Eventi

Si è conclusa la tappa digitale di AL Lavoro Bari 2021

Per la prima volta riuniti insieme, gli Uffici Placement di tutti gli atenei pugliesi hanno inaugurato una settimana ricca di appuntamenti per gli oltre 1.700 studenti e laureati pre-registrati, provenienti da tutto il Sud Italia.
23 Aprile 2021

Si è concluso AL Lavoro Bari - Digital Edition 2021, con gli ultimi colloqui one-to-one, ai quali sono stati invitati circa 500 neolaureati. L’evento di recruiting organizzato da AlmaLaurea (19-23 aprile), si è virtualmente svolto nel capoluogo pugliese ma ha coinvolto laureandi e neolaureati di tutto il Sud Italia (94%).

La sinergia tra le Università di Bari, Foggia, Salento, LUM, Politecnico di Bari si è concretizzata nel webinar inaugurale dal titolo “Strumenti e consigli per la ricerca attiva ed efficace del lavoro”, che è stato tenuto lunedì 19 aprile dal personale degli Uffici Placement degli Atenei Pugliesi. Martedì 20 si è svolto il secondo webinar, a cura dello staff AlmaLaurea, intitolato “Il colloquio di lavoro: strategie e miti da sfatare”.
Entrambi gli appuntamenti hanno avuto un ottimo riscontro, così come i workshop tenuti dalle aziende, registrando una partecipazione numerosa e interessata da parte degli studenti.

Dopo aver conosciuto nei primi tre giorni le opportunità di inserimento e carriera nei diversi settori, nelle ultime due giornate si sono svolti i colloqui one-to-one dei candidati preselezionati dalle imprese che hanno incontrato i recruiter aziendali, sempre in modalità digitale. All’ampia varietà di settori di appartenenza delle imprese partecipanti è corrisposta altrettanta varietà di profili dei laureati coinvolti.

Silvio Marchettini, Responsabile Unità Operativa Servizi AL Lavoro Centro-Sud Italia AlmaLaurea srl commenta così l’esito della cinque giorni: «Ad AL Lavoro Bari 2021 Digital Edition abbiamo nuovamente dimostrato che strategie innovative, co-progettazione e coinvolgimento del territorio rappresentano gli elementi distintivi dell’operato di AlmaLaurea realizzati all’interno di un ecosistema che fonda i propri pilastri nella relazione tra Istituzioni, Atenei, Laureati e Imprese. In questa prima assoluta nella nostra storia insieme a tutti i gli Uffici e Agenzie di Placement degli Atenei della Regione Puglia, abbiamo co-creato un momento di condivisione di buone prassi e orientamento per tutti i giovani laureati che hanno preso parte alla manifestazione e che si conclude oggi con risultati mai ottenuti sul fronte aziende e candidati partecipanti. “Fare rete” rimane la parola d’ordine e siamo orgogliosi di aver generato nuova energia agendo per lo sviluppo di un network virtuoso e di respiro sempre più ampio e nazionale; un altro passo, lungo, bilanciato e ben disteso, lo abbiamo compiuto. Ad Maiora!».

L’interesse nazionale verso i talenti in ambito STEM è stato confermato anche durante questo career day. In particolare i più ricercati sono stati in ambito sviluppo e architettura software, web e mobile, e cloud, oltre che per sicurezza informatica e sistemi informatici. Le imprese sono a caccia, inoltre, di asset nell’ambito della consulenza, come Business Consultant, IT Risk & Assurance Consultant o Financial Services Consultant; ma anche in area marketing e vendite, acquisti, qualità, controllo di gestione, risorse umane e comunicazione.

 

I NUMERI DELL'EVENTO
 

Preregistrati all’evento: oltre 1.700
Totale inviti a colloquio one-to-one: 500
Totale eventi tra workshop aziendali e webinar di orientamento: 27
 

Profilo dei pre-registrati

Area geografica di riferimento: complessivamente 94% dalle regioni del Sud Italia (Puglia 70%, Campania 7%, Calabria 5%, Basilicata 6%, Sicilia 4%, Molise 2%)

Area disciplinare di provenienza: in linea con le esigenze espresse dalle imprese partecipanti, le aree disciplinari più rappresentate sono: 36% economico-statistica, il 27% ingegneria e ICT, 14% in ambito linguistico e il 9% giuridico.

Università di provenienza: la metà dei laureati coinvolti ha conseguito l'ultimo titolo presente nel cv in un ateneo pugliese, in particolare: Università di Bari 23%, Università del Salento 9%, Politecnico di Bari 7%, Università LUM "Giuseppe Degennaro" 6%, Università di Foggia 3%.  L'altra metà, invece, sta concludendo gli studi o ha conseguito il titolo più recente presso numerose altre università di tutta Italia e business school o scuole di master.

Anno di laurea: Anno di laurea 40% 2021, 36% 2020, il restante 24% prima del 2020.

Le 21 imprese aderenti all’appuntamento pugliese: Alten Italia, Aptos, Altas Reply, Blue Reply, BV Tech, Core Reply, EY, Fincons Group, Generali, ION Group, Lidl Italia, Lutech, Mazars Italia, Msx International, Penny Market, Primark, Pwc, Sidea Group, Spindox, Tim, Volkswagen Group Italia.

A queste si aggiungono due scuole di formazione: CUOA Business School e ISTUD Business School.
 

 

L’ultima tappa della sessione primaverile di AL LAVORO si terrà a Milano | 24-28 maggio 2021
 

Comunicato stampa

 

Un evento AlmaLaurea