Corsi post laurea

Un master per formare esperti nel settore marittimo e portuale

Scadono l’11 gennaio 2021 i termini per l’iscrizione al Master Smart and Sustainable Operations in Maritime and Port Logistics promosso dal Polo Universitario Sistemi Logistici di Livorno dell’Università di Pisa.
05 Ottobre 2020

Formare professionali altamente qualificati dotati di un mix di conoscenze e competenze multidisciplinari, in grado di gestire gli aspetti tecnici e tecnologici, legali e manageriali, fondamentali per guidare l'innovazione del settore Marittimo e Portuale è l’obiettivo del Master Smart and Sustainable Operations in Maritime and Port Logistics promosso dal Polo Universitario Sistemi Logistici di Livorno dell’Università di Pisa presentato qualche giorno fa presso la sala Ferretti della Fortezza Vecchia di Livorno. Intervista al direttore del Master Davide Aloini.

Professore, come si sviluppa il percorso didattico del Master?

Il master realizza una offerta formativa unica nel panorama nazionale, intercettando in modo multidisciplinare i bisogni formativi più recenti del settore logistico Marittimo e Portuale. Il bilanciamento di contenuti tecnologico-ingegneristici con quelli dell’area giuridica-economica è finalizzato a chiarire quali e in che modo le tecnologie 4.0 possano impattare positivamente sulle operazioni logistiche e dunque formare professionisti in grado cogliere in maniera efficace le opportunità di innovazione per il sistema, all'insegna di Sostenibilità ed Efficienza. 

Il Master sarà erogato in formula part-time e avrà durata di un anno a partire da Marzo 2021. L’articolazione della didattica – il venerdì ed il sabato – è concepita per permettere la partecipazione anche a candidati che hanno l’esigenza di conciliare l’attività formativa con il lavoro.

L'attività didattica prevede lezioni frontali (300 ore) e attività progettuali o attività di tirocinio (500 ore) che gli studenti svolgeranno sul campo, presso le aziende di provenienza o partner del master.
Le lezioni del corso saranno tenute in italiano e si svolgeranno sia in presenza, presso la sede della Camera di Commercio – Livorno al fine di permettere un contatto diretto tra i partecipanti ed imprese, sia in modalità online (tramite le piattaforme Microsoft Teams e Moodle) per far fronte all’emergenza sanitaria in atto e favorire la flessibilità e la partecipazione a distanza.

Il percorso multidisciplinare, suddiviso in 5 moduli tematici, consente l’accesso ai laureati in ogni disciplina, e si sviluppa nei seguenti ambiti: Infrastrutture di Trasporto e Sistema Logistico Marittimo e Portuale, Sostenibilità, Quadro normativo e Contrattualistica, Frontiere Tecnologiche del Settore (IoT, Process Analytics, Cybersecurity, Automazione), Management ed Internazionalizzazione. La programmazione delle attività coniuga lezioni frontali con attività pratiche come esercitazioni in aula, lavori di gruppo e analisi di casi studio. L’attività didattica prevede anche l’intervento di imprese e professionisti del settore i quali andranno a presentare la loro esperienza diretta negli ambiti di interesse del Master.

A chi è rivolto e quali profili forma?

Il master offre una valida opportunità di aggiornamento per operatori e manager di aziende operanti nel settore Marittimo e Portuale e di formazione per i laureati in discipline tecniche, economiche e giuridiche interessati a opportunità di carriera in questo ambito o più in generale nella logistica. I candidati ideali sono neolaureati del vecchio e del nuovo ordinamento in ogni disciplina e funzionari, professionisti e manager che intendano acquisire competenze specifiche sulla sostenibilità, digitalizzazione ed automazione dei processi logistici con particolare riferimento ai trasporti marittimi ed alla portualità. 

