Eventi

AL Lavoro Milano Digital Edition al termine. Placement e recruiting online, funziona!

L'edizione digitale ha consentito una più ampia partecipazione agli appuntamenti di recruiting, promossi da AlmaLaurea srl per contribuire allo sforzo collettivo in questa difficile emergenza sanitaria.
20 Novembre 2020

Anche l’ultima tappa del tour AL Lavoro – Digital Edition, targato AlmaLaurea srl, che ha visto questa settimana coinvolta virtualmente la città di Milano, conferma la validità del format online adottato per il 2020, con cui sono state condotte le iniziative di placement e recruiting, fino allo scorso anno organizzate e svolte in presenza.

Per fronteggiare la fase emergenziale e contribuire allo sforzo collettivo di contenimento dell’epidemia, AlmaLaurea srl, infatti, ha tempestivamente promosso un tour di date (iniziato a luglio in Sicilia) con webinar, tavole rotonde e incontri istituzionali, grazie a una innovativa piattaforma, rivelatasi il vero ponte tra il mondo delle imprese e i laureati.

La cinque giorni appena conclusa di AL Lavoro Milano – Digital Edition, si era aperta con il webinar “Piattaforme digitali e social recruiting: come il Covid-19 impatta sulle attività di placement e ricerca del personale”. Durante quest’evento i relatori hanno raccontano best practice, presentato esperienze e condiviso testimonianze di successi aziendali e istituzionali. Un racconto, quello emerso nell’ultima tappa meneghina, che può ben sintetizzare le parole chiave e lo spirito con cui tutti gli eventi di recruiting e placement sono stati programmati e vissuti. 
 

Silvia Ghiselli, responsabile ufficio Indagini e Statistiche Consorzio AlmaLaurea, ha ricordato alcuni significativi dati già presentati a giugno con il Rapporto Annuale su Profilo e Condizione occupazionale dei laureati, attualizzati ai primi mesi del 2020. Se il 2019 aveva restituito tanti indicatori positivi, ad aprile 2020 la battuta di arresto registrata è stata pari a -56% rispetto all’aprile del 2019. Nonostante questo, c’è ottimismo dato dalla lieve ripresa della richiesta di CV da parte delle aziende registrato a luglio e confermato anche a ottobre.
 

 

 

Alberto Leone, responsabile dei Sistemi Informativi Consorzio AlmaLaurea, ha raccontato l’esperienza offerta da AlmaLaurea alle Regioni, che ne hanno fatto richiesta, per la ricerca e la selezione di personale medico in piena emergenza. Ha sottolineato inoltre come tutti, a partire dalle imprese, siano stati costretti ad abbandonare velocemente le soluzioni tradizionali per scoprire finalmente i vantaggi delle nuove tecnologie, senza essere colti impreparati.
 

 

 

Cristina Sottotetti, Responsabile Career Service Iulm, ha riconosciuto il prezioso supporto della piattaforma di AlmaLaurea per la realizzazione delle attività di recruiting online. Il suo contributo ha confermato un sano ottimismo nella discussione, raccontando come il sistema di recruiting, dopo qualche incertezza, si è riattivato con dati positivi.
 

 

 

Gianluca Bonacchi di Indeed, ha offerto la sua vision sul futuro del processo di recruiting, descrivendo un drastico calo delle offerte di lavoro soprattutto nelle capitali – recessione delle grandi città – a fronte, però, di un aumento dell’offerta di lavoro da remoto.
 

 

 

Marianna Poletti di Just Knock ha, poi, presentato il cambio di filosofia della start up da lei fondata con un approccio innovativo che vede i giovani al centro di una sfida giocata sul piano del talento e soprattutto delle soft skills, con l’OPEN EDUCATION come altro tema cruciale.
 

 

 

Cristina Arbini, Digital communication advisor & LinkedIn strategist, ha sottolineato l’importanza del piano umano, che il contesto lavorativo da remoto sta facendo emergere. Ha inoltre spiegato come i social siano reti di persone attraverso cui conoscere opportunità e quanto sia importante contaminarsi per arrivare preparati al domani, in cui molti lavori che faremo ancora non esistono.
 

 

Visualizza il video completo del webinar
 

Con flessibilità, intesa come abilità nel sapersi adeguare al contesto in modo repentino, infatti, si è accolta l’evoluzione, rispetto alle crisi e ai cambiamenti in atto. Una buona dose di resilienza evolutiva, ossia adattabilità a usare il tempo per reagire, e di concentrazione sugli obiettivi prefissati, hanno consentito a tutti di rispondere con proattività nel trovare un modo per emergere. Con fluidità e multidisciplinarità si continueranno ad affrontare le sfide del futuro. Un futuro cui si guarda con ottimismo, perché i numeri confermano che le misure adottate, almeno in questo campo, sono state efficaci per il raggiungimento degli obiettivi prefissati: coinvolgere numerose e prestigiose aziende nazionali e internazionali e farle incontrare con i giovani talenti italiani che del futuro saranno i veri protagonisti.
 

I NUMERI DI AL LAVORO MILANO – DIGITAL EDITION

Preregistrati all’evento: 2.757
Totale inviti a colloquio one-to-one: 578
Workshop: 23
Area geografica di riferimento: Lombardia 36%, Emilia Romagna 11%, Veneto 9%, Piemonte 6%, Liguria 4%, altre regioni 34%
Area disciplinare di provenienza: Economico – Statistico 41%, Ingegneria e ICT 30%, Politico – Sociale 8%, Giuridico 5%, altre aree (letteraria, linguistica, psicologica, ecc.) 16%
Università di provenienza: atenei lombardi 33%, atenei emiliani 15%, atenei piemontesi 8%, atenei veneti 9%, atenei toscani 5%, altri istituti universitari e di alta formazione 30%
Anno di laurea: 2020 62%, 2029 24%, 2021 6%, altro 8%

Le imprese che hanno aderito all’appuntamento milanese sono 18: Alleanza Assicurazioni, Alten Italia, Antares Vision, Avanade Italy, Capgemini, Coop Lombardia, Costa Crociere, Elettronica Group, Fielmann, Lavoropiù, Lidl Italia, Marchesini Group, Msx International, OverIT, Reply, Soft Strategy Group, TIM, Txt e-solutions.

Per gli enti di formazione: Cuoa Business Schoool - Master e Uniform Group.

Gold Sponsor dell'evento Lidl Italia e Reply.

I principali settori coinvolti sono: GDO e Retail; consulenza assicurativa, informatica e tecnologica; turistico; telecomunicazioni; industriale.

Le precedenti tappe: Sicilia, Campania, Roma, Torino, Bari