Corsi post laurea

Un master per formare esperti in appalti pubblici e prevenzione della corruzione

Sono in scadenza i termini per iscriversi al master di II livello in Appalti pubblici e prevenzione della corruzione promosso dall’Università degli Studi di Ferrara.
02 Marzo 2021

Formare figure professionali con una conoscenza approfondita degli aspetti giuridici e di quelli economico- aziendali nel settore dei contratti pubblici è l’obiettivo del Master Executive di II livello in Appalti pubblici e prevenzione della corruzione promosso dall’Università degli Studi di Ferrara. Intervista al professor Andrea Maltoni, direttore del Master.

 

    Professore, il tema degli appalti pubblici e della prevenzione della corruzione è sempre attuale. A che punto è arrivata la legislazione?

    Il Codice dei contratti pubblici del 2016 è stato più volte modificato, da ultimo in parte dal c.d. decreto semplificazioni, i.e. il d.l. 16 luglio n. 76, conv. con mod. dalla l. 11 settembre 2020, n. 120. Peraltro, disposizioni derogatorie, con riferimento alla situazione pandemica, sono state dettate dal c.d. decreto Cura Italia (i.e. il d.l. 17 marzo 2020, n. 18, conv. dalla l. 25 aprile 2020, n. 27, nonché dal d.l. 8 aprile 2020, n. 22, conv. dalla l. 6 giugno 2020, n. 41 e dal c.d. decreto Rilancio, i.e. il d.l. 19 maggio 2020, n. 34, conv. dalla l. 17 luglio 2020, n. 77).

     

    Come si sviluppa il percorso didattico del Master?

    Il Master della durata di un anno (305 ore sono dedicate all’attività didattica e 100 ore sono dedicate al tirocinio) si articola in 9 Moduli (MOF). Ad ogni MOF è dedicato un numero di ore di lezione – che si terranno nella giornata di venerdì (ore 9.00-13.00; 14.00-18.00 ed eccezionalmente nella mattinata del sabato) – proporzionato alla rilevanza e all’estensione dei temi trattati.

    Ciascun modulo del Master si articolerà in una parte generale di inquadramento del tema - nella quale si terrà conto del contesto normativo di riferimento in continua evoluzione e degli aspetti organizzativi e gestionali più rilevanti - ed in una parte dedicata all’approfondimento di esperienze concrete, attraverso il coinvolgimento di esperti e professionisti del settore, nonché di dirigenti, di funzionari pubblici e di manager, che illustreranno ai partecipanti alcuni casi significativi, nonché esempi di bestpractice.

    Il Master consentirà inoltre ai partecipanti di applicare i contenuti formativi, acquisiti durante il ciclo delle lezioni, attraverso tirocini formativi, che i partecipanti potranno svolgere presso Enti pubblici ed Enti privati convenzionati particolarmente qualificati.

    I primi 3 moduli sono dedicati all’inquadramento generale dei diversi aspetti attinenti alla trasparenza e alla prevenzione della corruzione, con particolare riferimento alla disciplina relativa alla trasparenza, alle incompatibilità ed agli aspetti giuslavoristici.

    Nei successivi 4 moduli verranno approfonditi il ruolo e le funzioni dell’ANAC, nonché tutti gli aspetti di rilievo disciplinati dalla normativa contenuta nel Codice dei contratti pubblici, nonché dagli atti attuativi (i.e.: decreti, Linee guida, ecc.): un approfondimento specifico sarà dedicato agli appalti nei settori speciali, agli appalti di lavori, agli appalti c.d. verdi, agli appalti di servizi sociali. Particolare attenzione verrà prestata al tema dei contratti per l’innovazione.  Saranno infatti esaminati i nuovi strumenti a disposizione della contrattualistica pubblica per favorire l'innovazione e la crescita di un'economia circolare e sostenibile. Sarà inoltre esaminata la disciplina in tema di rimedi alternativi alla risoluzione in via giudiziale delle controversie e di misure straordinarie di gestione, sostegno, monitoraggio alle imprese contraenti. Verranno inoltre forniti concetti di base e strumenti operativi in tema di partenariati pubblico-privati.

