Università

Unibas: Premio di laurea “Angela Ferrara” contro la violenza sulle donne

L'Università degli Studi della Basilicata, CGIL, CISL e UIL, indicono un premio di laurea per promuovere studi, ricerche e riflessioni in materia di politiche di genere e di pari opportunità. Scadenza del bando: 31 gennaio 2021.
27 Novembre 2020

L'Università degli Studi della Basilicata, in collaborazione con CGIL, CISL e UIL, indice un concorso per l'assegnazione del Premio di laurea “Angela Ferrara” al fine di preservare la memoria di Angela Ferrara - cittadina lucana, madre e scrittrice per bambini, vittima di femminicidio nel 2018.

L'iniziativa, presentata nel corso di una conferenza stampa mercoledì 25 novembre in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha lo scopo di favorire la promozione di studi, ricerche e riflessioni in materia di politiche di genere e di pari opportunità, di storia delle donne e di tematiche femminili. Partendo dalla consapevolezza che la violenza contro le donne, in tutte le sue forme, è determinata da un dato culturale.

Premio e obiettivi

Il premio di laurea, dell’importo di € 1.500 finanziato dalle tre Organizzazioni Sindacali, si propone di valorizzare tesi di laurea che mettano in risalto il valore del contributo femminile negli ambiti economico, sociale, politico, scientifico, artistico, filosofico, letterario, premiando tra queste la migliore.

Requisiti di ammissione

Sono ammessi a partecipare al concorso i/le laureati/e dei corsi di laurea, di laurea magistrale a ciclo unico e di laurea magistrale in qualsiasi Ateneo italiano, residenti in Basilicata, che abbiano conseguito il titolo negli anni accademici 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020.

Termini di partecipazione

Le domande dovranno essere inviate entro il 31 gennaio 2021 secondo le modalità indicate nel BANDO.

La consegna del premio avrà luogo nell’ambito di un evento dedicato, organizzato dall’Università degli Studi della Basilicata e da CGIL, CISL e UIL.
 

Per informazioni