L'obiettivo del Master è formare profili professionali altamente qualificati dotati di un mix di conoscenze e competenze multidisciplinari, in grado di gestire in modo sinergico gli aspetti tecnici e tecnologici, legali e manageriali, fondamentali per guidare l'innovazione del settore Marittimo e Portuale in modo sostenibile. Le figure professionali in uscita saranno in grado di affrontare efficacemente i processi di digitalizzazione ed automazione delle imprese operanti nel settore Marittimo-Portuale e di comprendere e valutare quali tecnologie possano contribuire all’efficientamento dei processi garantendo la sostenibilità del sistema logistico.

Sono previsti stage?

“Certamente, al termine delle attività in aula, il percorso si concluderà con un'attività pratica-progettuale (project work) o tirocinio in azienda di 500 ore, durante il quale i partecipanti potranno confrontarsi con casi pratici nel contesto marittimo, logistico e della portualità e applicare le nuove conoscenze acquisite in casi reali. I risultati del tirocinio saranno riportati nel project work e discussi nella prova finale”.

Quali prospettive occupazionali ci sono per i diplomati al Master?

Il settore della Logistica nell’ambito Marittimo e Portuale è un settore in grande evoluzione. Esiste un chiaro impegno verso la sostenibilità, evidente nell'European Green Deal, e dettato dall'urgente necessità di ridurre emissioni di gas a effetto serra.

In questo contesto, i porti marittimi e interni svolgono un ruolo importante (ndr. il trasporto per via d'acqua rappresenta circa il 90% del commercio globale e il 13% delle emissioni di gas serra dei trasporti dell'UE, in continua crescita), sia come punti di interconnessione nelle rispettive reti di trasporto, ma anche come principali nodi multimodali, hub logistici e siti commerciali.

Le tecnologie offrono una grande opportunità di innovazione possono essere leve chiave per lo sviluppo dell’ecosistema portuale, nella direzione della sostenibilità, sociale, economica e ambientale. Tuttavia, per la loro efficace introduzione è necessaria oltre che la conoscenza delle soluzioni disponibili anche un chiaro quadro dei processi e del contesto di applicazione.

Per questo motivo il master intercetta dei fabbisogni formativi molto specifici utili a formare figure qualificate con le professionalità e la specializzazione di cui può aver bisogno la rete di porti italiani.
Le principali prospettive occupazionali sono quindi rappresentate da:

  • terminal portuali e società di movimentazione, comprese quelle operative nel segmento passeggeri
  • autorità portuali
  • piccole, medie e grandi imprese operanti a livello internazionale nel settore dei trasporti, logistica e portualità
  • società di servizi che operano nel settore della logistica marittima e portuale
  • società di servizi che operano nei nodi interni e piattaforme logistiche aventi relazioni con i porti marittimi
  • aziende manifatturiere e operatori logistici di medie e grandi dimensioni, con un forte orientamento ai mercati esteri
  • spedizionieri
  • le case e le imprese doganali e fiscali che operano nelle aree portuali
  • dipartimenti di pianificazione e sviluppo economico delle città portuali
  • università, centri di ricerca, società di consulenza.

 

 

SCHEDA MASTER
Tipologia Master: I livello
Sito web (da aggiornare - nuovo sito in costruzione)
Posti disponibili: 25 + uditori
Durata del corso: Annuale
Periodo di svolgimento: Marzo 2021 - Gennaio 2022
Modalità didattica: in presenza, con la possibilità di usufruire di canali streaming delle lezioni e strumenti di e-learning per il materiale didattico.
Lingua: Italiano
Frequenza: minino 70%
Sede del corso: Sede Ammnistrativa - Centro di Servizi Polo Universitario "Sistemi Logistici" – Livorno; Erogazione presso Camera di Commercio – Livorno.
Scadenza presentazione domande di ammissione: 11 Gennaio 2021
Modalità di selezione: Valutazione curriculum vitae
Quota di partecipazione: 4000 Euro
Agevolazioni/borse di studio: 4 agevolazioni di esenzione dell'ultima rata - Certificazione Reddito, criterio: certificazione ISEE
Per informazioni: Segreteria Polo Universitario Sistemi Logistici Telefono: 0502211214 Email: els@unipi.it PEC: polologistica@pec.unipi.it