    Nel penultimo modulo sarà approfondita la disciplina della responsabilità degli enti ed i modelli organizzativi nelle imprese private e in quelle in controllo pubblico, con particolare riferimento ai delitti contro la p.a., ai reati c.d. ambientali e ai delitti colposi di omicidio e lesioni derivanti da inosservanze alle norme in materia di sicurezza sul lavoro. Seguirà un inquadramento della normativa in tema di società a partecipazione pubblica - con particolare riferimento a quelle operanti nei settori del servizio integrato dei rifiuti e del servizio idrico integrato - ed alle modalità di affidamento degli appalti pubblici da parte delle stesse, nonché alle relative misure anticorruzione.

    L’ultimo modulo, infine, intende fornire un inquadramento della disciplina applicabile ai contratti pubblici nel settore della sanità, nonché delle caratteristiche organizzative inerenti la gestione del ciclo della performance funzionali ad assicurare obiettivi di trasparenza e di prevenzione della corruzione da parte delle aziende operanti nel settore sanitario.

     

    A chi è rivolto e quali profili forma?

    Il Master è destinato a:

    • dipendenti (funzionari e dirigenti) di pubbliche amministrazioni e di enti/società che operano in qualità di stazioni appaltanti;

    • dipendenti di imprese, società, consorzi, reti di imprese che partecipano a procedure di affidamento di appalti pubblici;

    • professionisti che intrattengono rapporti a vario titolo con le stazioni appaltanti;

    • laureati specialistici/magistrali che aspirano a ricoprire posizioni nell’area dei contratti pubblici presso amministrazioni aggiudicatrici o enti aggiudicatori o che desiderino acquisire una specializzazione per svolgere una qualificata attività di consulenza a favore delle stesse amministrazioni o di imprese esecutrici in tema di contrattualistica pubblica, anticorruzione e trasparenza;

    • tutti coloro che, più in generale, abbiano un qualche interesse specifico ad acquisire una conoscenza approfondita degli aspetti giuridici e di quelli economico- aziendali nel settore dei contratti pubblici (sia sul versante della domanda che su quello dell’offerta).

    Trattandosi di un Master II livello risulta diretto ai possessori di uno dei seguenti titoli di studio: laurea specialistica ai sensi del D.M.509/99, laurea magistrale ai sensi del D.M.270/04, laurea “anteriforma”, titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente.

     Con riferimento ai possibili sbocchi professionali, il Master si propone di:

    • supportare le amministrazioni, gli enti e le società in controllo pubblico, operanti come stazioni appaltanti, nelle fasi della programmazione, dell'affidamento e dell’esecuzione di appalti pubblici;

    • supportare le imprese private nella messa a punto di idonee strategie di “compliance aziendale”, ai fini della partecipazione alle gare di appalto e nella esecuzione dei contratti pubblici;

    • formare delle figure professionali in grado di supportare le stazioni appaltanti nei ruoli di responsabile dell’ufficio acquisti, di RUP, nonché di responsabile dell'ufficio legale delle pp.aa. e delle società in controllo pubblico;

    • formare delle figure professionali in grado di rivestire il ruolo di responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza nelle p.a. e nelle società in controllo pubblico;

    • sviluppare le competenze in materia di contratti pubblici e di compliance aziendale dei dirigenti e dipendenti di imprese private, nonché dei responsabili di uffici legali delle stesse, di singoli professionisti e di componenti di OdV di società pubbliche.

     

    Sono previsti stage?

    Il Master prevede lo svolgimento obbligatorio di un tirocinio formativo, della durata di 100 ore (obbligo di frequenza del 50% del monte ore complessivo), finalizzato a consentire ai partecipanti di applicare i contenuti formativi, acquisiti durante il ciclo delle lezioni. Il tirocinio potrà essere svolto presso il proprio ente pubblico o privato di appartenenza, nonché presso enti convenzionati particolarmente qualificati.

     

    Quali prospettive occupazionali ci sono per i diplomati al Master?

