Per questa ragione sono previsti laboratori di facilitazione e negoziazione, SWOT analysis, servizi alle imprese. Le lezioni prevedono una stretta interazione tra docenti e discenti, con casi di studio, simulazioni, lavori di gruppo che facilitino l’acquisizione di skill operative e professionalizzanti. Le lezioni e le attività di laboratorio potranno anche essere seguite a distanza con modalità e-learning che coinvolgono gli studenti individualmente oppure in gruppi di lavoro.
Il programma di lezioni si svolgerà nei primi sei mesi del Master, mentre il secondo semestre sarà dedicato a un project work in cui gli studenti realizzeranno progetti concreti di sviluppo locale presso enti partner (PPAA, associazioni, fondazioni, imprese), sotto la supervisione di un tutor aziendale e di un tutor accademico”.

A chi è rivolto e quali profili professionali forma?

“Il master si rivolge a neolaureati in varie discipline (studi sociali, politologici, economici, territoriali, gestionali, etc.) e a professionisti delle pubbliche amministrazioni desiderosi di affinare le proprie competenze manageriali, organizzative e economiche.
Il Master forma figure professionali di livello dirigenziale in possesso di un’elevata specializzazione nella progettazione e gestione di politiche dello sviluppo locale, oppure inserite nel campo della consulenza di amministrazioni pubbliche, sindacati, associazioni imprenditoriali, autonomie funzionali, imprese private, organismi istituzionali, fondazioni, organizzazioni no profit.
Al termine del corso gli studenti sono in grado di:

  • progettare e gestire processi di sviluppo locale multi-attore
  • applicare competenze di management alle politiche pubbliche territoriali
  • affrontare la complessità tecnica delle questioni connesse all’innovazione e alla sostenibilità dei sistemi locali e delle reti d’area vasta.”

 

SCHEDA MASTER
Tipologia Master: Master Excutive di I livello
Sito web del Master
Posti disponibili: 18
Durata del corso: Annuale
Periodo di svolgimento: Luglio 2020 - Settembre 2021
Modalità didattica: lezioni frontali (è possibile la frequenza a distanza, che in caso di perdurare delle attuali disposizioni legate al coronavirus diventerà modalità unica di didattica del master). Le lezioni si svolgeranno nelle giornate di venerdì (mattina e pomeriggio) e sabato (mattina), da settembre 2020 a gennaio 2021. Il secondo semestre non prevede lezioni e sarà dedicato alla realizzazione del project work.
Lingua: Italiano
Frequenza: Obbligatoria, al 75% delle lezioni
Sede del corso: Asti, Polo universitario “Rita Levi Montalcini”
Scadenza presentazione domande di ammissione: 10 luglio 2020 ore 12.00.
Modalità di selezione: Gli aspiranti studenti saranno selezionati dalla Commissione di selezione sulla base di curriculum vitae (attinenza del diploma di laurea alla specificità del Master, voto di laurea, esperienza professionale, titoli ulteriori rispetto a quello necessario per l’accesso al corso, tipologia della tesi, etc.) e successivo colloquio motivazionale.
Quota di partecipazione: € 3.000,00. I rata: € 1.500,00, da versarsi entro il termine previsto per l’iscrizione; II rata: € 1.500,00, entro il 30 settembre 2020.
Agevolazioni/borse di studio: Sulla base dell’accreditamento del Master da parte di INPS come “Master Executive INPS”, INPS ha reso disponibili tre borse di studio a copertura totale dei costi di iscrizione al Master per gli studenti che siano dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni, iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.
Per informazioni: Luca Garavaglia (coordinatore MaSL): masl@uniupo.it tel. 338 5091605