Eventi

Pronti AL Lavoro Digital: competenze trasversali, green e digitali, imprescindibili per trovare lavoro

Sinergia istituzionale a sostegno dell’imprenditorialità e dei fabbisogni occupazionali del territorio reggiano al centro dell’evento promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia in collaborazione con Almalaurea.
04 Dicembre 2020

Si è concluso tra la soddisfazione degli organizzatori, l’entusiasmo degli studenti partecipanti e l’ottimismo delle aziende coinvolte Pronti AL Lavoro – Digital Edition, uno dei più importanti appuntamenti programmati dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia. Realizzato con la collaborazione di AlmaLaurea srl, l’evento, che ha coinvolto 1.200 laureati, era finalizzato al sostegno delle imprese in cerca di giovani talenti e, al contempo, volto a favorire il cosiddetto matching tra domanda e offerta di lavoro, per promuovere un rapporto diretto tra giovani che escono dagli atenei emiliani e il sistema imprenditoriale locale.

A inaugurare la tre giorni, martedì 1° dicembre, due webinar istituzionali. Il primo webinar, "Imprenditorialità e lavoro: nuove sfide tra sostenibilità e innovazione" (GUARDA IL VIDEO) dedicato al mondo del lavoro, con focus specifici sul tema dell’imprenditorialità connessa all’economia circolare, è stato moderato dal giornalista Mattia Mariani. Dopo i saluti di Giovanna Pezzi di AlmaLaurea, il direttore di Telereggio ha raccolto le testimonianze di: Michelangelo Dalla Riva (segretario generale della Camera di Commercio), Marco Battaglia (fondatore di Sfridoo, vincitore del premio Innovatori responsabili Emilia-Romagna), Pietro Conte (responsabile Area Lavoro Confindustria Ceramiche), Andrea Parmeggiani (direttore del Tecnopolo e di Reggio Emilia Innovazione) e Andrea Poltronieri (project manager LTO Mantova). Il secondo webinar, "I fabbisogni occupazionali delle imprese del territorio: tra nuove professionalità e competenze" (GUARDA IL VIDEO) dedicato ai fabbisogni occupazionali del territorio con un approfondimento sulle nuove competenze e professionalità richieste dal mercato del lavoro, è stato coordinato dal giornalista Gino Belli e da Marco Piana di AlmaLaurea. Guido Caselli (direttore del Centro Studi e vicesegretario di Unioncamere Emilia-Romagna), Doretta Fava, (responsabile Ufficio placement e rapporti con le imprese dell’Università degli Studi di Parma) e Alessandra Lopez (responsabile Ufficio Placement dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia) hanno illustrato, ai numerosi studenti connessi alla tavola rotonda virtuale, le skills, le competenze e le figure professionali più ambite e richieste dal mercato del lavoro emiliano.

In sintesi tre le principali buone notizie emerse dai webinar. Competenze trasversali, green e digitali sono imprescindibili per trovare lavoro e chi le possiede oggi riesce a trovare occupazione nonostante la crisi, è la prima buona notizia. La seconda è data dal crescente livello formativo richiesto dalle aziende che sta finalmente migliorando e superando i desolanti livelli medio-bassi collegati a tipologie contrattuali altrettanto sconfortanti. La terza buona notizia da raccontare è la ricerca da parte di numerose imprese di nuovi profili professionali per svolgere nuovi mestieri, in un mondo che ancora non si conosce. Nuovi profili concepiti che nascono dalla “spinta gentile” della rivoluzione digitale che sta cambiando tutto. Competenze, talento, entusiasmo e coraggio le parole chiave consigliate come monito alla platea di studenti connessi alla mattinata di lavori.

La giornata di studio e di orientamento, infatti, ha registrato anche la partecipazione di oltre 100 studenti di alcune classi di Istituti superiori della provincia reggio-emiliana, che hanno potuto così trarre indicazioni utili sia a proposito delle possibilità di impiego attuali che delle tendenze che potranno orientarli nella prosecuzione degli studi e nell’acquisizione di specializzazioni.

 

I NUMERI DI PRONTI AL LAVORO – DIGITAL EDITION REGGIO EMILIA 1-3 dicembre 2020
 

Oltre 1.200 pre-registrati

250 inviti ai colloqui one-to-one

I titoli di studio conseguiti dai pre-registrati: circa il 70% ha conseguito un titolo di studio in un ateneo emiliano (52% Bologna, 28% Modena e Reggio, 14% Parma, 6% Ferrara), segue con il 4% Firenze. Il resto è molto distribuito in termini percentuali tra altri atenei e business school segno dell'interesse suscitato per questo evento anche nei confronti di candidati da fuori regione.

Ambito disciplinare: 26% economico – statistico ; 32% ingegneria & ICT; 10% linguistico; 8% giuridico; 6% chimico - farmaceutico e il resto distribuito tra psicologico, politico-sociale, agraria e veterinaria, architettura, geo-biologico e letterario.

Anno di conseguimento del titolo: il coinvolgimento è per il 63% di laureati 2020, 25% del 2019, 7% laureandi 2021 e il resto distribuito principalmente dal 2016 al 2018

Le posizioni ricercate: profili tecnici quali sviluppatori software, front-end e back-end, e in ambito networking, data center, cloud technologies, collaboration, security & IT governance; ingegneri meccanici, meccatronici e dell'automazione o ingegneri energetici; Consulenti funzionali; project manager, ingegneri gestionali, della produzione e impiegati in ambito logistico; addetti qualità, R&D e tecnici di laboratorio; responsabili di produzione e acquisti; product manager; profili amministrativo-gestionali come payroll specialist, business analyst, impiegati amministrativi e specialisti del controllo di gestione; profili in ambito marketing e commerciale estero.

Le imprese aderenti all’appuntamento sono: Alfasigma, BitApp, Cedacri Group, CFT, Gruppo Concorde, Iren, Lavoropiù, Marazzi Group, Plastical, Selecta Digital Services, Tetra Pak, VEM SISTEMI, ZAPI GROUP.

 

in collaborazione con