    Il Master executive di II livello garantisce una forte specializzazione nell’ambito della contrattualistica pubblica secondo un approccio interdisciplinare, in grado di aumentare le competenze in campo giuridico ed economico-aziendale. I frequentanti il Master, dunque, potranno competere nel mercato del lavoro avendo acquisito competenze specifiche, spendibili sotto molteplici profili.

    Le esperienze pregresse, riguardanti le precedenti edizioni del Master, hanno infatti dimostrato che la maggior parte dei frequentanti il Master ha potuto ottenere un avanzamento di carriera presso il proprio ente di appartenenza, anche con riferimento ad aree diverse da quelle in cui si presta servizio.

    Non sono presenti statistiche relative alle possibilità di occupazione dei frequentanti disoccupati delle precedenti edizioni. L’obbligo di svolgere un periodo di tirocinio formativo costituisce un ulteriore elemento rilevante in quanto può rappresentare un’occasione importante per un primo ingresso nel mondo del lavoro.

     

     

    SCHEDA MASTER
    Tipologia Master: Master executive, II livello
    Sito web:  www.masterantcop.it; http://www2.unife.it/studenti/pfm/masterperfez – Sezione Economia e Management: Appalti pubblici e prevenzione della corruzione (ANT.COP)
    Posti disponibili: 35
    Durata del corso: 305 ore
    Periodo di svolgimento: 09/04/2021 – 25/02/2022
    Modalità didattica: in considerazione del perdurare della pandemia, le lezioni si svolgeranno a distanza in modalità streaming mediante piattaforma didattica dedicata messa a disposizione del se@ dell’Ateneo di Unife.
    Lingua: italiano
    Frequenza: obbligatoria per il 70% delle lezioni frontali; obbligatoria per il 50% delle ore previste per il tirocinio formativo.
    Sede del corso: Ferrara, Dipartimento di Economia e Management, via Voltapaletto, 11. In considerazione della pandemia, le lezioni saranno svolte sulla piattaforma se@ dedicata al Master. Le lezioni potranno essere riascoltate tramite accesso con password, conferite al momento dell’immatricolazione al corso.
    Scadenza presentazione domande di ammissione: differenziata per coloro che:
    a) essendo dipendenti pubblici, intendono concorrere alla selezione per il conferimento delle borse INPS/SNA a copertura integrale del costo di iscrizione: scadenza fissata all’8/03/2021;
    b) per coloro che non intendono concorrere alla selezione per il conferimento di borse INPS/SNA o non possiedono i requisiti di partecipazione alla suddetta selezione: 19/03/2021
    Si consiglia di prendere visione del bando di ammissione al Master.
    Modalità di selezione: differenziata:
    a) per coloro che concorrono per il conferimento di borse INPS/SNA: valutazione dei titoli, della relazione dell’amministrazione di appartenenza e colloquio motivazionale, previsto in data 17/3/2021, a partire dalle 11.30 tramite piattaforma Google Meet.
    b) nessuna selezione è prevista per coloro che non concorrono alla selezione per il conferimento di borse INPS/SNA
    Quota di partecipazione: 4.500 Euro
    Agevolazioni/borse di studio: sono previste due tipologie di agevolazioni:
    a) Borse INPS-SNA: sono state riconosciute 10 borse di studio (7 borse INPS e 3 borse SNA) a copertura integrale della quota di iscrizione al Master (per maggiori dettagli in merito alle modalità di iscrizione e selezione per il conseguimento della borsa si veda il bando ed il sito – BORSE, COSTI E SCONTISTICA).
    b) Riduzione del contributo di iscrizione
    Previa presentazione di apposita richiesta, da inoltrare via PEC nelle modalità indicate all’art. 18 Bando entro il 1° marzo 2021, le amministrazioni interessate, nonché le associazioni, gli enti e le società di diritto privato (qualora l’iniziativa non persegua scopi di lucro) potranno usufruire dello sconto di € 1.000,00 sul contributo di iscrizione in favore dei propri dipendenti/aderenti/iscritti fino ad un massimo di 30 iscritti per ogni ente.
    Per informazioni: si veda il bando pubblicato sul sito internet www.masterantcop.it, oppure inviare una mail a masterant.cop@unife.it.